Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 10, 2022 Ufficio Stampa Evento 522volte

Sesto Pusteria (BZ) - Doppietta italiana alla 25^ Südtirol Drei Zinnen Alpine Run

La partenza La partenza Foto Wisthaler

10 settembre - Il trentino Cesare Maestri e la bresciana Sara Bottarelli, in una giornata dalle condizioni perfette per correre, hanno trionfato alla Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. Due atleti altoatesini si sono classificati al secondo posto: Andreas Reiterer nella classifica maschile e Agnes Tschurtschenthaler in quella femminile. Alla 25a edizione della rinomata gara di corsa in montagna nel comprensorio Tre Cime /Drei Zinnen Dolomiti hanno preso parte 730 atleti. 

Cesare Maestri ha interrotto un lungo periodo di digiuno: sabato, per la prima volta dopo il trionfo di Gabriele Abate nel 2012, alla Südtirol Drei Zinnen Alpine Run si è imposto di nuovo un Azzurro. Ed è stata una vittoria annunciata, dato che subito dopo la partenza data alle ore 10 alla Haus Sexten, Maestri è passato in testa. Dopo il giro del paese all’inizio della gara, il trentino aveva già accumulato circa 20 secondi di vantaggio sull’altoatesino Andreas Reiterer (Avelengo), un vantaggio che è aumentato fino a più di 2 minuti nel tratto pianeggiante del percorso fino al rifugio Fondovalle. Anche nella successiva, ripida salita verso il rifugio Comici il 28enne di Borgo Lares è stato inarrestabile e ha incrementato il suo vantaggio. 

Alla fine il campione europeo della corsa in montagna attualmente in carica, già vice-campione iridato nel 2019, ha percorso i 17 chilometri con 1333 metri di dislivello in 1h27’14”. L’ottimo tempo è stato inavvicinabile per il due volte campione italiano di trail running Andreas Reiterer. Il 29enne ha raggiunto il traguardo ai 2405 metri di dislivello del rifugio Locatelli in 1h35’04”. Sul terzo gradino del podio è salito Filippo Barizza. Il 41enne di Mira (Venezia) ha preso parte a tutte e 25 le edizioni della Südtirol Drei Zinnen Alpine Run e sabato è arrivato per la prima volta tra i primi tre. Oltre a Filippo Barizza, anche suo padre Giuliano Barizza, Robert Amhof, Roberto Crosato, Adriano Grion, Markus Innerbichler, Georg Trenker e Giuseppe Ventura hanno preso parte a tutte le edizioni finora disputate della “classica” di corsa in montagna. 

Bottarelli in solitaria, Tschurtschenthaler forte seconda 

Anche in campo femminile la gara di sabato ha visto un’atleta in testa dall’inizio alla fine. Sara Bottarelli è partita dal via andando al suo ritmo e al rifugio Fondovalle aveva più di un minuto di vantaggio su Agnes Tschurtschenthaler. Nel tratto in salita verso il rifugio Comici Bottarelli ha guadagnato un altro minuto e anche nel tratto conclusivo fino all’arrivo nessun’altra concorrente è stata al ritmo della 31enne di Sarezzo (Brescia). Bottarelli ha raggiunto il traguardo in 1h46’59” segnando il nono tempo assoluto e ha festeggiato il suo secondo trionfo all’amata corsa nel comprensorio Tre Cime / Drei Zinnen Dolomiti, dopo quello ottenuto nel 2016 sul percorso accorciato. 

A Tschurtschenthaler è rimasto il secondo posto in classifica, come già avvenuto lo scorso anno e nel 2015. La 40enne è riuscita a rimanere sotto la soglia dell’ora e 50 minuti: ha raggiunto il traguardo in 1h49’31” con il 13° tempo assoluto. Al terzo posto, invece, si è classificata un’atleta tedesca. Monika Pletzer di Kirchberg an der Iller ha segnato un tempo di 1h58’18”. Anche altre due atlete sono rimaste al di sotto delle due ore: la tedesca Katharina Esswein e la leggenda della corsa altoatesina Edeltraud Thaler.    

Tra i concorrenti anche due ex presidenti del comitato organizzatore 

Sabato hanno disputato la gara tra i 730 partecipanti anche due ex presidenti del comitato organizzatore Gottfried Hofer e Ludwig Tschurtschenthaler. Tschurtschenthaler, fratello dell’atleta Agnes, è stato l’ideatore e il primo organizzatore della Südtirol Drei Zinnen Alpine Run nel 1998. “Stare qui oggi e vedere tutti questi partecipanti mi dà gioia, mi rende orgoglioso. Sicuramente le atlete e gli atleti hanno dato il maggior contributo per far sì che la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run sia cresciuta così tanto negli ultimi 24 anni e sia diventata una così bella manifestazione”, ha spiegato Tschurtschenthaler poco prima della partenza. 

“Possiamo ritenerci più che soddisfatti da questa edizione celebrativa della Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. È stata di nuovo un’incredibile festa della corsa tra le nostre maestose montagne. Un grande ringraziamento va a tutte le persone che in questi 25 anni hanno reso speciale quest’evento. Anche oggi 350 volontari hanno contribuito attivamente con grande entusiasmo e hanno reso possibile lo svolgersi della gara. Voglio esprimere un grande ringraziamento anche ai nostri partner e sponsor, che sono dei pilastri altrettanto importanti di questa manifestazione. Arrivederci a sabato 9 settembre 2023, alla 26a Südtirol Drei Zinnen Alpine Run”, ha affermato concludendo il nuovo presidente del comitato organizzatore Alfred Prenn.   

Dichiarazioni post-gara 

Cesare Maestri (ITA/vincitore): “Sono ovviamente felicissimo di aver vinto la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. Il mio obiettivo era quello di accumulare del vantaggio nel tratto pianeggiante. Ma ho visto che anche dopo, in salita, mi sentivo bene e ho potuto aumentarlo.” 

Andreas Reiterer (ITA/secondo): “Tutto è andato molto bene, mi sentivo bene e sono soddisfatto della mia prestazione. Cesare (Maestri, N.d.R.) oggi ha fatto gara a sé e mi è stato chiaro fin dall’inizio che la vittoria sarebbe stata nelle sue mani.” 

Filippo Barizza (ITA/terzo): “Questa è una gara bellissima, organizzata sempre alla perfezione. Ricordo ancora bene la prima edizione. C’era la neve ed era anche un po’ pericoloso, ma volevo semplicemente arrivare al traguardo, alle magiche Tre Cime. Negli anni seguenti mi sono sempre allenato. Ora, a 41 anni d’età, sono finalmente salito sul podio dopo alcuni tentativi non riusciti. Sono felicissimo.” 

Sara Bottarelli (ITA/vincitrice): “Prima di tutto sono felice che il tempo abbia tenuto. Dopo la vittoria nel 2016 sul percorso ridotto volevo assolutamente tornare e correre il percorso originale. Nel 2017 la gara era stata interrotta, oggi però ci sono riuscita. È stata molto dura, in alcuni tratti mi è mancato un po’ il respiro. Sono molto felice di questo successo.”nes Tschurtschenthaler (ITA/seconda): “La Südtirol Drei Zinnen Alpine Run non è solo una gara in casa. È praticamente nata al tavolo di casa nostra, per cui ho molti bei ricordo e sensazioni legate a questa gara. Di sicuro oggi sono riuscita a classificarmi seconda perché ho suddiviso molto bene la gara. Normalmente faccio fatica sul terreno e in montagna. Sara (Bottarelli, N.d.R.) oggi è stata molto forte e si è meritata la vittoria.” 

Monika Pletzer (GER/terza): “Questa è la mia terza Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. Il traguardo alle Tre Cime è geniale. Dopo essere arrivata quarta nel 2018, oggi mi sono classificata terza. Sono molto soddisfatta.” 

Classifiche

Maschile:

  1. Cesare Maestri ITA/Atl. Valli Bergamasche - Nike Trail 1h27’14”
  2. Andreas Reiterer ITA/Telmekom Team Südtirol - Team Asics 1h35’04”
  3. Filippo Barizza ITA/Atletica Dolomiti Belluno 1h39’23”
  4. Mauro Rasom ITA/Dolomitica - Team La Sportiva 1h40’38”
  5. Christian Neumair ITA/SSV Bruneck Volksbank 1h42’30”
  6. Clemens Blaßnig ITA/Polizeisportverein Tirol 1h42’44”
  7. Armin Gögele ITA/SC Meran 1h44’22"
  8. Jürgen Kinzner ITA/Laufclub Pustertal 1h46’06”
  9. Lukas Mühlmann AUT 1h48’51”
  10. Martin Winkler ITA/ASV Issing 1h49’01” 

Femminile:

  1. Sara Bottarelli ITA 1h46’59”
  2. Agnes Tschurtschenthaler ITA/ASV Niederdorf 1h49’31”
  3. Monika Pletzer GER/LG Filder 1h58’18”
  4. Katharina Esswein GER 1h59’13”
  5. Edeltraud Thaler ITA/Telmekom Team Südtirol 1h59’36”
  6. Evi Gudelius GER/SSC Jachenau 2h01’20”
  7. Roberta Pedretti ITA 2h04’11”
  8. Manuela Beer GER 2h04’17”
  9. Julia Rath GER/Penzberg 2h05’15”
  10. Alice Guerra ITA/Atletica Banca di Pesaro 2h06’28”

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina