Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Fabio Rossi

Fabio Rossi

Lunedì, 06 Maggio 2019 19:03

Mantova: dramma sfiorato!

Avremmo potuto essere sgomenti ed increduli con mille domande per la testa e invece, almeno stavolta, possiamo tirare un grosso sospiro di sollievo, molto grosso.

Lucio Meneghetti, noto podista mantovano tesserato per il GP Virgiliano classe 1968, ha rischiato di salutarci anticipatamente. Sabato durante un allenamento in solitaria è andato in arresto cardiaco. La fortuna ha voluto che in quel momento passassero in bicicletta Mattia Testa e Marco Aldrovandi, triatleti tesserati per la Canottieri Mincio.

Aldrovandi, tesserato Fidal con il Gruppo S. Pio X, raggiunto telefonicamente descrive così quanto accaduto: “Eravamo dopo Corte San Girolamo, sulla salitella che porta sulla ciclabile che va al diversivo. Lì, io e Mattia, abbiamo visto un uomo riverso a terra a pancia in giù. Mi sono avvicinato, l’ho chiamato per nome senza ricevere risposta: era in arresto cardiaco. Ho iniziato a fare tutte le manovre necessarie che mi hanno insegnato al corso di soccorritore. Mattia, nel frattempo, ha chiamato i soccorsi, poi mi ha dato una mano per quel che ho potuto spiegargli in trenta secondi. Dopo 18 minuti è arrivato il personale sanitario e dopo due scariche elettriche con il defibrillatore, dato che con il massaggio cardiaco non è mai andato in crisi di ossigeno, Lucio ha ripreso conoscenza”.

Meneghetti, che su queste pagine ha raccontato svariate sue corse, è stato poi trasportato in terapia intensiva. Già oggi potrebbe essere trasferito in reparto.

Ci si augura che la sua ultima corsa non sia stata la mezza di Pedemonte fatta il 1° maggio e chiusa in 1.34.10 e che possa nuovamente essere alla partenza di qualche gara del suo amato criterium mantovano. Forza Lucio, noi ti aspettiamo!

 

 

Lucio Meneghetti all'arrivo della gara di Cesole

Lucio Meneghetti

Si svolgerà domenica 28 aprile la terza prova su strada del Criterium Fidal Mantova 2019. 

Il Gruppo S. Pio X organizza a Roncoferraro la 4^ Ris8 Run, gara competitiva di 8 km. La partenza verrà data alle 8.30 da via L. Da Vinci. E’ raccomandata la prescrizione tramite il sito http://tessonline.fidal.it/login.php 

 

All’interno della manifestazione è prevista una non competitiva di 6 km.

 

Per informazioni 377 1390380, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina facebook: https://www.facebook.com/Ris8Run-484389485228103/

Giovedì, 25 Aprile 2019 08:53

Il 1° giugno si corre la MontanaRun

Sabato 1 giugno si correrà la 3^ MontanaRun, corsa non competitiva dove gli appassionati e i semplici camminatori potranno scegliere tra quattro percorsi di 1, 3, 6 e 12 km. 

La manifestazione, organizzata dal GP Buscoldo in collaborazione con la città di Curtatone, partirà alle 17.00 a Montanara presso Piazza Corte Spagnola, sede del municipio. 

Durante la manifestazione, a partire dalla 16.00, ci saranno alcune sfide riguardanti le Virgiliadi 2019, manifestazione sportiva integrata rivolta ai ragazzi diversamente abili. 

Sarà senza dubbio un momento divertente, così come lo sono state le due passate edizioni, soprattutto dedicato alle famiglie.

Per tutte le informazioni fare riferimento al volantino della manifestazione che trovate qui.

 

SERVIZIO FOTOGRAFICO 2017

SERVIZIO FOTOGRAFICO 2018

14 aprile - Freddo, vento e pioggia: questi sono stati gli elementi che hanno caratterizzato la 15^ Marcia Grola, manifestazione che si è svolta a Libiola di Serravalle a Po. 

La corsa, inserita nel criterium della Fidal Mantova, ha visto la vittoria di Alberto Marogna: il marmirolese ha ultimato i 10 km in 34.04 precedendo di 8” il modenese Roberto Bianchi. Terzo è arrivato Giacomo Tortella (36.30) davanti a Werner Broz e a Carlo Gandolfi.

Tra le donne prima la rumena Izabela Romanas (38.07) che ha preceduto Linda Pojani (39.22) e Silvia Sampietri (42.57).

Nel complesso hanno concluso la prova 210 concorrenti ai quali vanno aggiunti circa altri 200 appassionati impegnati nelle non competitive di 6, 10 e 16 km il cui percorso passava anche sull’isola di Mafalda situata in mezzo al fiume Po.

La prossima prova del criterium sarà il 28 aprile a Roncoferraro: si correrà la Ris8 Run organizzata dal Gruppo S. Pio X. 

 

VIDEO

17 marzo - La classicissima mantovana del Giro di Torre d’Oglio, prima prova su strada del Criterium Fidal Mantova, ha celebrato la sua ventunesima edizione. 

Sono stati 219 (43 donne) i competitivi che hanno portato a termine i 14 km del percorso. 

Davanti a tutti è arrivato il marmirolese Alberto Marogna in 49.15 precedendo nell’ordine Davide D’Oronzio (50.13), Werner Broz (53.39), Dino Bosio (54.32) e Ilario Salveterra (54.39).

Tra le donne trionfa Linda Pojani in 58.08 davanti a Natascia Pizza (59.26), Lorenza Comini (1.02.23), Giulia Gioia (1.02.44) e Milvia Sacchi (1.04.00).

Prossimo appuntamento con il criterium è domenica 14 aprile a Libiola di Serravalle a Po.

Domenica, 10 Marzo 2019 14:56

Illasi (VR) - Corrillasi Trofeo Ottica Lov

10 marzo - La bella giornata soleggiata ha favorito la partecipazione alla Corrillasi e oltre 15mila presenze hanno invaso la Val d’Illasi. All’interno della non competitiva, si è svolta la gara vera e propria che ha fatto 258 iscritti.

Dieci i chilometri da percorrere suddivisi in quattro giri, il primo da 700 metri e gli altri tre da 3100 metri.

La vittoria è andata a Simone Bonomini in 33.23, secondo Michael Casalini (33.30) e terzo Massimo Cappelletti (33.41). Tra le donna trionfa la sempre eterna Giovanna Ricotta in 37.48 davanti a Isabella Romanas (38.32), terza Sara Brentarolli (40.42).

Questa era la seconda prova del circuito Verona con la corsa, la terza sarà domenica prossima al Palio del Drappo Verde di Verona. 

VIDEO

Penultimo appuntamento con il Criterium Mantovano Fidal 2018: la Virgilio Ten.Miles Trofeo Edilgamma ha radunato gli appassionati a Cerese di Borgovirgilio, comune alle porte di Mantova. 

Partenza alle ore 9.00 sia per i competitivi (205 arrivati) sia per i non (74 iscritti): un giro unico pianeggiante di 16 km e 90 metri riproposto per il secondo anno dopo che le prime sei edizioni avevano proposto una 10 km. 

Le condizioni climatiche favorevoli (temperatura gradevole tendente al freschino e cielo terso) e la qualità senza dubbio aumentata hanno fatto sì che i primi sette arrivati sono rimasti sotto il vecchio limite del percorso (57’50”, Pierpaolo Netti). La vittoria è andata a Marco Montorio: il portacolori dell’Atletica Rigoletto ha fermato il cronometro dopo 53’59”. Dietro di lui è arrivato il 20enne veronese Daniel Turco in 54’20”. Terzo gradino del podio per l’esperto bresciano Renato Tosi: il due volte campione regionale di mezza maratona ha finito in 54’47”. A seguire Massimo Giacopuzzi e Alberto Marogna.

La gara femminile ha riproposto lo stesso cliché della passata edizione con Linda Pojani che è andata a trionfare in 1h04’30”, migliorando se stessa di 10”. Secondo posto per Natascia Pizza (1h07’19”) e terza piazza per Sabrina Tellini (1h08’30”). Roberta Loi e Fausta Raschi sono quarta e quinta. 

Durante le premiazioni sono intervenuti Stefano Mazza, patron di Edilgamma, ed Elena Dall’Oca, assessore all’istruzione del comune di Borgovirgilio. 

Sono stati premiati i primi dieci uomini e le prime dieci donne, i primi tre di ciascuna categoria Fidal, l’atleta più giovane (Daniel Turco, nato nel 1998) e il meno giovane e l’ultimo arrivato (doppio premio per Bruno Berzuini, classe 1937). 

Il Criterium Fidal Mantova si concluderà sabato 27 ottobre con un 3.000 su pista al Campo Scuola Tazio Nuvolari. 

22 luglio - Successo quasi inaspettato per la 3^ The Sport Week Run, corsa non competitiva che ha radunato a San Benedetto Po quasi 380 appassionati. Mauro Bernardelli, insieme a tutto lo staff di quella che è la festa dello sport, è riuscito ad attirare parecchia gente che di anno in anno aumentano forti del positivo passa parola. E pensare che questa corsa non è inserita in nessun calendario. 

Due i percorsi a disposizione, uno da 6 e l’altro da 12 km. Ottimo il ristoro finale che ha offerto frutta di stagione, torta e il risotto alla mantovana. Sono stati premiati i primi quattro gruppi più numerosi con l’Arci Good win Libiola che ha primeggiato in questa speciale classifica. 

E tanti auguri a Cristian “Gastone” Accorsi che, appena tornato da una vacanza in montagna, ha deciso di festeggiare il proprio compleanno correndo i 12 km qui a San Benedetto Po. 

L’anno prossimo, per la quarta edizione, i 400 presenti non saranno un’utopia. 

Giovedì, 12 Luglio 2018 18:09

Mondiali della 100 km: Fidal chi convochi?

La Croazia in questo periodo sembra quasi al centro del mondo: domenica si giocherà la sua prima finale ad un mondiale di calcio, un grande traguardo per una nazione con 4 milioni e 200 mila abitanti. Ma la Croazia è anche un paese che corre, anzi ultracorre. Il prossimo 8 settembre, nella croata Sveti Martin na Muri, si correrà il campionato del mondo della 100 km. Si correrà in una nazione dove negli ultimi anni il movimento è veramente cresciuto soprattutto a livello femminile: il merito va ad una “banda” di ragazze terribili capitanate da Nikolina Sustic capace quest’anno di vincere 50 km di Romagna, 100 km del Passatore e la Pistoia-Abetone. Ma non dimentichiamoci di Marija Vrajic, altro pezzo da 90 molto conosciuta sulle nostre strade e vincitrice di numerose maratone e ultra. Se a loro aggiungiamo anche Veronica Jurisic ecco che il gioco è fatto!

Anche noi italiani ci saremo e faremo bella figura, sicuramente. Abbiamo una lunga tradizione nella 100 km: molti stranieri, in passato, hanno voluto studiare la materia da noi cercando di carpire qualche nostro segreto. Negli ultimi anni siamo un po’ calati, ma siamo sempre forti e lo dimostreremo. 

Ma un momento…. ci saremo per davvero? Le convocazioni dovevano essere fatte entro il 30 maggio ma al momento non si conoscono i nomi.

 

Come da documento della Fidal (CRITERI DI PARTECIPAZIONE), la scelta degli atleti veniva fatta in base a:

 

  • Atleti preselezionati: Laura Gotti, Giorgio Calcaterra: due nomi ci sono, l’intramontabile ultramaratoneta romano e la parrucchiera bresciana che però è stata dirottata alla maratona degli europei di Berlino che si disputeranno in agosto;
  • Vincitori del campionato italiano della 100 km: e qui non si scappa, gli altri due atleti sono Matteo Lucchese e Daniela De Stefano che vanno di diritto (dopo la sospensione della Pitonzo in attesa della probabile squalifica per doping);
  • Migliori prestazioni tecniche conseguite negli ultimi 24 mesi in manifestazioni ufficiali nazionali e internazionali sulla distanza di 100 Km, purché ricomprese nei tempi limite di 7h15’ (uomini) e 8h30’ (donne): tolti Calcaterra e Lucchese, sotto le 7h15’ troviamo cinque atleti: Andrea Zambelli, Gianluca Tonetti (ma anche lui sospeso in attesa della squalifica per doping), Francesco Ciancio, Hermann Achmuller e Francesco Lupo. Tra le donne, tolte Gotti, De Stefano e ovviamente Pitonzo, non abbiamo nessuna che rispetti questo criterio. Chiara Milanesi ha corso in 8h34’ nel marzo 2017, Elisa Zannoni in 8h43’ l’ultimo Passatore e Federica Vernò 8h52’ quest’anno a Seregno; 
  • Scelta tecnica: qui entrano in gioco Paolo Germanetto (Responsabile tecnico di corsa in montagna, trail e ultradistanze) e Tito Tiberti (Assistente alla direzione tecnica) che dovrebbero valutare il percorso fatto dagli atleti e la loro affidabilità in gara.

 

Siamo al 12 luglio, mancano meno di due mesi all’appuntamento mondiale, ma ancora non sono state diramate le convocazioni ufficiali. 

Le ipotesi possono essere molteplici:

  • gli atleti interessati sanno già che dovranno correre il mondiale in Croazia, si stanno tranquillamente allenando e le convocazioni non sono state rese pubbliche per qualche problema burocratico;
  • gli atleti non sanno nulla, sono nervosi e si allenano (male!) sperando che prima o poi arrivi la chiamata tanto attesa;
  • Germanetto e Tiberti si sono completamente dimenticati di mandare le convocazioni e quando leggeranno queste righe correranno immediatamente ai ripari scusandosi, in primis con gli atleti, per l’inconveniente;
  • Alla Fidal non interessa nulla dell’ultramaratona, fa finta di niente, non convoca nessuno e risparmia risorse economiche da utilizzare in altri settori facendo, di fatto, morire questa nazionale che tante soddisfazioni ci ha regalato in passato.

 

Ci piacerebbe che qualcuno che sa facesse chiarezza, magari gli stessi Germanetto e Tiberti, in modo da rispettare una disciplina che, come detto sopra, tante gioie ha regalato agli appassionati. Attendiamo fiduciosi, l’8 settembre è sempre più vicino!

Sabato, 30 Giugno 2018 11:16

Ostiglia (MN) - 12^ Stracornelio

Dodicesima edizione della Stracornelio, un’edizione che ha visto il record di iscritti: 530 tra competitivi e non. 

L’Arci Goodwin Libiola, ancora una volta, ha organizzato a Ostiglia questa corsa inserita nel criterium Fidal Mantova e ha avuto una risposta massiccia da parte degli appassionati ripagando così gli sforzi e l’impegno che i ragazzi di Paolo Bisi mettono ogni anno in sinergia con l’amministrazione comunale dove il sindaco Valerio Primavori è sempre in prima linea.

Partenza alle 20.38, con otto minuti di ritardo dovuti alla lunga fila alle iscrizioni. Gli atleti hanno percorso il solito tragitto, due giri da 5 km, con la fantastica vista del tramonto sul Po. 

La vittoria è andata al militare barese Pierpaolo Netti in 33’27”: mai nessun italiano aveva corso così veloce a questa manifestazione. Dietro di lui è arrivato il bresciano Giacomo Martinelli (33’55”) con Roberto Bianchi terzo (34’09”). 

Tra le donne tris per Isabella Morlini: dopo le vittorie del 2013 e 2015, la reggiana ha trionfato in 37’21” mettendosi dietro Linda Pojani qui trionfante lo scorso anno. Terza Silvia Sampietri, prima tra le mantovane capace di chiudere la gara in 38’43”.

In tutto si sono registrati 197 competitivi. 

La prossima gara del criterium sarà il 29 luglio a Suzzara. 

 

Il video della partenza

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina