Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 02, 2018 876volte

Domenica la 10^ maratona di Daniele Meucci in Giappone

Daniele Meucci Daniele Meucci Foto Roberto Mandelli

Domenica prossima, 4 marzo, come annunciato dal sito Fidal, Daniele Meucci sarà in gara alla Lake Biwa Marathon a Otsu, in Giappone: per il 32enne ingegnere pisano dell’Esercito si tratta della decima maratona della carriera. A sette mesi dal sesto posto ai Mondiali di Londra (in 2h10:56, pb), dopo lo stage federale di preparazione ad Asmara, in Eritrea (seguito dal tecnico Massimo Magnani), Meucci torna a correre sulle sponde del lago Biwa dove nel 2015 fu secondo in 2h11:10 alle spalle del keniano Samuel Ndungu, vittorioso in 2h09:08. Partenza alle 12.30 locali, corrispondenti alle 4.30 in Italia. Notevole la concorrenza: il keniano Ezekiel Chebii (PB 2h06:07 nel 2016), l'etiope Abera Kuma (PB 2h05:56 nel 2014), lo svizzero-eritreo Tadesse Abraham (PB 2h06:40 nel 2016), il nipponico Takuya Noguchi (PB 2h08:59 nel 2017), oltre ai tanti altri giapponesi. Da segnalare, infine, che su queste strade nel 2001 Giacomo Leone, attuale presidente della Fidal Puglia, ottenne il primato italiano in 2h07:52, poi migliorato da Stefano Baldini fino all’attuale 2h07:22. Le nove maratone di Daniele Meucci 21.03.2010 Roma 2h13:49 (11°) 03.11.2013 New York 2h12:03 (13°) 17.08.2014 Zurigo 2h11:08 (1°) 01.03.2015 Otsu 2h11:10 (2°) 22.08.2015 Pechino 2h14:54 (5°) 01.11.2015 New York (rit.) 21.08.2016 Rio de Janeiro (rit.) 30.04.2017 Rimini 2h16:06 (1°) 06.08.2017 Londra 2h10:56 (6°)

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina