Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 03, 2024 390volte

Parkrun Milano fa 300!

Max, in azzurro, e i volontari Parkrunn Max, in azzurro, e i volontari Parkrunn Foto archivio Parkrun

Da 299 sabati alle 9,00 al Parco Nord di Milano (entrata da v.le Suzzani) si ritrovano i parkrunner milanesi, ma anche tanti non milanesi e stranieri, che sotto l’occhio vigile di Massimiliano Fava partecipano alla Parkrun. Già, perché se la parkrun è arrivata a Milano lo si deve a una sua felice intuizione.

Max come è nata l’idea di organizzare parkrun a Milano e perché al Parco nord?
L’idea nasce dalla mia passione per la corsa e dalla volontà di fare qualcosa di aggregante e di benefico per la salute e, curiosando su internet mi sono imbattuto sul sito della Parkrun e ho pensato che fosse la formula giusta per quello che avevo in mente soprattutto perché poteva essere fatto anche senza fine di lucro.
Il primo allenamento ha avuto luogo il 24 settembre 2016 e ho scelto il Parco Nord perché, pur non essendo il parco più vicino a casa, era quello più adatto a raccogliere un bacino di runners e più facile da raggiungere dai parkrunner stranieri che sapevo sarebbero venuti a trovarci fin da subito, come è effettivamente successo e ancora, per fortuna, succede.

Ormai il meccanismo è “rodato”, quali, se ce ne sono state, le difficoltà iniziali che ti hanno fatto pensare “chi me lo ha fatto fare”?
No, non l’ho mai pensato. La principale difficoltà iniziale è stata il far comprendere che parkrun è un allenamento e non una gara, che chi partecipa ogni tanto si deve prestare anche a fare il volontario e che chi cammina e ci mette un’ora ha lo stesso valore di chi arriva prima di tutti. Concetti per fortuna ora scontati, ma che le prime volte si scontravano con la mentalità italiana, molto diversa da quella britannica.

Il prossimo sabato, 6 gennaio 2024, parkrun festeggerà il traguardo delle 300 edizioni. Quando hai iniziato pensavi che avrebbe ottenuto il successo che ha?
Lo speravo, perché è un format che ha successo in tutto il mondo, ma non pensavo che avremmo avuto più di 3mila iscritti, che avremmo ospitato più di 25mila partecipazioni, che saremmo andati avanti per 7 anni e mezzo, e che avremmo avuto così tante visite dall’Estero, con persone che addirittura prendono l’aereo il venerdì solo per venire da noi e ripartire magari il sabato pomeriggio.

Una dei punti di forza della parkrun sono i volontari e direi che tu hai creato un gruppo affiatato e soprattutto affidabile che non ti fa mai mancare il loro supporto. C’è un segreto dietro a questo?

Io ormai semplicemente coordino il tutto, ma la vera forza del nostro parkrun sono i volontari, persone eccezionali, di cui mi fido ciecamente, e di cui ho tanta stima. Chiunque può unirsi al nostro team, anche solo per un sabato, e sono certo che darà il suo meglio per la riuscita dell’evento. Cosa non facile, considerando i 200 partecipanti che ormai sono le presenze quasi costante.

Provo a farti fare uno sforzo di memoria chiedendoti se delle 299 parkrun disputate ce ne è qualcuna che ricordi in modo particolare nel bene o nel male?
Ne ricordo tante, perché ogni settimana ci sono storie nuove e incredibili di cui vengo a conoscenza e tante volte dico che ci si potrebbe scrivere un libro.
Ultima domanda: a quante parkrun hai partecipato?
Ho partecipato a 20 come runner e a 281 come volontario. Le mie 300 parkrun le ho quindi già raggiunte, ma sabato prossimo, al raggiungimento delle 300 di Milano Nord, sarò, saremo sicuramente un po' emozionati.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina