Stampa questa pagina
Set 06, 2020 1385volte

Eyob Faniel vince la 10km a Lens, a 4" dal primato italiano

Eyob Faniel Eyob Faniel Foto Colombo/Fidal

6 Settembre - Ottimo rientro in gara per Eyob Faniel: a Lens, nella Francia del nord, il primatista italiano di maratona ha vinto la gara su strada di 10 chilometri “Route du Louvre” in 28:12, a soli 4 secondi dal  miglior tempo italiano di sempre sulla distanza, appartenente a Meucci con 28:08, lo scorso 12 gennaio a Siviglia.

Per il 27enne vicentino delle Fiamme Oro, allenato da Rero Pertile, è stato il rientro alle gare agonistiche dopo oltre sei mesi dall’ultima corsa, proprio quella maratona di Siviglia del 23 febbraio che gli valse il  primato italiano sulla distanza in 2h07:19.

Gara senza pacer e con partenze scaglionate a piccoli gruppi, indossando la mascherina alla partenza: Eyob la conduce quasi interamente in solitaria, prendendo il comando al terzo chilometro; il passaggio a metà distanza avviene in 14:20, ma al termine della seconda parte, pur meno impegnativa, ma con arrivo in leggera salita, si deve “accontentare" del successo e del primato personale (migliorato di nove secondi il 28:21 che gli era valso il primo posto all’ultima BOclassic di Bolzano, il 31 dicembre scorso), rimandando il record italiano.

“Sono comunque felice di essere tornato in gara dopo tanto tempo. Bello ripartire, ancora più bello con un buon risultato come questo. Non vedevo l’ora e quasi mi ero dimenticato le sensazioni, così intense, che si provano solo quando si indossa il pettorale e cresce l’adrenalina. Ho cercato di partire subito forte, perché sapevo di star bene. Però il tracciato nella prima metà era piuttosto impegnativo, con diversi saliscendi, e quando ho visto il crono intermedio non pensavo al record, ma solo a correre tranquillo. Poi invece nel percorso c’erano tratti pianeggianti e altri in lieve discesa. Allora mi sono detto che potevo provarci e sono riuscito a spingere fino alla fine, anche se non è bastato. Ho mancato di poco il record, ma va bene lo stesso e ritenterò la prossima volta”, le parole di Faniel (dal sito Fidal).

Secondo posto per il francese Yann Schrub in 29:26, terzo l’altro transalpino Mickael Gras in 29:43.

Tra le donne s’impone la keniana Susan Kipsang Jeptoo in 32:47 sull’ucraina (che vive a Roma) Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica), seconda in 32:53, e sulla francese Julie Sylvain, terza in 35:42.

 
What do you want to do ?
New mail