Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 29, 2020 Maurizio Lorenzini 1023volte

BOclassic del 31 dicembre: si tentano i record sui 5 e 10 chilometri

Un anno particolare, difficile, ma la Boclassic si correrà ugualmente. Non sarà, purtroppo, la solita BOclassic nel centro della città di Bolzano, non sarà la festa dei master e delle categorie giovanili, che ogni anno rappresentano la miglior cornice alle gare degli atleti elite, non ci sarà nemmeno il pubblico, ma l’evento si preannuncia ugualmente spettacolare per il livello qualitativo dei partecipanti.

Protocolli inevitabilmente rigidi, data la situazione: solo atleti ad invito, area gara chiusa al pubblico, tutte le persone presenti, dai volontari ai giornalisti, dovranno sottoporsi a tampone per poter accedere. 

Lo scenario sarà la pista di go-kart a Vadena, 15 chilometri distante da Bolzano, utilizzata per i corsi di guida sicura. Un circuito pianeggiante, ovviamente asfaltato; ogni giro misura esattamente 975,18 metri, certificati Fidal. Fondamentale la certificazione del percorso perché qui si correrà molto veloce, fino a pensare alla possibilità di record del mondo.

Contrariamente alle abitudini saranno le donne a misurarsi sulla distanza più lunga, 10 chilometri, invece sono 5 per gli uomini. Per tutti l’ambizioso obiettivo di record del mondo di corsa su strada.  Quali record? Quelli mondiali dei 10 chilometri, gara sole donne, Asmae Leghzaoui (New York 2002,30:29); 5 chilometri uomini, Joshua Cheptegei (Principato di Monaco 2020, 12:51). Ma anche fare il record record europeo sarebbe un ottimo risultato, oggi di Jimmy Gressier, 13:18. Sulla carta l'impresa del record mondiale sembra comunque più fattibile al femminile.


Tra gli uomini la presenza più prestigiosa è certamente quella dell’etiope Muktar Edris, due volte campione del mondo sui 5.000 metri (Londra 2017 e Doha 2019) e tre volte vincitore della BOclassic (2014, 2016, 2017). Molto vicino come crono il connazionale Telahun Haile Bekele, che dispone del miglior tempo di accredito sui 5.000 metri (12:52:98). Poi Tadese Worku, giovanissimo (18 anni), in forte crescita, l’ugandese Oscar Chelimo, terzo alla BOclassic 2018 in 28:50; Iguider Abdelaati (Marocco) e Robin Hendrix (Belgio), atleti con personali vicini ai 13 minuti sui 5.000 metri. Albert Chemutai sarà la lepre, circa fino al km 3.

Gli italiani: la punta è sicuramente Yemaneberhan Crippa. Viene da una stagione spettacolare, negli ultimi 4 mesi ha migliorato i suoi personali su 1500 metri, miglio, 3000 e 5000 metri, qui ha accarezzato il muro dei 13 minuti in pista (13:02:26, Ostrava). Punta certamente al record europeo di Jimmy Gressier (13:18), invece dovrebbe essere decisamente alla sua portata quello italiano (Michele Gamba, 13:48). Interessante nel complesso la pattuglia degli italiani, Said El Otmani, Marouan Razien, David Nikolli, Pietro Riva, Federico Riva, Yassin Bouih, Abdikadar Moad Sheik e il promettente, e più giovane degli italiani in gara, Sebastiano Parolini; difficilmente potranno competere per le primissime posizione, ma certamente ce la metteranno tutta per realizzare una bella prestazione.


Tra le donne la favorita sembrerebbe essere Norah Jeruto Tanui, che in una pazzesca 10 chilometri a Valencia 2020 (tre donne sotto i 30 minuti) ha realizzato, in gara mista, un notevole 29:51. Poi Margaret Kipkemboi, medaglia d’argento a Doha 2019 sui 5.000 metri e vincitrice della Boclassic nel 2019. Keniane anche le altre principali antagoniste, Dorcas Tuitoek (31’ netti sui 10 chilometri) e Janeth Kisa (14:38 sui 5.000 metri). Lepre sarà la keniana Gloria Kite.

Tra le europee Sofiia Yaremchuck, tendenzialmente più forte sulle distanze maggiori, recente il suo 1:10:42 ai mondiali di mezza maratona.

Italia rappresentata dalla neo campionessa nazionale di maratona, Giovanna Epis; Martina Merlo, Rebecca Lonedo sono qui per ben figurare ed hanno già personali vicino ai 33 minuti sui 10 chilometri. In gara anche Ludovica Cavalli, categoria promesse, all’esordio sulla distanza.

Partenza gara femminile alle 14, uomini alle 14,45. Diretta Raisport, una delle poche gare di atletica che la Rai ci fa ancora vedere; Podisti.Net, tra i pochi media accreditati, sarà sul posto con Stefano Morselli, presenza fissa da molti anni a questa manifestazione.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultime classifiche pubblicate

CLICCA QUI per consultare l'archivio completo

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina