Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 11, 2022 Ufficio Stampa Club del Miglio 957volte

Club del Miglio: al comando Bombelli, Lollini, Road Runner e…

Da sinistra: Licia Bombelli, il logo dei Road Runners e Roberto Lollini Da sinistra: Licia Bombelli, il logo dei Road Runners e Roberto Lollini Foto: Andrea Lo Faro

La pausa estiva dello storico circuito su 1609 metri ci consente di fare un bilancio relativo alla classifiche generali attendendo le ultime tre tappe, la prima delle quali, il “Miglio di Cristina”,  prevista il prossimo 17/9 a Cornaredo (MI).

Cominciamo con quelle a squadre, dove negli Assoluti/Master stiamo assistendo ad un serratissimo duello tra la corazzata Road Runners Milano, attualmente al comando ed i plurititolati e campioni in carica dell’Athletic Team Pioltello che stanno vendendo carissima la pelle. Altra battaglia a due per il terzo posto tra GS Montestella e Euroatletica 2002. Seguono in agguato, pronte ad inserirsi, Zeloforamagno, Vignate, Gallaratese e Daini Carate.

Nelle Giovanili è prima Atleticrals2 Teatro alla Scala, tallonata dall'Atletica Gisa, con la coppia Pro Patria e Vignate a contendersi il bronzo. La Supercoppa che raggruppa tutte le categorie vede ripetersi la sfida Road Runners/Athletic Team. Interessante evidenziare come fino ad ora ben 204 società abbiano schierato degli atleti ad almeno una prova di questo circuito su l'iconica distanza anglosassone del mezzofondo

Restando ai giovani, però al singolare, tra le Ragazze è in testa Giorgia Patanè, ma Caterina Meani, Martina Tarantola e Nina Lazzarinetti possono lottare per i tre gradini del podio. A livello Cadette, Rossella Contedini sembra ormai aver fatto il vuoto, idem per Elisa Greco tra le Allieve. Nei Ragazzi Antonio La Capria è ad un passo dal successo finale, unico che potrebbe insidiarlo, Matteo Fanfoni. Passando ai Cadetti, Lorenzo Milianti e Leonardo Carugati sono la coppia da tenere in conto, ma non devono più perdere tappe. Giochi quasi fatti per Gabriele Sutti tra gli Allievi, Stefano Ferrari è l’ultimo competitor.

Passiamo ora ai senior, sottolineando come le graduatorie siano tutt’altro che definitive, in quanto tra atleti che devono ancora raggiungere il minimo previsto per entrare in classifica finale ed altri che d’ora in avanti, con sette prove già nel paniere, potranno soltanto giocare sugli “scarti”, le combinazioni possibili sono numerosissime. Per saperne di più sui regolamenti e conoscere tutti i dettagli delle classifiche ecco il link con il sito del Club del Miglio.

Nella classifica Elite femminile, comanda Licia Bombelli, con Sara Bresciani, la campionessa in carica Eneyesh Corda e Viola Taietti ad inseguire. Per le SF35 si giocano il titolo Valentina Di Stefano e Tiziana Giannetto. Nelle over 40 duello tra Laura Colucci e Jennifer Isella. SF45: Barbara Cassola deve difendersi dal possibile ritorno di Maria Zegarra Riveros. Nelle SF50 sono in quattro, ma alla fine resteranno solo tre “sedie” disponibili per Maria Pia Lorusso, Daniela Ponginebbi, Paola Zaghi e Monica Damiano. Giochi pressochè fatti nelle SF55, nell’ordine Liliana Cagliani, Alessandra Beretta e Rita Fusco. Idem nelle SF60 con due runner che però devono giungere al minimo delle prove, sono Francesca Barone, Liliana Giussani e Giancarla Belloni. Rosanna Rossi (SF65) e Gabriella Valassina (SF75) hanno il titolo in tasca.

Nella categoria regina, i piè veloci dell'Elite Maschile, in testa Roberto Lollini che deve però ancora stroncare definitivamente la “resistenza” di un nutrito gruppo di ottimi avversari tra cui citiamo Nicola Mazza, Giovanni Mancinelli, Giacomo Milianti, Dario Brambilla e Jorge Uvidia. SM35 con al comando Andrea Paterlini, anche qui con tanta concorrenza e nessuna certezza che arriva da Luigi Porritiello, Davide Boffi, Michele Lucchini e Davide Radaelli. Negli SM40 sono almeno in nove a giocarsela, citiamo Fabio Invernizzi, Giuliano Totis, Decio Gasparetto, Lorenzo Bonemazzi, Renato Voria, Elvis Giudici. Lotta incerta pure negli SM45 con ben 14 runner in corsa tra cui Guido Motti, Massimo Bono, Matteo Marioni, Antonio Leonardi, William Ruffini e Guglielmo Bondioni. SM50 guidata da Gregorio Procopio seguono Gennaro Piermatteo, Franco Nicolo, Cristiano Marchese, Massimiliano Sangalli, Gianni Cerat, Mario Bocchio, ma anche qui la lista di chi può ancora giocarsela non è completa. SM55 con Francesco Merios a comandare davanti a Emilio Manzini, Giovanni De Giacomo, Franco Talamazzini, Federico Zoia, Alessandro Restelli, Antonino Pipitone, Roberto Matteucci e non finisce qui! SM60: ancora 11 papabili: Paolo Zucca ed a seguire Nini Bombelli, Giuseppe Guastamacchia, Antonio Brillo, Francesco Barletta, Renato Cannillo, Fabio Del Prete. Nei SM65 conduce il regolarista Rodolfo Lollini, padre di Roberto, e per la prima volta nella storia ventennale del Club, due esponenti della stessa famiglia sono contemporaneamente al comando in due categorie senior. La lista degli avversari è lunghissima ed altolocata: Calogero Angelo, Martino Palmieri, Egidio Gonzato, Emilio Lazzaroni, Italo Re, Francesco Macri, Guido Spinazzola. Per lui sarà difficile anche difendere un posto sul podio. Negli SM70 la notizia è che Rodolfo Rencurosi è secondo in quanto Giuseppe Macchi comanda il gruppo di cui fanno parte Cesare Chierici, Luciano Bacilieri, Armando Montanaro e Franco Cabrini. In quattro per tre posti negli SM75: Girolamo Tassello, Augusto Brambilla, Giampaolo Gerbaz ed Enzo capuzzo. Con l’amico/rivale Oscar Jacoboni ai box fino a fine anno, Pietro Ferrari è già confermato campione SM85.

Insomma, lotta aperta e ne vedremo ancora delle belle!

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina