Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 27, 2022 Ufficio Stampa Evento 347volte

Biella - Due giorni di grande ultramaratona

Il podio della 24h maschile Il podio della 24h maschile Foto Ufficio Stampa Evento

26/27 Marzo - Grande entusiasmo per la 3^ edizione della BI.Ultra 6.24, l’ultramaratona di Biella, organizzata sabato e domenica dalla Pietro Micca in zona Accademia dello Sport.

Circa 200 partecipanti sulle tre prove previste: 6 ore, 12 ore e 24 ore, le gare classiche dell’ultramaratona su strada.

Il percorso ormai collaudato che passa di fronte all’Accademia dello Sport e attraversa Città Studi percorrendo buona parte di corso Pella, è stato ancora una volta apprezzato dagli atleti, provenienti per lo più da Piemonte e Lombardia ma con rappresentanza di quasi tutte le regioni d’Italia, e con la presenza di atleti che hanno si sono spostati anche di 1000 chilometri per essere parte dell’evento.

Imponente lo staff organizzativo: Paolo Vialardi ha messo insieme un centinaio di volontari che hanno reso tutto perfetto. In una manifestazione su più ore come questa sono fondamentali anche i dettagli, un’attenzione continua nei confronti degli atleti in gara, un continuo rifornimento idrico e saper gestire nel migliore dei modi la consegna dei pasti caldi durante la gara. Missione compiuta senza intoppi. 

BI.ULTRA 2022 - 6 ORE DI BIELLA

Il primo dei tre eventi di cui rendere conto è la “6 ore di Biella”, iniziata sabato alle ore 12 e terminata alle ore 18. Ha vinto Alessio Gazzo, portacolori di Educare con il Moviment, società di Foligno in Umbria: ha concluso percorrendo 76 chilometri e 961 metri, arrivando a circa 2,5 chiliometri dal record detenuto dallo scorso anno da Filippo Bovanini (79,478 km).

Sul secondo gradino del podio Gianluca Rizzi, atleta runcard, che ha percorso 67,398 km, mentre terzo ha chiuso Simone Pessina (San Rocchino Brescia) con 64,195. Quest’ultimo è stato al comando sino alla quarta ora e mezza, ma non ha proseguito oltre.

In ambito femminile successo per Astrid Gagliardi (Bergamo Stars) che è salita sul primo gradino del podio percorrendo 64 chilometri e 59 metri. Dietro è stata lotta a tre per tutta la gara per le altre due posizioni sul podio. Alla fine per il secondo posto l’ha spuntata Elisabetta Ferrero (CCR Sport Alpini Trofarello) che ha chiuso con 60,655, mentre in terza posizione si è piazzata Rosanna Lea (Applerun Team) con 59,564 che ha superato negli ultimi 15 minuti di gara la biellese Kirsi Burzio (Bergani Stars) al traguardo con 59,071.

Resiste il super record siglato lo scorso anno da Chiara Milanesi, vincente con 75,541 chilometri

Un premio speciale è andato a Simone Perona, atleta Special Olympics, tesserato per la società di casa Pietro Micca Biella Running. 

BI.ULTRA 2022 – 12 ORE DI BIELLA

Esperimento "notturno" riuscito: la prima edizione della 12 ore di Biella all'interno della BI.Ultra è piaciuto molto, anche se gli atleti hanno avuto a che fare con il clima rigido della primavera biellese. La partenza a mezzanotte e il vento gelido proveniente dalla montagna hanno messo a dura prova i partecipanti.

Nella classifica maschile è stato un vero trionfo per Luigi Pecora atleta di Liferunner, società di Lugo di Romagna; ha dominato dal primo all'ultimo centimetro chiudendo con 139,201 chilometri. Sul podio assoluto con lui Davide Giribaldi (RunRivieraRun di Finale Ligure), secondo con 124,265 km, e Davide Montuori (Impossible Target di Sesto San Giovanni), terzo con 117,873 km, vincitore di un lungo testa a testa con Fabio Fiorenzano (Equilibra Running Team di Nole) che ha concluso con pochi metri in meno a quota 117,693 km.

Super gara anche per la vincitrice della classifica femminile: Cristina Trestin di Zena Runners (Genova) ha chiuso con 115,917 chilometri. Sul podio si sono giocate a lungo secondo e terzo posto due atlete: alla fine ha avuto la meglio Maria Ilaria Fossati (Impossibile Target) con 104,385 km, davanti a Tiziana Antonucci (Bergamo Stars) con 101,650. 

BI.ULTRA 2022 - 24 ORE DI BIELLA

In questa gara gli atleti hanno potuto veramente assaggiare il "meglio" del clima biellese: il caldo del sabato pomeriggio (con punte di 20 gradi), il gelo della notte, il nuvoloso della domenica mattina. Nonostante ciò il risultato finale è stato di alto livello, con il vincitore che ha superato quota 230 chilometri, distanza decisamente nobile sulle 24 ore. Ha trionfato Tiziano Marchesi (Bergamo Runners) con 236,742 chilometri. Sul secondo gradino del podio Benito Acquariello (Bergamo Stars) con 191,195 e al terzo posto, trascinato più che mai dai suoi tanti compagni di squadra presenti all'evento, Simone Guglielminotti Canun della Pietro Micca Biella Running che ha chiuso con 181,610 chilometri, superando proprio negli ultimi 5 minuti Stefano Emma (Athletic Club 96 Alperia) che è stato a lungo in lotta per il primo/secondo posto, ma si è dovuto arrendere intorno alla 19ª ora di gara.

Tra le donne Alice Modignani Fasoli (Bergamo Stars) ha sfondato nettamente quota 200 chilometri chiudendo con 207,649. Sul secondo gradino Mirela Hilaj (Tapascione Running Team di Robecco sul Naviglio) che ha chiuso con 178,637 km. In terza posizione Ferraro (Emozioni Sport Team di Arenzano) con 146,195 chilometri: si è fermata al 16° chilometro, quando era al comando con circa 6 giri di vantaggio. Resiste dunque il record del 2021 di Francesca Canepa, vincitrice con 224,264 km. 

CAMPIONATI ITALIANI 50 MIGLIA E 100 MIGLIA IUTA

Gli atleti iscritti alla BI.Ultra (qualsiasi distanza) e tesserati IUTA concorrevano anche per i titoli italiani assoluti e di categoria sulle 50 miglia e 100 miglia.

Sulle 100 miglia ha vinto Stefano Emma (Ath. Club Alperia) con il tempo di 16h18'33", davanti a Benito Pasquariello (Bergamo Stars) con 16h32'51" e ad Andrea Tiozzo (Escape Team Vigevano) con 22h13'47".

Tra le donne solo due atlete hanno completato 100 miglia: ha vinto (nel corso della sua 24 ore) Alice Modignani Fasoli (Bergamo Stars) in 18h53'18" davanti a Mirela Hilaj (Tapascione Running) in 21h55'47".

Di seguito i titoli di categoria. SM: Stefano Emma (Ath. Club Alperia), SM35 Benito Pasquariello (Bergamo Stars), SM 40 Andrea Tiozzo (Escape Team Vigevano), SM45 Alfio Rota (Adda Running), SF40 Mirela Hilaj (Tapascione Running), SF45 Alice Modignani Fasoli (Bergamo Stars).

Sulle 50 miglia, invece, Luigi Pecora ha completato il percorso in 6h32'03" precedendo Benito Pasquariello (7h08'43") e Mattia Di Beo (Atl. Franciacorta, 7h19'10". Tra le donne titolo italiano a Francesca Ferraro (Emozioni Sport Team) in 7h51'43", davanti a Alice Modignani Fasoli (7h56'36") e a Cristina Trestin (8h05'40").

Di seguito tutti i titoli di categoria. Sf: Francesca Ferraro (Emozioni Sport). Sf35: Luisa Betti (Ahtlos Matera). Sf40: Mirela Hilaj (Tapascione Running). SF45: Alice Modignani Fasoli (Bergamo Stars). SF50: Cristina Trestin (Zena Runners). SF55: Agnese Casu (Cagliari Marathon). SF65: Albarosa Fiore (Pod. Torino). SM: Stefano Emma (Atl. Club 96 Alperia). SM35: Luigi Pecora (Liferunner). Sm40: Andrea Marcato (Bergamo Stars). Sm45: Massimo Zimbardo (Naviglio Running). Sm50: Davide Giribaldi (Runrivierarun). Sm55: Nicola D'Alessandro (Road Runners Milano). Sm60: Pietro Custodi (Caddese). Sm65: Franco Stefanelli (Club Correre Galatina). Sm70: Giuliano Pavan (Bergamo Stars). Sm80: Antonio Cernuschi (Runners  Bergamo) con nuovo primato italiano M80 in 15h42’21”. 

CAMPIONATO REGIONALE 24 ORE FIDAL

La 24 ore di Biella era valida anche per il Campionato regionale piemontese 24 Ore Fidal.

Ha vinto il titolo assoluto Simone Guglielminotti Canun (Pietro Micca Biella Running), davanti ad Angelo Cappuccio (Atl. Santhià) e Alessandro Nibbio (Valle Infernotto).

Tra le donne successo per Benedetta Grisone (Novara Che Corre) davanti ad Albarosa Fiore (Podistica Torino) e Daniela Ubertalli (Zegna Trivero).

Assegnati anche i titoli Master. A maschile: Andrea Pilloni (Atl. Valpellice). B maschile: Simone Guglielminotti Canun (Pietro Micca Biella Running). C maschile: non assegnato. A femminile: Benedetta Grisone (Novara Che Corre). B femminile: Daniela Ubertalli (Zegna Trivero). C femminile: Albarosa Fiore (Pod. Torino). 

ALBO D’ORO E RECORD DEL PERCORSO 

6 ore maschile

2019: Massimo Sinigaglia (Gs Gabbi, Bologna) 75,322 km

2021: Filippo Bovanini (Avis Castel San Pietro - BO) 79,478 km - Record

2022: Alessio Filippo Gazzo (Educare con il Moviment, Foligno - PG) 76,961 km 

6 ore femminile

2019: Carolina Gatti (9.92 Running, S. Giovanni Persiceto - BO), 60,712 km

2021: Chiara Milanesi (Fò di Pe, Valbrembo - BG) 75,541 km - Record

2022: Astrid Gagliardi (Bergamo Stars) 64,059 km 

12 ore maschile

2022: Luigi Pecora (Liferunner, Lugo di Romagna - RA) 139,201 km - Record 

12 ore femminile

2022: Cristina Trestin (Zena Runners, Genova) 115,917 km - Record 

24 ore maschile

2019: Matteo Grassi (Spirito Trail, Spilimbergo - PN) 220,280 km

2021: Marco Visintini (Us Aldo Moro, Paluzza - UD) 245,193 km - Record

2022: Tiziano Marchesi (Bergamo Runners) con 236,742 

24 ore femminile

2019: Francesca Innocenti (Bergamo Stars) 203,630 km

2021: Francesca Canepa (Atl. Sandro Calvesi, Aosta) 224,264 km - Record

2022: Alice Modignani Fasoli (Bergamo Stars) 207,649

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina