Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 02, 2020 451volte

Riprende il Corrigiuriati, in remoto, ma con i punti in palio

La partenza della prova sui 3000 metri disputata lo scorso febbraio La partenza della prova sui 3000 metri disputata lo scorso febbraio Foto: profilo Facebook Corrigiuriati

Riprende anche il Corrigiuriati, il circuito milanese che si svolge al Campo Giuriati. Chi non lo conoscesse può avere più informazioni leggendo questo articolo. Purtroppo l’emergenza Covid19 non si è ancora arrestata definitivamente e dunque il patron Gigi Baglioni opta per la forma “virtuale”. Gli cediamo la parola: “Grazie Rodolfo. Considerata la situazione, con l'intento di riprendere l'attività del Corrigiuriati in forma virtuale, soprattutto per non disperdere il senso di comunità che abbiamo stabilito in molti anni mediante la grande passione che condividiamo, proviamo a sentirci di nuovo "vicini" correndo per conto proprio. In attesa di riprendere realmente il nostro calendario al Campo, propongo tre prove libere da sostenere nelle prossime settimane, al fine di saggiare la condizione fisica, con le seguenti modalità: 

 - ampia libertà di scelta di data, luogo, tipo di tracciato ed orario di svolgimento;

- comunicare tutti questi dati per pura curiosità statistica assieme al tempo conseguito;

- i risultati pervenuti alla mia casella di posta - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - saranno organizzati senza classifiche di merito;

- il punteggio per ogni singola prova sarà uguale per tutti in funzione del numero dei partecipanti;

- bonus di 20 punti per chi sostiene queste tre prove, 10 punti per due prove: 1) test di Cooper (indicare distanza approssimativa percorsa in 12 minuti) 2) 5000 m 3) 3000 m

- termine ultimo per inviare i dati delle prove: lunedì 13 luglio 2020”.

Nel frattempo, lo stesso Baglioni e tutti i fruitori del campo Giuriati si augurano che i lavori all’interno del campo, interrotti per oltre 50 giorni, si concludano a settembre-ottobre. Altrimenti anche in caso di semaforo verde da parte delle istituzioni, resterebbe aperto il problema del campo in quanto la ristrutturazione prevede, oltre alla costruzione di una palazzina e di un campo polivalente coperto, la ristrutturazione degli spogliatoi ed il rifacimento della pista di atletica.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina