Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 20, 2022 895volte

Siviglia (ESP) – Maratona, doppia vittoria etiope, e davvero bene gli italiani

prima e primo, con record della manifestazione prima e primo, con record della manifestazione foto Watch Athletics

20 febbraio 2022.  Il percorso si conferma molto veloce, vincono Asrar Abderehman (2h04:43) e Alemu Megertu (2h18:51), entrambi col record della manifestazione.  Ma Siviglia ancora una volta porta bene ai colori italiani; dopo Eyob Faniel, che nel 2020 con 2h07:19 ha realizzato il record italiano sui 42.197 metri, altri connazionali trovano le condizioni per migliorarsi.

A cominciare da Daniele Meucci, l’ingegnere toscano del C.S. Esercito, che a quasi 37 anni si migliora abbattendo il muro delle 2 ore e 10 minuti, chiude infatti in 2h09:25 (precedente Barcellona 2021, 2h10:03). Bene Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro), che si porta a 2h11:43, migliorando di oltre due minuti il precedente primato (Sovicille 2021, 2h14’07). Ma forse il risultato più sorprendente è quello di René Cuneaz (CUS Pro Patria), che sigla un notevole 2h12:48, polverizzando il risultato di Francoforte 2016 (2h15’32). Ancor meglio Stefano La Rosa (C.S. Carabinieri), che con 2h11:24 sfiora di 6 secondi il personale e realizza la terza miglior prestazione in carriera ma soprattutto ottiene il minimo per il mondiale 2022 di Eugene (USA).

Nella gara femminile dominio etiope: dopo Alemu Megertu sono classificate in quest’ordine Sisay Meseret Gola (2h20:50) e Yeshi Kalayu Chekole (2h21:17).

Anche nella gara maschile sono gli atleti etiopi a primeggiare: primo, secondo e quarto posto. Questo il podio: Asrar Abderehman (2h04:43), Adeladlew Mamo (2h05:12), Ghirmay Ghebreslassie (2h05:34, Eritrea).

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina