Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 30, 2023 Maurizio Lorenzini 3059volte

Alla Stramilano pettorale e chip corrono da separati in casa

l'arrivo dell'atleta con il numero 155 l'arrivo dell'atleta con il numero 155

23 marzo 2023. Si, succede anche questo, ma vediamo di capire. Sono in gara, insieme ad altri 4000 partecipanti, gli atleti contrassegnati dai numeri di pettorale 293 (Giuseppe Laudicina) e Mengistu Rossi (pettorale 155), però nel corso della gara, o forse prima, sono successe alcune cose.

Nell’immagine di copertina vediamo alcuni atleti all’arrivo, tra questi quello col pettorale 155 insieme ad altri due. Però manca il pettorale 293, eppure nella classifica pubblicata dopo la gara appare al 62esimo posto, con un ottimo tempo di 1h14’08, per un SM45 (nato 1976) che peraltro aveva corso in 1h17’ però ben sedici anni fa. Vedere sotto i dati dell’arrivo.

 

 


Il pettorale mancante nella foto (293) appare alcuni minuti dopo, sempre con un tempo notevole (1h18’20) che gli varrebbe il 113° posto in classifica. Però non risulta, come mai? Ci sarà stato un ricorso?

 

Un’analisi dei passaggi degli atleti arrivati insieme, ed in particolare dei due pettorali/chip (155 e 293) porta a quanto segue:

 

Pettorale  155

Pettorale 293

5 km

17'26

17'26

10 km

35'06

35'06

15 km

53'05

53'04

arrivo

1h14'08

1h14'08


Non c’è che dire, sincronismo perfetto tra i due atleti che avrebbero condiviso al meglio la fatica dei 21,097 km, salvo una lieve discrepanza al passaggio del km 15. Però il pettorale 293 … non è arrivato in 1h14’08, come si evince dalla foto di copertina, mentre pare sia arrivato il suo chip con quel tempo. E non c’è nemmeno per il Gruppo Giudici Gare, che dopo una verifica ha provveduto ad escludere dalla classifica Giuseppe Laudicina.

Per la stessa ragione questa persona non può chiedere di essere inserito in classifica, perché pare chiaro che lui sia arrivato, ma molto in ritardo rispetto al suo chip. Cattivo funzionamento della tecnologia? Eccessiva diffidenza e zelo da parte del Gruppo Giudici Gare? Ovviamente è sempre possibile ricorrere laddove si ritenga di aver ragione, ed essere in grado di dimostrarlo.

Naturalmente restiamo a disposizione per chiarimenti da parte degli interessati, e per pubblicare eventuali commenti e/o repliche in merito.

 

1 commento

  • Link al commento Mercoledì, 29 Marzo 2023 22:02 inviato da Alessia Sergon

    Salve a tutti, sono la Community Manager del Team Italy ASICS FrontRunner, la persona in questione NON FA parte del team degli ASICS FrontRunner da diversi anni. Se continua a definirsi come AFR dice il falso, i 45 componenti della squadra italiana sono visibili nella sezione team del nostro sito ufficiale.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina