Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 13, 2019 Ufficio Stampa Evento 192volte

Trieste - Presentata la 2^ Corsa del Ricordo del 15 settembre

Nell’austera sede del Comune di Trieste, alla presenza di tante autorità, di rappresentanti delle Associazioni di Esuli e degli organizzatori  è stata presentata la II edizione della Corsa del Ricordo di Trieste, evento organizzato da Asi (Associazione Sportive e Sociali Italiane), grazie al sostegno dell’ Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, del comitato organizzatore “Trieste Corre”, con la co-organizzazione di Federesuli, dell’Associazione Giuliani nel Mondo, della Lega Nazionale, con il patrocinio della Regione FVG e del Comune di Trieste.

Svelato nell’occasione il suggestivo percorso, che si dipanerà intorno alla foiba di Basovizza, luogo simbolo della tragedia delle popolazioni Giuliano-dalmate, che ripercorrerà il tracciato molto caro ai podisti friulani e che negli anni passati fu teatro della storica Carsolina. Due le possibilità per chi vorrà partecipare, un percorso competitivo di 9,600 mt ed uno, dove potranno cimentarsi tutti, di 4 km. 

Il convegno, 15 settembre, il giorno del NO 

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il convegno, organizzato a corollario della gara, 15 settembre: il giorno del No, che si terrà sabato 14 alle ore 17.30 presso la Sala degli Incanti di Trieste, dove rappresentanti delle associazioni di esuli, autorità politiche e testimoni della tragedia, ripercorreranno alcuni dei momenti più significativi e dolorosi di quei terribili anni (gli appassionati di podismo sanno che Luciano Gigliotti, allora bambino, sopravvisse alla strage degli italiani fuggendo con mamma e sorella in provincia di Modena, perdendo però il padre che fu trucidato nella difesa di Aurisina).

Le dichiarazioni

Carlo Grilli Assessore del Comune di Trieste-

“ Presentiamo qui in Comune con grande piacere la II edizione della Corsa del Ricordo di Trieste. L’ evento è di grande spessore per valori che rappresenta e vuole trasmettere ponendo i riflettori su tragici fatti di una storia per troppo tempo dimenticata che, grazie ad un nuovo slancio e voglia di verità, è tornata finalmente a galla. Lo sport può rappresentare un grande volano per dare evidenza a certe tematiche. Per questo il comune sosterrà sempre iniziative come questa”.

Federico Pastor presidente Corri Trieste-

“ Abbiamo pensato con grande convinzione che queste terre non potevano dimenticarsi di certi tragici avvenimenti. Ho accettato con entusiasmo di essere tra i promotori di questo grande evento. Il 15 settembre è una data significativa perché è quella in cui il trattato di pace di Parigi [quello che assegnò alla Jugoslavia gran parte della Venezia Giulia, NdR] è entrato in vigore. Ci aspettiamo grande partecipazione di atleti e soprattutto attenzione per il significato della nostra manifestazione “.

Renzo Codarin Presidente Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Trieste-

“Non posso che essere orgoglioso che questa corsa, nata a Roma, si possa correre qui a Trieste. E’ significativo che quest’anno l’evento si svolga proprio nella Foiba di Basovizza, luogo simbolo della tragedia delle nostre popolazioni. Mi auguro che partecipi tanta gente e spero che la Corsa del Ricordo possa diventare un appuntamento fisso qui a Trieste ed in altre città italiane “.

Avv. Paolo Albertini Sandos Presidente Lega Nazionale-

Ringrazio Asi per questa magnifica iniziativa.  La data scelta è significativa: mi sembra giusto ricordare cosa avvenne a Trieste quel 15 settembre. La città tutta rivendicò fortemente la propria italianità giurando fedeltà alla lingua e alle tradizioni nazionali. Furono raccolte 154.000 firme, un numero enorme, che quello stesso giorno furono inviate a Roma per ribadire la nostra appartenenza. Fatti storici che ricorderemo attraverso lo sport ma anche nel convegno che precede la gara, nel quale certi temi verranno spiegati e raccontati anche ai più giovani che devono conoscere il reale senso della storia”.

Sandro Giorgi Responsabile nazionale settore atletica Asi-

“ L’Asi è l’ente che ha ideato, promosso ed organizzato la Corsa Del Ricordo, per riportare alla luce i drammatici fatti di quegli anni nel modo che meglio conosciamo, attraverso lo sport che riesce a fare da cassa di risonanza più di ogni altro mezzo su certi eventi. Dopo sei edizioni a Roma abbiamo raggiunto i 1000 iscritti. Miriamo allo stesso traguardo anche qui a Trieste, e riuscire nei prossimi anni a portare la Corsa del Ricordo anche in altre città. C’è un progetto per portarla a Milano, altro luogo simbolo dell’esodo. Ma il progetto si allargherà presto anche in altre località”.

 Omar Fanciullo Presidente Atletica Trieste-

“Correre presso la Foiba di Basovizza è davvero una grande idea. Oltre al valore storico posso dire che il percorso è molto familiare agli atleti triestini, perché ripercorre il tracciato della Carsolina, gara negli anni '80 fece registrare anche 3000 iscritti. E’ bello che si corra anche un tratto di sterrato che rende tutto più suggestivo e divertente per chi parteciperà”.

ISCRIZIONI: 

Iscrizioni online su www.corsadelricordo.it.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina