Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 15, 2022 Ufficio Stampa Varese City Run 231volte

Torna la Varese City Run, 7,8 e 9 ottobre

Torna la Varese City Run, 7,8 e 9 ottobre Foto APaglia

Tre giorni di festa dello sport allo stadio Franco Ossola, per uno spettacolo nel cuore della città

15 settembre 2022. Quattro corse podistiche, due ufficiali FIDAL (Half Marathon e Varese Ten) e due non competitive, lungo un percorso mozzafiato nella Città Giardino e con il ricordo dell'edizione 2021 vinta da Pietro Arese con uno spettacolare sprint sulla pista dello Stadio Franco Ossola.

Tre giorni di sport e di aggregazione con le Pulciniadi e il torneo di calcio per i bambini. Una missione solidale con la Fondazione Renato Piatti e Il Ponte del Sorriso come charity partner. Tutto questo, e molto altro ancora, è Varese City Run. Torna la Varese City Run e si fa in tre (giorni). Il grande evento running della Città di Varese sarà il clou di un intenso weekend di festa dello sport e dello stare insieme, tra il 7 e il 9 ottobre, con base in uno dei templi dello sport cittadino, lo Stadio Franco Ossola, dove ci sarà il villaggio di gara con animazione, Street food, esibizioni delle associazioni sportive e un torneo di calcio per bambini. La storica “casa” del Varese calcio sarà anche sede di partenza e arrivo delle quattro corse podistiche nel cuore della Città Giardino, in programma la domenica mattina: la Half Marathon e la Varese Ten, gare ufficiali Fidal per gli atleti agonisti (alla loro seconda edizione), la Varese Ten non competitiva e la Family Run per famiglie, appassionati e runner “della domenica”.

Una manifestazione che farà anche del bene: per ogni partecipante alle corse podistiche, l'organizzazione della Varese City Run devolverà una quota di iscrizione ai due charity partner della manifestazione, Fondazione Renato Piatti e Il Ponte del Sorriso Onlus. L'evento, che vede come co-organizzatore il Comune di Varese, ha ottenuto il patronato di Regione Lombardia, il patrocinio di Varese Sport Commission, Coni Varese, FISDIR e ASC (Associazioni Sportive Confederate) ed il contributo della camera di commercio di Varese.

Main sponsor della Varese City Run è BCC - Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, affiancata da Humanitas Medical Care, che è anche naming sponsor della Family Run, e da Auto Emotion. L'anno scorso, la prima edizione in parte limitata dalle restrizioni Covid, fu uno spettacolo, in particolare con la vittoria mozzafiato allo sprint della 10 km di Pietro Arese, il mezzofondista azzurro che è stato protagonista ai recenti Europei di atletica leggera di Monaco di Baviera con il quarto posto nei 1500 metri. Quest'anno le due “race” agonistiche ufficiali Fidal – la mezza maratona sulla distanza dei 21 chilometri e 97 metri e la Varese Ten da dieci chilometri – si preannunciano ancora di alto livello, sempre con l'ebbrezza di un finale “stile Olimpiadi” con il giro in pista nello stadio di Masnago. Ma soprattutto c'è grande attesa per le due corse non competitive, la “dieci chilometri” sullo stesso percorso degli agonisti, e la Family Run per tutti, ma proprio tutti, sulla distanza dei tre chilometri. «Si correrà all'ombra del Sacro Monte e del Campo dei Fiori lungo un percorso suggestivo che attraverserà le bellezze della Città Giardino, entrando nei Giardini Estensi e nei parchi Mantegazza e di villa Toeplitz e passando per il centro storico - fa notare Stefano Colombo, presidente di Sport+ e organizzatore di Varese City Run - con il venir meno delle limitazioni del Covid, che un anno fa avevano frenato le iscrizioni sulle gare non agonistiche, l'obiettivo è di sfondare la quota di 1533 iscritti della passata edizione. Siamo certi che Varese risponderà presente: sarà un successo».

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina