Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 22, 2021 Ufficio Stampa Laus Half Marathon 315volte

Laus Half Marathon: presentata l'edizione 2021

Lo staff Gruppo Podistico San Bernardo con le autorità locali Lo staff Gruppo Podistico San Bernardo con le autorità locali

Domenica 31 ottobre Lodi avrà di nuovo la propria mezza maratona

Dopo l’assenza 2020 causa Covid torna la Laus Half Marathon, organizzata da Gruppo Podisti San Bernardo e Sports Club Melegnano. La competizione è stata presentata nella Sala Rivolta del Teatro alle Vigne di Lodi: sono intervenute le massime cariche del Comune di Lodi, il sindaco Sara Casanova  e Lorenzo Maggi, ma anche il delegato provinciale del CONI di Lodi Emanuele Angona e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Montanaso (toccato dalla corsa) Beatrice Sabbadini.  «È una Laus Half Marathon che ci riporta alla vita di sempre - l’apertura di Silvio Furiosi, presidente del GP San Bernardo -. La risposta nelle adesioni è buona: proiettando le iscrizioni attuali potremmo arrivare a 1050 partenti per la mezza maratona competitiva, cui aggiungere circa 350-440 podisti per la Laus 8 km non competitiva, il cui ricavato vorrà in parte sostanziosa destinato a varie associazioni benefiche».

Al via, alle ore 9:30 da Piazza Castello (l’arrivo è previsto in Piazza della Vittoria all’ombra del Duomo), ci saranno ben quattro atleti al di sotto del primato della corsa, 1h04:59 del keniano Vincent Kimutai Towett al maschile e 1h13:56 dell’etiope Addisalem Belay Tegegn al femminile. Ci sarà il vincitore della Half Marathon Cremona di domenica scorsa Dickson Simba Nyakundi , keniano, autore sulle strade cremonesi di 1h01:46: principali avversari i connazionali Rodgers Maiyo, autore di 1h01:55 ad Arezzo, ed Edwin Kibet Kiptoo, autore di 1h03:48 a Udine. In chiave italiana da sottolineare le presenze di Simone Paredi (Atl. Pidaggia), di Marco Broggi (GS Ermenegildo Zegna), dell’azzurro del triathlon Andrea Secchiero (Atl. Desio),  del campione regionale Promesse dei 10 km Diego Testa (portacolori del GA Vertovese che ha ottime chance di fare bene nella gara a squadre) e soprattutto del primatista mondiale M45 di miglio outdoor e 3000m indoor Davide Raineri (CS San Rocchino), che torna ad allungare a 21,097 km.

In campo femminile circoletto rosso sul nome della keniana Veronicah Njeri Maina, seconda alla Stralugano in 1h09:15, primato personale. In forma è pure la sfidante e connazionale Teresiah Kwamboka Omosa , seconda a Cremona domenica scorsa e arrivata  nel 29021 a 1h11:26 (Arezzo). In “seconda fila” scattano Asmerawork Bekele Wolkeba (Etiopia) e Ronah Nyaboke Nyabokoa (Kenya). Tra le italiane da sottolineare i nomi del binomio FreeZone Silvia Radaelli-Anna Frigerio e di Luisa Gelmi (GA Vertovese), ma il cast potrebbe arricchirsi nelle prossime ore. A Lodi correrà anche la popolare ultrarunner e “voce” radiofonica della corsa per Radio 24 Ivana Di Martino (Canottieri Milano): madrina della Laus Half Marathon, Di Martino ha spiegato come andrà alla caccia del PB da 1h27:26 sulle strade lodigiane. Ospite della serata anche Mike Maric, già azzurro e campione mondiale nell’apnea, oggi apprezzato divulgatore scientifico, “allenatore del respiro” e consulente nella preparazione di molti campioni dello sport (con lui hanno lavorato anche Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri, tra gli ultimi a sceglierlo come consulente pure la fiorettista Arianna Errigo e il marciatore Francesco Fortunato): Mike e Ivana hanno presentato la splendida medaglia destinata a tutti i finisher, medaglia che propone il disegno del rosone della chiesa tardoduecentesca di San Francesco a Lodi.  

Per informazioni ed iscrizioni:

www.laushalfmarathon.it

 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina