Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 27, 2019 796volte

Addio a Carlo Rosa, 148 maratone e oltre 1500 gare in carriera

Carlo Rosa Carlo Rosa Foto Web

Il movimento podistico italiano e in particolare quello cuneese piangono la scomparsa di Carlo Rosa, 68 anni, 148 maratone e più di 1500 gare portate a termine su varie distanze durante una esemplare carriera ventennale. 

Già iscritto alla “Maratona del Presidente”, a Forlì, del prossimo 8 settembre, Carlo ci ha lasciato nella notte tra sabato 24 e domenica 25 per cause naturali, probabilmente un infarto, nella sua casa di San Defendente di Cervasca, dove viveva con la moglie Brigitte. 

"Ho iniziato a correre maratone con l’idea di smettere di fumare. Ci sono riuscito, ma non ho più smesso di correre", le parole di Carlo, innamorato della corsa.   

Due società nella sua carriera, la Caragliese prima e l’Asd Dragonero poi, dove si era distinto anche come dirigente; nativo di Cuneo, aveva girato il mondo per impegni lavorativi, per progettare dighe e impianti energetici. 

Oltre il podismo, aveva la passione di intagliare il legno, tanto da aver organizzato una mostra dei suoi lavori a Santa Chiara a Cuneo. 

"Perdiamo un amico e un compagno di mille imprese sportive, oltre che una figura importantissima anche per la nostra società, di cui era dirigente – lo ricorda Graziano Giordanengo, presidente dell’Asd Dragonero –. Era una presenza assidua a tutte le non competitive organizzate sul territorio. Soltanto martedì avevamo corso insieme l’ultima gara e mi aveva detto di essersi già scritto alla maratona di Forlì del prossimo 8 settembre. D’altronde la maratona era la sua vera passione, ne aveva terminate qualcosa come 148 e di ognuna conservava gelosamente foto e medaglie". 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina