Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 04, 2024 Redazione Podisti.net 417volte

A Milano per coronare un sogno lungo 42,195 chilometri

A Milano per coronare un sogno lungo 42,195 chilometri Roberto Mandelli

Due uomini, due figli della tenace Irpinia, Gianluca e Carmine, inseguono un sogno. Il record del mondo di maratona spingendo la carrozzina.

L'occasione sarà la maratona più veloce d’Italia, la Wizz Air Milano Marathon 2024 del prossimo 7 aprile, caratterizzata da un percorso ad anello tra i più scorrevoli lungo 42,195 km, con partenza e arrivo dal centro della città.

Chi sono Carmine e Gianluca? Due vecchi amici con una storia straordinaria. Si conoscevano già prima dell'incidente di Gianluca, poi si erano persi di vista, ma l'anno scorso si sono per caso incontrati in un bar e si sono mesi a chiacchierare.
Il racconto degli ultimi anni di Gianluca è drammatico, quell’incidente non solo lo ha costretto sulla sedia a rotelle, ha letteralmente inchiodato la sua vita. Poi il Covid… che ha ridotto a nulla anche i suoi rapporti sociali e la possibilità di vivere anche solo un attimo di normalità.
Carmine, già appassionato corridore, chiede a Gianluca il perché lui non pratichi un po’ di sport paraolimpico e lui rispose che purtroppo, avendo una disabilità che insidia anche le sue mani, non riusciva a spingere la carrozzina.

All'istante Carmine gli chiese: “Se ti spingo io, ti va di prendere un po’ di vento in faccia?” A quel punto fu come se i suoi occhi si illuminassero e all'istante disse “Sì”. Poi, passo dopo passo, allenamenti dopo allenamenti, e tante corse, ai due sognatori è venuta la matta idea di tentare di stabile il nuovo record del mondo di Maratona spingendo la carrozzina. Il record è detenuto al momento da uno spagnolo ed è di 2.52.39.

Insieme, Carmine e Gianluca sono pronti a conquistare il cielo e a dimostrare che con determinazione e sacrificio si può realizzare qualsiasi sogno. Sono pronti a sfidare il record del mondo e a lasciare un segno tangibile nella storia della maratona. E sono pronti a farlo insieme.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina