Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 05, 2022 padre Pasquale Castrilli 503volte

Mostra fotografica a Milano di Stefano Guindani: non manca don Puccio!

La foto originale a colori (adattata) La foto originale a colori (adattata) Stefano Guindani (gentile concessione)

C’è anche il maratoneta padre Vincenzo Puccio tra i religiosi protagonisti della mostra “Mens sana in corpore sano” che si tiene nel Leica Store di Milano, vicino a piazza Duomo, dal 23 settembre al mese di dicembre. Milano: che l’8 aprile 2019 regalò a Puccio una delle più belle soddisfazioni della sua carriera agonistica. In una giornata piovosa e particolarmente fredda fu ventiquattresimo assoluto al traguardo della maratona in 2h35’58’’.
http://podisti.net/index.php/cronache/item/3702-don-puccio-decimo-italiano-a-milano-record-stagionale-m-45.html

La foto della Gazzetta dello Sport fece il giro del web con Vincenzo che si chinava a baciare il suolo dopo l’arrivo, gesto che fa sempre al termine di ogni gara in segno di rispetto per il Creato e gratitudine per l’accoglienza.

La mostra milanese presenta fotografie di Stefano Guindani, che si è messo sulle tracce di religiosi sportivi e li ha immortalati con la sua LeicaSL2. Si va dal prete surfista alla suora su un campo di calcetto, dal sacerdote alpinista a quello che gioca a tennis… Ma non sveliamo tutto per non rovinare la sorpresa a chi questa mostra potrà vistarla dal vivo!

“Le fotografie in mostra fanno leva sull’aspetto umano dei soggetti, ne dipingono una straordinaria dedizione e una predisposizione al divertimento unica, amalgamate da una dirompente vitalità”, scrivono gli organizzatori. “Con garbata ironia, leggerezza e un linguaggio poetico, il fotografo ci rende partecipi di ogni storia che racconta: attimi sospesi, sorrisi accennati e abbinamenti cromatici essenziali riescono a farci percepire la persona comune”. Denis Curti, curatore della mostra, ha detto: “L’obiettivo di Guindani è riuscire a sdoganare la figura, associata a liturgie e momenti di silenzio, dei consiglieri spirituali, svincolandoli da ogni preconcetto religioso e trasportandoli sul piano universale grazie alle discipline sportive”.

Stefano Guindani (Cremona, 1969) nutre da sempre una passione per il linguaggio del reportage. Affermatosi come fotografo di moda ha approfondito il suo interesse per il reportage prima in Cina poi ad Haiti (“Haiti through the eye of Stefano Guindani”) e ha realizzato mostre fotografiche a New York, a Palazzo Vecchio a Firenze e a Palazzo Isimbardi a Milano. Nel 2015, in occasione dei 60 anni dell’organizzazione internazionale N.P.H.- Nuestros Pequenos Hermanos, usciva il volume “Do you know?” che racconta la dura realtà di alcuni paesi del Centro e Sud America. Nel 2014 è stato coach e giudice di “Scattastorie NX Generation”, il primo talent show televisivo dedicato al mondo della fotografia. Nel 2016 ha pubblicato “Sguardi d’attore” una raccolta di ritratti di oltre 350 attori del cinema italiano. Guindani non è nuovo a temi sportivi. Lo scorso anno ha esposto “Energie” un racconto fotografico degli sport cosiddetti ‘minori’. “Realizzare un’opera sul mondo dello sport senza parlare di risultati ma raccontandone i valori, è stato il principale scopo di questo progetto”, aveva commentato.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina