Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 13, 2018 1681volte

Presentata la Stramilano 2018

La consegna dei pettorali a O. Perri, Gen. M. Cittadella, G. Versace, R. Guaineri, J. Mattera, Gen. R. Boccaccio La consegna dei pettorali a O. Perri, Gen. M. Cittadella, G. Versace, R. Guaineri, J. Mattera, Gen. R. Boccaccio Foto di Roberto Mandelli

Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Stramilano 2018 in programma domenica 25 marzo e, come ormai tradizione da ormai diversi anni, le porte della Sala Alessi a Palazzo Marino si sono aperte per accogliere i numerosissimi partecipanti alla conferenza stampa.
Tre gli eventi in programma: la Stramilano 10 km, Stramilanina 5 km e la Stramilano Half Marathon e questo sarà anche l’ordine in cui i partecipanti prenderanno il via.
Moderata da Gianni Mauri, la conferenza è stata aperta dai saluti dall’Assessore a turismo, sport e qualità della vita del Comune di Milano, Roberta Guaineri che, oltre ai saluti istituzionali, si è soffermata sull’aspetto sicurezza e quindi sulla necessità di effettuare accurati controlli per l’incolumità di tutti. L’Assessore pertanto ha rivolto un appello ai partecipanti ad arrivare per tempo e di predisporsi “benevolmente” alle eventuali code che dovranno essere affrontate.
Il Generale di Brigata Michele Cittadella, che ha poi preso la parola, ha ricordato che da sempre l’Esercito è al fianco della Stramilano e al loro cannone d’epoca spetterà anche quest’anno dare il via alle manifestazioni. L’Esercito schiererà al via della 10 km circa 1000 soldati mentre saranno una cinquantina quelli che si cimenteranno nella Half Marathon.
Il tema della sicurezza è stato al centro anche dell’intervento del Generale di Brigata dei Carabinieri, Roberto Boccaccio. Il Generale ha ribadito l’importanza dello sport per i componenti dell’Arma portando come esempio Danilo Goffi, presente in sala in divisa. Ha chiuso gli interventi “dal tavolo” Oreste Perri in qualità di Presidente CONI Lombardia.
Dopo i saluti dei rappresentanti dei principali sponsor della Stramilano, Gianni Mauri ha presentato un video con protagonista Costantin Bostan dove ha raccontato la sua vita e quanto lo sport, e la corsa in particolare, lo abbiano aiutato. Semi amputato di una gamba per un incidente domestico capitatogli da piccolo, Costantin aveva iniziato a correre con l’ausilio delle stampelle partecipando alle principali gare milanesi, ma solo dopo la maratona di Milano del 2016 ha iniziato un lungo processo che lo ha portato, grazie a Disabili no Limits di Giusy Versace, a poter abbandonare le stampelle e utilizzare una protesi.
Dopo il video Costantin è salito sul palco, ma dopo poche parole l’emozione ha preso il sopravvento e si è limitato a ringraziare per andare ad abbracciare Giusy.
Poi è stata la volta della madrina della Stramilano 2018, Justine Mattera che, al contrario di chi l’ha preceduta in questo ruolo, sarà, come si è definita, “una madrina attiva” perché parteciperà alla Half Marathon con l’obiettivo di migliorare il suo personale sulla distanza.
La conferenza stampa si è conclusa con la rituale consegna dei pettorali personalizzati della Stramilano 10 km.
Non è stato detto stamattina, ma credo sia il caso di specificare due importanti novità che riguardano la Stramilano Half Marathon. La prima, e questa farà felice molti podisti, è l’orario di partenza anticipato alle 10,30. La seconda riguarda l’arrivo che non sarà più sulla pista dell’Arena Civica, ma in P.za Castello da dove sarà dato anche il via. L’appuntamento con la presentazione dei Top Runner è per venerdì 23 marzo.
Tutti i momenti della conferenza stampa sono stati immortalati da Roberto Mandelli .
Buona Stramilano a tutti!   

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Roberto Mandelli

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina