Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 27, 2022 1222volte

Tamponi falsi alla Merano-Lagundo: due anni e mezzo per 4 atleti

La partenza della mezza La partenza della mezza Foto Organizzatori

Il sospetto che false certificazioni attestanti la negatività degli atleti, a seguito di tampone, fossero state presentate in occasione della mezza maratona Merano – Lagundo dello scorso 2 maggio, ha indotto gli organizzatori a chiedere conferma all'Azienda sanitaria dell'Alto Adige. 

Ebbene, dopo la risposta che certificava la falsità di alcune negatività, il 26 ottobre, la Procura Federale ha comunicato a quattro atleti, Georg Demetz, Samuel Demetz, Alexander Kraler e Patrizia Zeni, e alle rispettive società (per responsabilità oggettiva), di voler procedere dinanzi al Tribunale Federale. 

Nessuno si è presentato durante il procedimento del 20 dicembre e  il Tribunale ha emesso la sentenza che infligge la squalifica di 2 anni e 6 mesi per ognuno dei 4 atleti (2 anni per aver presentato il certificato falso e 6 mesi per aver agito per motivi abbietti e futili mettendo in pericolo l'incolumità degli altri partecipanti: la sentenza rileva che all'epoca il 60% dei residenti in regione non era ancora vaccinato). La procura aveva chiesto 3 anni per ciascuno, aggiungendo l'aggravante della condotta processuale tenuta (cioè la mancata presentazione di memorie difensive e l'assenza dal processo), ma il tribunale ha ritenuto che questo comportamento rientri nei diritti degli imputati, perché "il diritto dell'incolpato al silenzio è  garanzia di rilievo costituzionale".

Le relative società sono state sanzionate con pene pecuniarie per responsabilità oggettiva: Marathon Trento e Gherdeina Runners 1500 euro, Eisaktal Raiffesen 750 euro (per via del comportamento processuale tenuto) e Sport Club Merano 500 (per via del comportamento processuale tenuto e segnalazione del fatto al Comitato Alto Adige, che ha poi portato al procedimento).

Ecco il link per la sentenza completa:
https://podistinet.zenfolio.com/sentenza_falsificazioni.pdf

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina