Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 18, 2019 Ufficio Marketing Dryarn 156volte

Dryarn, e sai cosa indossi sulla pelle

Dryarn, e sai cosa indossi sulla pelle Sito Dryarn

 

Acquistando un capo sportswear, vi siete mai chiesti quali materiali mettete a contatto con la pelle?

Troppe volte, scegliendo un capo sportivo, si privilegiano il design, la marca o il colore senza guardare l’etichetta delle composizioni e quindi senza fare attenzione ai materiali con i quali è realizzato. L’attenzione che prestiamo alla nostra pelle acquistando per esempio una crema o un bagno schiuma sembra svanire quando ci troviamo di fronte ad un capo di abbigliamento. Eppure la pelle è la nostra prima difesa dagli agenti esterni, dalle radiazioni solari e dall’inquinamento, ci protegge dalla temperatura esterna e regola la termoregolazione del corpo.

E’ molto importante sapere cosa indossiamo. E in questo senso saper leggere con attenzione le etichette dei capi di abbigliamento e conoscere i materiali può aiutare in una scelta corretta e consapevole.

Non tutti sanno che, per esempio, la tecnologia oggi permette di creare fibre sintetiche in grado di offrire a chi le indossa sicurezza, termoregolazione, praticità e benessere uguali se non superiori alle fibre naturali.

E’ il caso di Dryarn, la microfibra più leggera al mondo, un filato in grado di esaltare le performance dello sportivo garantendogli il massimo comfort.

Test di laboratorio hanno dimostrato come Dryarn sia superiore alle altre fibre analizzate in termini di termoregolazione, traspirabilità e velocità di asciugatura.

Dryarn è migliore della maggior parte delle fibre, naturali e sintetiche, presenti sul mercato in termini di traspirabilità perché permette ad acqua, umidità e sudore di venire trasportati all’esterno del tessuto e di evaporare rapidamente, riducendo la proliferazione di batteri e la formazione di cattivi odori.

Dryarn è più isolante del cotone e della lana.

Dryarn è dermatologicamente testato e, a contatto con la pelle, rappresenta l’ultima frontiera dell’abbigliamento. Molto più del cotone previene problemi di dermatiti da contatto, irritazioni e allergie e non crea effetti indesiderati sulla pelle, soprattutto delle persone più sensibili o che presentano problemi dermatologici. Anche in presenza di considerevole sudorazione la grande traspirabilità di Dryarn evita la proliferazione di batteri.

In questi anni molti atleti hanno testato Dryarn nei loro allenamenti ed in gara riscontrando in questa fibra caratteristiche uniche. I loro successi hanno costellato questi anni di importanti risultati e hanno permesso di raccontare la microfibra attraverso la voce di autorevoli protagonisti.

Molti brand hanno scelto Dryarn per realizzare collezioni dove qualità e tecnologia, modernità e comfort rappresentano i plus fondamentali. Cercatelo nell’etichetta dei vostri capi.

 

https://www.dryarn.com/

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina