Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 26, 2021 2771volte

Scarpe da corsa: le nuove regole, senza fretta per alcune

Il 22 dicembre WA (World Athletics), ex IAAF, ha definito una serie di regole (quelle attuali scadevano le 31 dicembre, quindi…just on time) che adesso, ma anche nel tempo, determinano le caratteristiche che devono avere le scarpe, ovviamente ci si riferisce alle manifestazioni ufficiali.

Per quanto riguarda le corse su strada nulla cambierà, il limite massimo (spessore della suola) era e rimane di 40 mm.

Per le corse campestri, già dal 1 gennaio 2022, è consentito l’utilizzo di scarpe chiodate con spessore massimo di 20 mm (prima era 25 mm), invece fino a 40 mm per le altre. Pur non praticando intensivamente la specialità del cross mi chiedo come sia possibile avere sotto 4 centimetri di suola correndo su erba e fango. Però mi chiedo, chi ha previsto di correre un cross a breve, esempio il Campaccio, dovrà quindi comprare nuove scarpe rispondenti ai requisiti?

Per tutte le specialità in pista (quindi non solo corsa) viene uniformato lo spessore di 20 mm, prima c’erano differenze, ad esempio fino a 800 mt ed oltre. Però questa regola entrerà in vigore solo da novembre 2024.

Poi, andando ad interpretazione del testo WA, pare che ci possano essere delle eccezioni o comunque dei successivi chiarimenti, in merito ad alcune situazioni, come nel caso di gare master.

Questo ed altro capiremo meglio nel tempo, c’è sempre un inevitabile periodo di adattamento (che WA chiama “provisional”) quando arrivano nuove regole.

Ma in Italia cosa è successo sinora e cosa succederà?

Una situazione complessa, che ha generato parecchia confusione sui campi di gara, mi riferisco in particolare alle gare in pista; provate a vedere la cosa dal punto di vista dei giudici preposti ai possibili controlli. I tempi tecnici, ad esempi in camera di chiamata, rendono di fatto impossibile il controllo di ogni singolo paio di scarpe, ecco che dopo una serie di difficoltà si è giunti … all’autodichiarazione. In pratica ogni atleta è chiamato a comunicare il tipo di scarpe che intende utilizzare in gara, assumendosi la responsabilità di quanto dichiara.

Fidal Dichiarazione scarpe/mod.66

ma come faccio a sapere quali sono le scarpe regolamentari e quelle che non lo sono? Credo che in genere gli atleti sappiano bene quali sono i modelli autorizzati e quelli “fuorilegge”, tuttavia ecco la lista, by World Athletic:

World Athletics Shoe Compliance List

La prima gara, per quanto a mia conoscenza, dove verrà richiesta la dichiarazione sarà al Campaccio, la famosa corsa campestre che si svolgerà a San Giorgio su Legnano il prossimo 5 e 6 gennaio 2022.

Regolamento di gara Campaccio 2022     

Qui il testo completo della disposizione by World Athletics

new-athletic-shoe-regulations-approved-2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 commento

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina