Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 12, 2022 Ufficio Stampa Stralugano 717volte

Alla Stralugano si corre sempre forte, da qui passano tanti atleti elite

Edizione 2021: testa della gara maschile al passaggio del km 10 Edizione 2021: testa della gara maschile al passaggio del km 10 foto Comitato Organizzatore

13 agosto 2022. Il prossimo 11 settembre si correrà nuovamente la veloce mezza maratona, invece il giorno precedente sarà la volta della 10 chilometri. Giova ricordare che entrambe le distanze sono certificate World Athletics, la massima autorità dell’atletica.

Nel corso degli anni sulle strade di Lugano sono sfrecciati campioni affermati e atleti che poi nel tempo sono cresciuti tantissimo. In breve tempo la gara ticinese, che si correrà quest’anno per la sesta volta, è diventata la mezza maratona più veloce mai corsa in terra elvetica, grazie al tempo realizzato dall’etiope Dagnachew Antenayehu (1h00’53), atleta che poi è riuscito a migliorarsi ulteriormente fino ad arrivare al gran tempo di 59’17 (Barcellona 2021). Non solo: non è mai stata “one man show”, perché la cura degli organizzatori è sempre stata di garantire una gara di livello per molti atleti elite (ma anche per gli amatori, infatti molti di loro hanno realizzato qui il loro personal best), che infatti a Lugano hanno sempre trovato avversari di livello molto simile, ciò ha garantito lo spettacolo per chi assisteva alla gara e il miglior stimolo possibile per chi correva. Negli anni il podio si è sempre giocato in una manciata di secondi, e spesso per entrare nei primi otto-dieci posti in classifica si doveva correre sotto 63-64 minuti. Giusto evidenziare anche un campione dello spessore di Cosmas Jairus Kipchoge, tre volte vincitore della Stralugano (2016-2017-2018), suo miglior tempo 1h00’55.

Al femminile la situazione cambia poco: nel 2021 è stato polverizzato il record della gara con la fantastica prova di Judith Jeptum Korir (Kenya). Ovviamente il miglior tempo svizzero, ma anche nei primi 10 posti a livello europeo. Un’ulteriore testimonianza che Stralugano rappresenta una piattaforma che lancia i campioni è data proprio da Judith Korir: ai recenti campionati del mondo negli Stati Uniti ha chiuso la maratona al secondo posto, in un eccezionale 2h18’20, solo pochi secondi dietro la vittoriosa etiope Gotytom Gebreslase.

Anche gli atleti italiani hanno trovato qui le migliori condizioni per correre forte. Sara Dossena nel 2019 ha chiuso al secondo posto col tempo di1h10’19, a soli 9 secondi dal suo record personale.

Alla Stralugano si può correre forte e, come si è visto, è un’ottima vetrina per lanciarsi in ambito internazionale. Il montepremi è davvero ricco (14.400 sfr), e rappresenta un’ulteriore motivazione. Da tenere ben presente che persino i premi di categoria sono in denaro; non solo, essi non sono cumulabili con la classifica generale assoluta (premiati i primi sei), vale a dire un’opportunità realmente disponibile per tanti partecipanti.

Quali atleti saranno al via della mezza maratona dell’11 settembre? Certamente prematuro dare oggi una lista, tuttavia possiamo anticipare che sulla linea di partenza ci sarà un atleta che ha già corso sotto 60 minuti. Nutrita la presenza di forti atleti svizzeri: tra questi Selina Umel, campionessa svizzera di mezza maratona; la vicecampionessa nazionale di maratona, Samira Schnuriger. Tra gli italiani avremo tre atleti dotati di personali di 1h03-1h04 minuti: Andrea Soffientini, Nadir Cavagna e Salvatore Gambino. Sulla 10 chilometri, sempre tra gli italiani, la promettente Giovanna Selva, vice campionessa italiana U23; invece per gli atleti svizzeri il forte Guillaume Cachelin, dotato di un personale di 14’21 sui 5.000 metri e il vice campione nazionale ed europeo di corsa in montagna, Dominik Rolli, un personale di 29’17 sui 10.000 metri.

Ma questi sono solo alcuni degli atleti elite che correranno la Stralugano. Completano il ricco menu della Stralugano: Monte Brè Challenge Race, 5K FastRun, KidsRun, Run4Charity. 

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina