Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 04, 2022 Ufficio Stampa FISky 641volte

David Hedges su Arrigoni alla ultra di Gressoney

Un momento della gara Un momento della gara Foto Stefano Jeantet

Successo oltre le migliori aspettative. Più di 600 atleti da 13 differenti nazioni al via della Monte Rosa Walserweg, quarto appuntamento del circuito sponsorizzato dal brand valtellinese di abbigliamento per la corsa in montagna Crazy. Un successo che fa capire che la gente ha ancora tanta, tantissima voglia di correre in montagna e che la disciplina dello skyrunning è ad oggi un trend in forte crescita. La gara organizzata da Franco Collè e dall’amico Giancarlo Annovazzi si è svolta sabato 2 luglio a Gressoney, nella Valle d’Aosta.

La distanza valevole per il circuito Crazy Skyrunning Italy Cup è stata la ultra di 90 chilometri, a cui ha preso parte anche l’azzurro della Federazione Italiana Skyrunning Luca Arrigoni (team Pegarun), bergamasco, in testa al circuito maschile con 164 punti. Arrigoni si è fatto notare sin da subito, anche se alla fine non è riuscito e tenere testa al britannico David Hedges, che ha tagliato per primo il traguardo in 14h 45’ 15”. Il bergamasco, alle sue spalle, ha chiuso in 15 15’ 10”. Terza piazza per Gilles Roux.
Tra le donne la dominatrice è stata senza dubbio Giulia Saggin (8ª classificata assoluta), che ha stoppato il cronometro a 18 13’ 54”.  A podio anche Agnese Valz Gen e, sul terzo gradino, Melissa Paganelli. 

Tadei Pivk, due volte vincitore del circuito di Skyrunner World Series, ha primeggiato nella gara da 45 chilometri e 3.500 metri di dislivello positivo. Una distanza che è piaciuta e che è stata promossa con dieci&lode. Standing ovation anche per il talentuoso Henri Grosjacques capace di guadagnare la seconda piazza in 5 55’ 56”. Sul podio con loro è salito anche Franco Chiesa che ha fermato il cronometro sul tempo di 6 16’ 53”. 
Anche al femminile una sola donna al comando. La biellese Susan Ostano, vittoriosa in 7 29’ 01”. Alle sue spalle Katrin Bieler 2ª in 7 56’ 56” e Svetlana Ciobanu 3ª in 8 41’ 22”.

E se spesso le short race rappresentano un contorno, così non è stato per la 15k della Monte Rosa Walserweg, nella quale il valdostano super favorito Nadir Maguet ha sverniciato gli avversari in 1 12’ 32”. Secondo posto per il biellese Gabriele Gazzetto, mentre terzo si è piazzato il piemontese Lorenzo Mo.
A calcare il gradino più alto della gara in rosa l’atleta di casa Marina Cugnetto (1 37’ 33”) che nell’ordine ha messo dietro Francesca Lorenzoni (1 41’ 10”) e Angelica Bernardi (1 41’ 56”).

Il prossimo, duplice appuntamento con il circuito Crazy Skyrunning Italy Cup sarà domenica prossima, 10 luglio. Nella stessa data avranno luogo la quinta tappa del circuito dedicato allo skyrunning (Pizzo Stella Skymarathon), e la prima di quello ideato per le Vertical race (Vertical di Pejo).

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina