Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 20, 2021 Ufficio stampa evento 1214volte

Domenica 23 la Monza-Montevecchia ‘speciale’

Domenica 23 la Monza-Montevecchia ‘speciale’ Roberto Mandelli

È tutto pronto per questa nona edizione della Reale Mutua Monza-Montevecchia Eco Trail, organizzata dal Monza Marathon Team. L’ordine di partenza delle 250 coppie è stato deciso dalla tradizionale estrazione ieri. E domenica mattina dalle ore 8:30 partiranno prima le coppie femminili, poi le miste e infine le maschili per un totale di 460 atleti. A questo link l’ordine di partenza.
Come nelle otto edizioni precedenti MoMoT si svolgerà lungo il tracciato verde che dal Parco di Monza, attraverso il Parco dell’Alta Valle del Lambro, il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone e ben 8 Comuni (Monza, Biassono, Macherio, Triuggio-Canonica, Casatenovo, Lomagna, Missaglia e Montevecchia), giunge sino al Centro Sportivo di Montevecchia, dopo un suggestivo passaggio dalla piazzetta in “città alta”.

I chilometri totali dell’edizione 2021 saranno circa 33,5 misurati sulla linea ideale di miglior percorrenza, compatibilmente con la natura e la particolarità del tracciato trail. Il dislivello positivo è di 700 metri. Il Gran Premio della Montagna, durissima cronoscalata verso Montevecchia alta, è sempre posizionato al 26° km. circa (con arrivo in Piazzetta a Montevecchia alta, al 28,5 km circa).

Un’edizione “wild”, viste le restrizioni imposte dal Covid-19, con una riduzione di alcuni servizi, che consentiranno però di organizzare in totale sicurezza questa gara a cronometro a coppie, ma anche di correrla in maniera differente rispetto agli altri anni. Gli atleti saranno più autonomi: nel rispetto dei regolamenti anti-Covid i ristori saranno riforniti di sola acqua in bottiglia sigillata, non saranno previsti gli spogliatoi, il servizio docce, il pasta party, il servizio massaggi, il pullman per rientrare a Monza e il servizio “scopa”. L’agonismo, la preparazione atletica e l’affiatamento delle coppie al via saranno ancora di più gli ingredienti imprescindibili di questa competizione.
Il tempo limite di percorrenza è di 4 ore e 15 minuti. Il pettorale potrà essere ritirato solo sabato dalle 10 alle ore 20 presso la Villa Reale (ingresso dal Serrone).

In primo piano anche quest’anno il tema della solidarietà. Due i progetti sostenuti: una parte del ricavato andrà ad Abio, l’associazione che si occupa di aiutare i bambini in ospedale, e una parte andrà a “MoviMente insieme”, per la creazione di uno spazio attrezzato all'interno della Palestra Comunale di Montevecchia nel quale organizzare momenti di attività in movimento per persone con disabilità e permettere loro di sviluppare non solo capacità motorie, ma anche di relazione. Quest’ultimo è il progetto già sostenuto l’anno scorso e che quest’anno troverà il suo compimento.
Resta anche il connubio arte e sport. La novità di quest’anno è che l’opera che sarà raffigurata sul pettorale e che verrà consegnata ai primi in assoluto, è stata realizzata da Carlo Olper. “Tutto si muove, tutto corre, tutto volge rapido”. Uno dei cardini del Futurismo viene ripreso dall’artista come punto di partenza per affermare una poetica incentrata sull’energia e la “linea forza”. Tutti elementi che ben si sposano con una gara di podismo.

Tornando alla competizione, tante novità, ma anche molte conferme. Due i tratti con speciali classifiche e premiazioni: il “Trofeo della Velocità – Derma Fresh Mylan”, che sarà assegnato alla coppia più veloce dalla partenza all’uscita del Parco di Monza ed il “Gran Premio della Montagna – Vetraria Cogliati”, la durissima cronoscalata fino alla cima di Montevecchia. Per tutti un ricco pacco gara.

Di prammatica, e senza “restrizioni” la presenza come fotografo di Roberto Mandelli. E scommettiamo che un incitamento e una foto in più spetteranno alla sue vicine di casa Anna Marella “la sommelier” e Ombretta Riboldi, reduci dalla trail marathon del Chianti, ed alle campionesse senza età Monica Casiraghi e Federica Vernò.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina