Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 04, 2021 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net 3244volte

Ultraboost 21, la nuova sfida adidas nel running

Ultraboost 21, la nuova sfida adidas nel running Foto Adidas

Prima di arrivare ai tempi attuali, e quindi alle nuovissime ULTRABOOST 21, è necessario fare un passo indietro di qualche anno per comprendere l’evoluzione in casa adidas. Era il 2013 quando è stato introdotto il ”boost” nelle scarpe da running; ma che cos’è il boost? Cosa si proponeva adidas con questa introduzione, a dir poco rivoluzionaria? Sino ad allora, ma ancora oggi per diversi brand, lo standard per la composizione dell’intersuola era la mescola EVA, invece adidas lo ha sostituito con il poliuretano, migliaia di particelle espanse che formano delle minuscole sacche d’aria. Obiettivo dichiarato: migliorare il ritorno di energia, riducendo al massimo la dispersione durante la fase di appoggio e successiva spinta.

Chi vi scrive ha consumato un corposo numero di adidas Response Cushion, scarpa che mi ha dato molte soddisfazioni; alla release numero 22 si sono fermati, era arrivato il boost, e quando si è convinti delle proprie scelte strategiche queste vanno portate avanti senza indugi. Il successo del concetto boost, in tutte le sue declinazioni, ha dimostrato la bontà del progetto. Modelli sempre più evoluti perché, secondo il mio punto di vista, tenevano in considerazione una maggior numero di esigenze, come le diverse caratteristiche di peso, appoggio e ritmi di corsa.

A proposito di successi lungo il percorso, non si può certo dimenticare quelli ottenuti negli anni da Mary Keitany e Wilson Kipsang, vincitori tra l’altro della maratona di New York nel 2014. Successi che hanno raggiunto l’apice proprio in questi ultimi tempi; un esempio su tutti: il keniano Kibiwott Kandie a Valencia ha realizzato il record del mondo sulla mezza maratona, un incredibile 57:32, correndo con le adidas Adios Adizero.

Ma tornando alle scarpe per…. tutti quelli che corrono: in questi giorni arrivano sul mercato le ULTRABOOST 21, scarpe che vedono concentrate tutte le tecnologie adidas e sono il risultato delle esperienze maturate con l’intersuola boost nel corso degli anni. Una scarpa che è il risultato delle ricerche e degli studi in casa adidas, ma anche dell’ascolto di molti praticanti del running.

L’obiettivo resta sempre lo stesso, massimizzare il ritorno di energia attraverso il potenziamento dell’intersuola boost (+ 6% rispetto alla versione precedente, Ultraboost 20), elemento che consente di realizzare un perfetto mix tra sostegno e comfort nella corsa a tutti i livelli. Altra interessante novità è l’occhio di riguardo verso alcuni aspetti peculiari del running.

Le ULTRABOOST 21 adottano un sistema di torsione di nuova concezione, chiamato LEP (Linear Energy Push), che aumenta la rigidità flessionale dell’avampiede, fattore che intendiamo possa migliorare il sostegno del piede nella fase di rullata e favorire la reattività in fase di spinta.


Altre caratteristiche rilevanti delle ULTRABOOST 21:

  • PRIMEKNIT+ – Una maglia più precisa, pensata per incrementare il comfort e il movimento, rendendo la scarpa estremamente leggera e confortevole.
  • Sostenibilità – La tomaia in PRIMEBLUE, un materiale riciclato ad alte prestazioni contenente almeno il 50% di Parley Ocean Plastic, conferma l’impegno sottoscritto dal brand nei confronti della sostenibilità fin dal 2015.

Il peso delle scarpe è di 340 grammi nella misura UK 8,5 (42,5-43 EU) e hanno un drop di 10 mm, quindi piuttosto equilibrato agli effetti delle sollecitazioni ai tendini. 

Ma per che tipologia di runner sono adeguate le ULTRABOOST 21? La scelta di adidas parrebbe chiara, con queste caratteristiche si è cercato il miglior compromesso possibile tra ammortizzamento e protezione, con la classificazione tradizionale, ormai un po’ superata, si definirebbero delle A3. Scarpe con le quali la maggior parte dei runner può fare tanti chilometri, e anche correre maratone.



Vai allo shop Adidas: ULTRABOOST 21

 
What do you want to do ?
New mail

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultime classifiche pubblicate

CLICCA QUI per consultare l'archivio completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina