Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 27, 2023 962volte

FIDAL: bene i risultati, male tutto il resto?

Non c’è pace tra gli ulivi per la FIDAL, federazione che sta attraversando un periodo felicissimo a livello di risultati. Alle Olimpiadi, Mondiali ed Europei, come abbiamo anche recentemente celebrato su queste colonne, gli azzurri conseguono vittorie mai raggiunte nella nostra storia. Tutto bene? Non molto per le “opposizioni” che sono numerose/rumorose e non perdono occasione per segnalare molte situazioni di sofferenza.

Tra queste c’è sicuramente la FIDAL Lombardia che a pagina 2 dell’ultimo numero (20/2023) della sua rivista “Voglia di Atletica”, scrive quanto segue:

“COSA SUCCEDE A ROMA? I motivi di preoccupazione sono molteplici: non amiamo riferire i sentito dire, ma siccome il Bilancio Federale 2022 non è ancora stato pubblicato (e quindi solo allora sapremo) e le voci che parlano insistentemente di un forte disavanzo (vicino ai due milioni di euro, ipotizzano i bene informati) non paiono certo rassicuranti e tanto meno la mancanza di dichiarazioni ufficiali in tal senso; gli Euro Cross di Torino 2022 invece hanno registrato anch’essi un disavanzo importante (strano per un evento di una sola giornata). Il Presidente ha poi azzerato (con un grande atto di fiducia nel Consiglio Federale) tutte le deleghe dei consiglieri. Ci aspetta inoltre un “Challenge” (che nessuna delle società italiane vuole) mentre le finali dei Cds hanno espresso, ancora una volta, una serie di incongruenze regolamentari (ovviamente non governate) e il bel risultato (terzi) della Nazionale... Lettone! Se a questo si aggiunge che manca meno di un anno ai Campionati Europei di Roma 2024 (e nulla traspare sullo stato dei preparativi) la preoccupazione è inesorabilmente destinata a crescere”.

Insomma tra conti in rosso, eventi in perdita o che non si stanno preparando adeguatamente, azzeramento del Consiglio Federale, regolamenti dei campionati di società che permettono di schierare talenti stranieri ingaggiati a gettone solo per quella gara, stravolgendo gli equilibri di forza e vanificando il lavoro fatto dai tecnici, capite che le accuse sono molto gravi.

Ovviamente noi siamo a totale disposizione della FIDAL Nazionale nel caso volesse rispondere.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina