Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 06, 2019 669volte

Generali Milano Marathon 2019: svelata la rosa dei top runner in gara

Top Runner Milano Marathon Top Runner Milano Marathon Foto LaPresse

Milano, 6 aprile 2019 – Sfilata di top runner questa mattina al MiCo LAB, all’interno della Fiera di Milano, per la presentazione ufficiale degli atleti d’élite che domani si contenderanno la vittoria della XIX edizione della Generali Milano Marathon, competizione internazionale di running organizzata da RCS Sports & Events - RCS Active Team.
 
In apertura Paolo Bellino, Amministratore Delegato - RCS Sports & Events, che con orgoglio ha annunciato il record di iscritti e le grandi novità per il prossimo anno. “Nel 2020 in occasione del ventennale della Generali Milano Marathon non ci sarà più la sovrapposizione delle gare a Milano e Roma e la Maratona si correrà in due giornate diverse. Per la prossima edizione vogliamo puntare a oltre 10 mila iscritti – ha svelato Bellino – quest’anno con la somma di più di un milione di euro donati dal Charity Program, la maratona diventa il secondo evento in Europa per la raccolta fondi da donare in beneficenza”.
 
Alla cerimonia di consegna dei pettorali anche il Vicepresidente FIDAL, Vincenzo Parinello: “Domani sarà la festa della corsa in Italia e il nostro impegno sarà sempre quello di migliorare il movimento del running italiano”. Di seguito l’intervento di Antonio La Torre, Commissario Tecnico FIDAL: “Oltre il 50% degli italiani corre almeno una volta alla settimana. Tra loro confidiamo crescano i prossimi futuri maratoneti”.
Sul successo della prima edizione del Milano Running Festival, la tre giorni dedicata agli appassionati di corsa e sport, che ha preceduto la Maratona, il commento di Andrea Trabuio, Direttore Generali Milano Marathon. “Quest’anno abbiamo ampliato la durata del Marathon Village presso il MiCo, da due a tre giorni, per offrire una fiera dedicata a sportivi e appassionati, con risultati estremamente positivi. Siamo fieri di annunciare che nel 2019 abbiamo toccato il record con 7623 iscritti alla Maratona e 3971 staffette. Passando ai più piccoli, sono stati oltre 13 mila questa mattina i partecipanti alla Bridgestone School Marathon che ha dedicato la partenza alla candidatura olimpica di Milano Cortina 2026”.
 
“Quella di Milano è sempre stata una maratona molto veloce – ha concluso Federico Rosa, Responsabile Atleti Élite- l’obiettivo per domani è quello di migliorare ancora il record di gara, confermarci come la maratona più veloce mai corsa sul suolo italiano e ambire quanto prima all’élite internazionale, posizionando la gara meneghina tra le migliori maratone al mondo”.
 
Nella start list femminile, tra le favorite le due keniote Vivian Kiplagat Jerono (pettorale F1), vincitrice della scorsa edizione con un tempo di 2:27:08, Doris Changeywo Chepkwemoi (pettorale F2), classe 1984, e l’etiope Aynalem Teferi Kasahun del 1993 (pettorale F3).
 
In campo maschile, punteranno alla vittoria i kenioti Edwin Koech (classe 1992), con il pettorale numero 1 e medaglia d’oro nel 2017, e Titus Ekiru (pettorale 2), classe 1993, con Samuel Wanjiku Ndungu (pettorale 3) come outsider. La speranza azzurra è tutta per Stefano La Rosa (pettorale 7), per cui si prevede un passaggio alla mezza da 1:05:00, con l’obiettivo di migliorare il suo PB di 2:11:05.
 
Presenti in sala anche il triatleta Daniel Fontana, il campione olimpico di maratona Stefano Baldini e la campionessa azzurra di maratona Lucilla Andreucci che domani si occuperanno del commento tecnico su Sky Sport Arena.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina