Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 22, 2018 Vittorio Camacci 1472volte

Pescara - 18^ Maratona D'Annunziana

Il vincitore Velatta Il vincitore Velatta Foto Il Centro

21 Ottobre - Ancora una bella mattinata autunnale, decisamente con temperature fuori stagione, ha accompagnato nella fatica i mille partecipanti della Maratona D'Annunziana. 

La manifestazione, creatura del "patron" Alberico Di Cecco, ex-atleta nazionale e fresco vincitore, la settimana scorsa, della maratona di Parma con 2h35', ha accompagnato i maratoneti in un percorso disegnato principalmente sul lungomare della città abruzzese. La prima parte del tracciato era identica sia per i partecipanti della maratona, sia per quelli della mezza, ed ha avuto come punto di partenza ed arrivo una via adiacente a Piazza della Rinascita (Piazza Salotto per i pescaresi).

All'inizio i corridori si sono diretti a sud, attraversando il fiume Pescara sul caratteristico Ponte del Mare, poi - dopo il giro di boa in Viale Alcione nella località di Francavilla a Mare - hanno deviato verso nord raggiungendo attraverso il lungomare lo stabilimento Brigantino, per poi rientrare fino a prendere via Muzi e Viale Regina Margherita tornando così a piazza Salotto.

Qui si concludeva la mezza maratona, mentre per la 42,195 chilometri restavano altri due giri più corti, di poco più di 10 chilometri, da percorrere verso nord sul lungomare, con relativo ritorno.

Confermati, più o meno, i numeri dello scorso anno con la partecipazione di circa 300 maratoneti nella gara più lunga che è stata vinta dal biellese Stefano Velatta, uno dei migliori ultra-maratoneti azzurri del momento. Il portacolori dell'Atletica Paratico, che ha gareggiato in proiezione della sua partecipazione alla NYCM, ha chiuso in 2h39'11", davanti al laziale Francesco Tescione (2h39'50") e al ritrovato ex centochilometrista azzurro, il simbruino Marco D' Innocenti (2h42'19").

Senza sorprese la corsa in rosa con il trionfo della pugliese, tesserata per la società organizzatrice, Daniela Francesca Hajnal (3h07'28") che ha preceduto nettamente l'umbra Maria Luisa Meniconi (3h16'26") e la pescarese Lorella Buzzelli (3h18’51”). 

Tra i circa 700 partecipanti alla 21,097 chilometri si sono imposti, non deludendo le attese, l'idolo locale Tommaso Giovannangelo (1h15'06") e la formidabile triathleta azzurra, altoatesina ma di stanza qui in Abruzzo, Verena Steinhauser (1h23'24").

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina