Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 07, 2022 239volte

48^ Ciaspolada "europea": domani l'evento dopo un anno di stop

l'arrivo della gara l'arrivo della gara

L’accensione della fiaccola in piazza San Giovanni a Fondo, oggi pomeriggio, ha dato ufficialmente il via alla 48ª edizione de «La Ciaspolada». Un’edizione molto importante, come ha sottolineato nel suo breve discorso il presidente del comitato organizzatore Gianni Holzknecht, per molti motivi. Perché ritorna dopo un anno di stop; perché vuole simboleggiare la capacità di resistenza alle difficoltà di questi due anni di tutto il territorio; perché assegnerà i titoli europei maschile e femminile; perché è la prima organizzata sotto l’egida di una federazione sportiva, la FISO, che ha da poco accolto la corsa con le racchette da neve nella propria famiglia; perché è la prima nella quale viene utilizzato il centro del fondo delle Regole di Malosco; infine perché è la prima per il nuovo comune di Borgo d’Anaunia. La cerimonia, che si è svolta all'interno del Mercatino di Natale di Fondo, è stata impreziosita dalle note del Minocoro di Rovereto.
Domani mattina saranno in 1.200 a presentarsi al via con un pettorale, una settantina per affrontare la gara vera e propria, gli altri per passeggiare sul suggestivo percorso lungo sei chilometri, disegnato in una delle zone più suggestive dell’Alta Val di Non, innevata di fresco nei giorni scorsi. Al manto bianco naturale si è aggiunta anche la neve portata dai volontari per ottenere un fondo omogeneo.
Si tratta di un tracciato con numerosi saliscendi, che si snoda nel bosco e che tutti affronteranno per la prima volta, un’incognita in più rispetto al passato. I favoriti sono, in campo maschile, Cesare Maestri (nella foto scattata alla Tre Campanili vinta nel 2021 a Vestone), che ha già vinto per tre volte questa manifestazione, e l’altro giudicariese Alberto Vender, che nel 2020 si impose alla prima partecipazione, ma vanno tenuti in considerazione anche i vari Stefano Anesi, Bruno Stanga, Francesco Baldessari e Michele Dall’Ara, oltre ai catalani Marc Pujol Traserra e Marc Toda Vericat e al tedesco Marco Sturm.



In campo femminile Anna Laura Mugno proverà a centrare il terzo acuto consecutivo, ma dovrà fare i conti con la catalana Laia Andreu Trias, che «La Ciaspolada» l’ha vinta ben quattro volte. Altre atlete in grado di fare bene sono Simonetta Menestrina, Elena Sassudelli, Monica Giordani, Elisabetta Stocco, Sofia Farina, Marina Pettinella, Desiree Michelon. Fra le senatrici vanno citate Ana Nanu e Maria Grazia Roberti, che si è imposta dal 2008 al 2011, e non vanno dimenticate le catalane Georgina Gasbarro Morente, Montse Martinez, Nuria Dominguez Azpeleta, Lucia Ibanez Gonzalez e Yolanda Fernandez Del Campo.

La cerimonia di premiazione si svolgerà alla Regole di Malosco, zona che sarà servita da un servizio continuo di bus navetta.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina