Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 13, 2019 291volte

London Marathon ci ripensa: medaglie agli accompagnatori degli ipovedenti

La coppia Campana -Rosario  Baratti, sport e condivisione La coppia Campana -Rosario Baratti, sport e condivisione Roberto Mandelli

James Russell Lowell è un nome che a molti dirà poco. Poeta, critico letterario e diplomatico statunitense, tra le sue frasi famose figura “Solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione”. Prendendo buona nota di questo aforismo, alla London Marathon si sono resi conto dell’autogol che stavano facendo (vedi qui il nostro precedente articolo) ed hanno deciso di distribuire le medaglie anche alle guide che accompagnano gli ipovedenti.

Ecco la dichiarazione rilasciata la settimana scorsa da Hugh Brasher, Event Director della manifestazione: "Negli ultimi mesi, abbiamo esaminato la nostra politica per i corridori di guida e supporto nella Maratona di Londra. Questi accompagnatori svolgono un lavoro incredibile per aiutare i loro compagni a completare le 26,2 miglia, sia in allenamento che durante il giorno della gara, e noi vogliamo premiare i loro successi. Noi crediamo con passione nello sport per tutti e lavoriamo duramente per aiutare le persone con una vasta gamma di disabilità, tra cui i non vedenti, a completare la Maratona di Londra. Come è successo per molti anni, ogni corridore che richiede una guida o un corridore di supporto può richiedere per lui un posto gratuito alla Maratona di Londra del 2019. All'evento di quest'anno, assegneremo un chip cronometrico per guidare e supportare i corridori disabili. Attualmente stiamo lavorando con i nostri fornitori di rilevazioni cronometriche per creare un nuovo sviluppo del sistema informatico in maniera che la guida o il corridore di supporto abbia un tempo nei risultati ufficiali che sia collegato a quello del corridore che stanno accompagnando. I risultati ufficiali renderanno chiaro se il finisher abbia operato come guida o supporto di un altro corridore. Anche loro riceveranno la medaglia, la maglietta di finisher e la borsa di recupero quando attraverseranno la linea del traguardo insieme al loro assistito… Poiché gli accompagnatori sono presenti alla gara col solo compito di guidare il loro compagno, in assenza dello stesso anche le guide perderebbero il posto e dovranno ritirarsi prima dell'inizio della gara."

In sostanza, siamo buoni, ma non fessi.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina