Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 20, 2022 Redazione Podisti.Net 250volte

Giro Podistico dell'Elba: tutto sulle prime quattro tappe

20 maggio. Quarta tappa. Nella piacevole e ritrovata cornice di Rio Elba, storico polo minerario dismesso nel lontano 1981, il giro ha ritrovato i suoi partecipanti, pronti a darsi battaglia sulle salite delle Panche, la famosa tappa montana digerita da tutti nonostante il caldo che si è fatto sentire anche oggi. Dalla Centralissima piazza del Popolo, dopo un saluto religioso da parte di Don Franco Torresani a ricordare Enzo Landi, storico presidente per oltre 20 anni, a 2 anni dalla sua scomparsa .

Subito dopo il via Michele Bertoletti prende il largo con la compagnia del sacerdote 60enne trentino, in grande spolvero e fuori gara. il bresciano allunga e vince facile conquistando così la sua terza tappa in questa edizione davanti a Fabio Ansano, arrivato trafelato al via per difficoltà viarie. Podio completato per Matteo Radovan. La generale consolida la posizione di Bertoletti, vicino al secondo trionfo consecutivo; dietro tutto invariato con Radovan, Ansano e Giraudo nell'ordine.

Tra le donne cala il poker Maria Cristina Boldrini, che mette in ghiaccio il risultato finale vantando un corposo vantaggio sulle solite inseguitrici che si sono scambiate le posizioni di tappa, ma non nella generale, Cristina del Pero e Giulia Pojer.

Per il piccolo borgo di Rio Elba ritrovare il giro è stata una iniezione di normalità colta sul volto degli abitanti apparsi quasi stupiti da questa invasione agonistica . Domani (sabato) mattina giornata dedicata all'ultima tappa tutta collocata a Porto Azzurro (ore 09.30), 10,2 km nel pomeriggio alle ore 16.

19 maggio. Terza tappa. Caldo e salite, una sorta di trail mai corso prima hanno caratterizzato l'esordio dei partecipanti sulla ribalta di Patresi, piccolo borgo , adagiato sul mare con vista Corsica nel comune di Marciana.

Inizialmente doveva corrersi la Poggio-Patresi, poi la decisione di concentrare il tutto in questo piccolo scenario, famoso per il suo scalo marittimo e le imbarcazioni che dovevano affrontare il canale della vicina Corsica. Lo staff della Promosport aveva trovato un inusuale entusiasmo nella comunità locale finalizzata alla tracciatura del percorso ed all'allestimento del pasta party, rivelatosi davvero gradito... e bissato da tanti runners nel dopo gara.

Purtroppo la durezza del tracciato ha creato più di un malumore ma anche trovato il gradimento di coloro che spesso e volentieri corrono le gare trail. Ha certamente pesato il grande caldo, che al giro non si provava dal lontano 2003, e la lunghezza del tracciato di 11 chilometri. Tra gli uomini, assolo del trentino Matteo Radovan, che ha avuto ragione del tenace Michele Bertoletti; nonostante le sue 55 primavere completa il podio il modenese Emanuele Piacentini, già terzo nel 2017. Alla luce di questi risultati Michele Bertoletti rafforza il ruolo di leader, ora il vantaggio è salito a 2 minuti e 40 secondi su Matteo Radovan, attesissimo venerdì nel tappone di Rio Elba (km10,800), una battaglia per il podio con 3 atleti in 4 minuti: Fabio Ansano, Luca Giraudo ed Emanuele Piacentini.

Tra le donne, riconferma della veronese Maria Cristina Boldrini, che allunga sulle inseguitrici, giunte nell'ordine: Cristina del Pero e Giulia Pojer. Si registra nel frattempo il ritiro dell'esperta Loretta Catarina, per problemi muscolari . Il vantaggio della Boldrini è salito a 5 minuti e 48 secondi, pare proprio una serie ipoteca sulla vittoria finale.

Tra le novità di questa edizione il mini giro, disegnato sulle prime tre tappe e sulla baia di Patresi: hanno occupato il podio Damiano di Cicco, bravo a precedere Marco Carozzo e Giuseppe Pagnini. Tra le donne la veneta Stefania Brigo ha avuto ragione di Anna Maria Saottini Bresciani e Carmen Piani. Rimangono due tappe, Rio Elba , venerdì mattina e Porto Azzurro sabato mattina: in quest'ultima località nel pomeriggio le copiose premiazioni. Saranno due tappe sotto il sole che scalderà di nome e di fatto la conclusione della creatura organizzativa voluta dallo storico presidente Enzo Landi che ci ha lasciati nel la primavera 2020.

18 maggio. Prima e seconda tappa. Sono 31 le edizioni di questo storico giro podistico, che continua ad esserci per la volontà e la passione di Evio Vallini e tutto lo staff Promosport Italia.

Si sono corse le prime due tappe, il 16 maggio un circuito di 4,5 km a Portoferraio e il 17 maggio la Lacona-Monte Orello – Lacona (km 10,65).

La classifica maschile vede al comando Michele Bertoletti (Libertas Vallesabbia), vincitore di entrambe le tappe col tempo complessivo di 59’44. Segue Fabio Ansano (Policiano Arezzo Atletica) in 1h00’14 e terzo Luca Giraudo (Vigonechecorre), suo il tempo 1.01’24.

Come singolare curiosità si evidenzia che l’ordine di arrivo della tappa corrispondeva precisamente al podio assoluto dell’edizione 2021.

Tra le donne comanda Maria Cristina Boldrini (S.C. Lupatotina) in 1h13’22, anche lei doppia la vittoria della prima tappa; secondo posto per Loretta Catarina (Brescia Marathon, 1h15:17), terzo per Cristina Delpero (Usam  Baitona, 1h17:19).

Classifica ancora molto corta in campo maschile, un po’ più allungata quella femminile.

Giovedì c’è in programma la terza giornata di gare, con partenza ed arrivo a Patresi (costa occidentale dell’isola). Un percorso particolare che dal molo porterà gli atleti sino al punto più alto (400 metri), attraversando prima il caratteristico Borgo del comune di Marciana e poi un sentiero tracciato dai volontari del CAI.

Una tappa nuova del giro podistico che porterà partecipanti ed accompagnatori a scoprire uno dei tanti angoli incantevoli della nostra isola d’Elba.

Per tutte le classifiche e informazioni:

https://www.giropodisticoisolaelba.com/

Ndr: per la stesura della cronaca si ringrazia per la collaborazione lo speaker della gara, Roberto Brighenti.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina