Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 28, 2018 447volte

Presentata la Maratona di Roma 2019

Le Autorità presenti: Diario, Giomi, Raggi, Frongia e Martelli Le Autorità presenti: Diario, Giomi, Raggi, Frongia e Martelli Foto Biagini/Fidal

28 Novembre - E’ stata presentata questa mattina in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, la XXV Maratona Internazionale di Roma che si svolgerà il 7 aprile 2019, con partenza alle ore 8.30, da via dei Fori Imperiali.

La manifestazione, evento IAAF Silver Label Road Race, inserita nel calendario Fidal con classificazione Gold, è organizzata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera su invito e con il Patrocinio di Roma Capitale.

Erano presenti stamani: il Sindaco di Roma Virginia Raggi; il Presidente FIDAL Alfio Giomi; l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini, Daniele Frongia; il coordinatore della maratona Fabio Martelli.

Di rilievo, per noi podisti, la presenza di Giorgio Calcaterra, che ha ricevuto dalle mani del Sindaco e del presidente Giomi il primo pettorale di gara; inoltre è stata annunciata la partecipazione di Daniele Meucci (Esercito), ex campione europeo della distanza.

Alla classica maratona è abbinata la Stracittadina non competitiva di 5 chilometri, aperta a tutti.

Già 2000 le richieste pervenute dal giorno di apertura delle iscrizioni, lo scorso 8 ottobre, di cui 800 provenienti da 26 nazioni estere.

Intanto, è stato definito il percorso, che a breve sarà certificato e approvato in maniera definitiva: si parte da via dei Fori Imperiali, tra Largo Corrado Ricci e via di San Pietro in Carcere, per poi estendersi per tre chilometri sul rettilineo di via Cristoforo Colombo proseguendo poi su via Ostiense e sul Lungotevere. Al 18° chilometro si passerà in via della Conciliazione fino a sfiorare la Basilica di San Pietro per poi immergersi nel quartiere Prati e tornare sul Lungotevere, eliminando il tratto dell’Acquacetosa-Moschea. Dal 34° chilometro e sino al traguardo la parte più emozionante del percorso, ovvero il centro storico della Città Eterna. Nel finale i podisti correranno con l’Arco di Costantino a fare da splendido sfondo, per poi girare intorno al Colosseo per correre l’ultimo chilometro in via dei Fori Imperiali, dove ci sarà l’arrivo giungendo da via di San Gregorio.

Percorso definito più scorrevole, con molti tratti rettilinei e pochissimi saliscendi; tempo limite fissato in 7 ore.

La Stracittadina partirà sempre da via dei Fori Imperiali, qualche minuto dopo la maratona, sviluppandosi nel cuore della Roma imperiale per arrivare nel Circo Massimo.

Le dichiarazioni:

Il Sindaco di Roma, Virginia Raggi: “Siamo orgogliosi di poter presentare l’edizione 2019 della Maratona Internazionale di Roma. Si terrà il 7 aprile e avrà un percorso del tutto innovativo, passando per la prima volta lungo la via Cristoforo Colombo per poi addentrarsi nel centro storico e concludersi là dove inizia: in via dei Fori Imperiali con il Colosseo a fare da cornice. Un percorso ricco di storia e di fascino, così come vuole essere la manifestazione: un’unione di persone accomunate dalla passione per lo sport e dall’amore per la nostra splendida Città. Vi aspettiamo numerosi per percorrere insieme le strade della Capitale e passare una mattinata di divertimento e di pratica sportiva”.

Il presidente della Fidal, Alfio Giomi:”Organizzare una maratona in sei mesi è una sfida tutt’altro che facile, che abbiamo accettato con l’incoraggiamento e il supporto del Comune di Roma e sentendo il dovere di assicurare continuità alla maratona della Capitale.La Federazione si è fatta carico del ruolo tecnico di organizzatore, consapevole che ciò avrebbe richiesto un importante sforzo organizzativo ma anche nella convinzione che la Città Eterna meritasse di continuare nella sua tradizione d’eccellenza sportiva. Stiamo lavorando con il massimo impegno affinché la prossima edizione della Maratona Internazionale di Roma si concretizzi al meglio”.

L’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini, Daniele Frongia: “La prossima edizione della Maratona Internazionale di Roma sarà organizzata, come previsto dal bando elaborato da Roma Capitale, da FIDAL, la Federazione Italiana di Atletica leggera. Avrà un percorso agevole, pianeggiante, accessibile a tanti, con l’obiettivo di divertirsi e praticare del sano sport, veicolo di buona salute e aggregazione sociale. Siamo molto soddisfatti di aver riportato all’interno della nostra Amministrazione un evento internazionale di altissimo livello, con delle potenzialità ancora tutte da esprimere, prevediamo di trasformarlo nel giro di poche edizioni nella maratona più importante d’Italia, così come la Capitale merita”.

Il Coordinatore Generale della Maratona Internazionale di Roma, Fabio Martelli: “Da veri sportivi abbiamo accettato questa sfida e in poco più di un mese abbiamo messo in moto una complessa macchina organizzativa. Stiamo mettendo in campo tutte le nostre energie per far sì che il prossimo 7 aprile si svolga una maratona di grande livello tecnico e partecipativo".

Le iniziative speciali:

La Maratona Internazionale di Roma ha avviato un Charity Program, legato alla Stracittadina, per raccogliere fondi in favore delle Onlus che aderiranno all’iniziativa: il programma prevede il coinvolgimento delle associazioni che avranno diritto all’acquisto di pettorali per la non competitiva a prezzo agevolato, per poi distribuirli a una quota maggiore sostenendo così i propri progetti benefici.

Sempre all’interno della Stracittadina è prevista la RunCorporate, una corsa nella corsa pensata per le imprese e le iniziative di team building e rafforzamento aziendale: partecipando, si contribuirà fattivamente anche alla raccolta fondi attraverso le Onlus inserite nel Charity Program. Ogni azienda potrà scegliere personalmente e liberamente un’associazione tra quelle rientranti nel Charity Program, a cui devolvere la somma derivante dai pettorali acquistati.

I partecipanti alla Maratona, per una iniziativa già partita dai primi di novembre, avranno la possibilità di allenarsi gratuitamente nei centri sportivi comunali che aderiscono. Inoltre, fino alla settimana precedente la gara, ci si potrà allenare sotto le cure del FIDAL Lazio Run Club, con istruttori federali che saranno a disposizione tutti i martedì allo Stadio Paolo Rosi, tutti i mercoledì al Centro di Preparazione Paralimpica delle Tre Fontane e tutti i giovedì a Villa Borghese per degli allenamenti di gruppo in preparazione proprio della maratona.  

Due partnership sono state strette con altri due grandi eventi sportivi romani: dal mese di dicembre, insieme alla Maratona Internazionale di Roma, si potrà acquistare a un prezzo agevolato la combinata con la Rome Half Marathon Via Pacis (in programma il 22 settembre 2019) o con la Granfondo Campagnolo Roma (in programma il 13 ottobre 2019).

Infine ai “Senatori”, i pochissimi  maratoneti che hanno portato a termine tutte le ventiquattro precedenti edizioni, è stata concessa l’iscrizione gratuita per l’edizione del 7 aprile 2019, per festeggiare le  “nozze d’argento” con la maratona di Roma.

4 commenti

  • Link al commento Venerdì, 30 Novembre 2018 23:01 inviato da FMr

    Anche Roma, dal 1995 in poi, ha fatto i suoi comodi quanto a calendario. Ricordo edizioni svolte oscillando pressoché in tutte le settimane di marzo, incuranti del fatto che in quelle stesse domeniche si svolgessero altre maratone (Piacenza e Ferrara, per esempio, furono danneggiate). Per il resto, non è scandaloso che in uno stesso giorno si svolgano due o tre maratone: in Germania, per esempio, accade regolarmente. Più 'strano' è che si diramino leggi, gride e divieti, salvo poi lasciare tutte le scappatoie e concedere tutte le deroghe. Che poi certi grandi organizzatori insistano scientemente nel mettere la propria gara nello stesso giorno di un'altra 'grande', indica soprattutto che non vogliono i grandissimi numeri di partecipazione perché non saprebbero gestirli. Roma stessa ha ridotto i tempi massimi perché evidentemente gestire 11mila classificati era troppo.

    Rapporto
  • Link al commento Maurizio Lorenzini Giovedì, 29 Novembre 2018 14:55 inviato da Maurizio Lorenzini

    in realtà maratona di Milano si corre in aprile ormai dal 2010, quando non c'erano le problematiche attuali. Da milanese sono contento che si sia trovato il modo di organizzare la maratona nel 2019, anche se appare un po' paradossale tutto quanto accaduto

    Rapporto
  • Link al commento Giovedì, 29 Novembre 2018 10:46 inviato da cervone

    Come romano ero in apprensione sul futuro della Maratona di casa.
    Ho sinceramente gradito la notizia che, nonostante le vicissitudini passate in questo periodo, si sia riusciti ad organizzarla comunque, anche se a me è sembrato di assistere ad una lotta sterile tra la giunta comunale e i vecchi organizzatori, ai quali va il merito di aver orgnaizzato la maratona in modo ineccepibile negli ultimi anni.
    Vorrei rispondere a Roberto facendo presente che la data della maratona di Roma sono anni che viene effettuata in quel periodo, spostandosi solo di qualche domenica in avanti, mentre semmai è stata Milano che cambiando radicalmente è andata a cozzare con Roma, forse speravano nell'annullamento di quest'ultima sperando di ereditare lo scettro di maratona più numerosa d'Italia.

    Rapporto
  • Link al commento Giovedì, 29 Novembre 2018 08:37 inviato da Stefano Severoni

    E' paradossale che nello stesso giorno 7 aprile 2019 si correranno in contemporanea le maratone a Roma e Milano. E' come se negli Stati Uniti si corressero nel medesimo giorno le 42,195 km a New York e Chicago. Il percorso in definitiva non si discosta da quello delle passate edizioni. Quando si correva la Maratona di Romacapitale - ne ho corse due nel 1889 e 1990 - il percorso era meno centrale, altrettanto suggestivo, con passaggi sulla Via Appia Antica, si concludeva a Caracalla, bloccava meno il traffico e creava meno scompensi alla circolazione.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina