Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Rodolfo Lollini

Rodolfo Lollini

Sempre belle le feste dei gruppi sportivi che nel caso dei milanesi de “La Michetta” hanno celebrato il cinquantesimo compleanno oggi, sabato 16 ottobre, presso il campo sportivo XXV Aprile. Ma non si è trattato della classica gara sociale inserita in un altro evento, ma del 4° Michetta Day, tradizione iniziata nel 2017 e sospesa solo l’anno passato per i noti motivi. Una festa appositamente organizzata e dedicata ai soci, anche se qualche green card, come al sottoscritto, è stata generosamente concessa. E’ stata dunque una mattinata tutta in pista, con gare sui 3000 metri ed il giro di pista per i più piccoli. Divertimento per tutti anche con i concorsi di salto in lungo e lancio del peso. Magliette e pettorali preparati per l’occasione hanno colorato in giallo-blu la pista azzurra dell’impianto vicino alla montagnetta di San Siro, meglio conosciuta come il Monte Stella. Venendo all’aspetto tecnico e premesso che stamattina ha vinto la voglia di stare insieme e divertersi correndo, ci sembra giusto segnalare i due vincitori delle rispettive batterie femminile e maschile, ovvero Elena Marrocci ed Alessandro Castelli che hanno conquistato il titolo di campioni sociali.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Tutte le cose belle hanno un inizio, ma purtroppo anche una fine. Sabato 9 Ottobre l’edizione 2021 del “Club del Miglio” è giunta a termine in una delle sedi storiche e più appassionate a questo circuito, ovvero Pioltello che con il suo “Athletic Team” è una colonna portante del Club e ieri, come sempre, ha perfettamente organizzato il “22° Miglio di Piero” di cui vorremmo parlare oggi. Lasceremo ad altri articoli il bilancio definitivo su queste dieci gare e daremo il risalto che meritano le relative classifiche individuali e di società.

Pomeriggio solatio, clima fresco, mancherebbe solo il terreno “leggermente allentato” per dichiarare come Bruno Pizzul che c’erano tutte le condizioni ideali per una partita di calcio… Qui invece si parla di mezzofondo e le condizioni ideali sono state nove batterie con tempi il più possibile omogenei tra i vari partecipanti, novità regolamentare che da un paio d’anni ha dato un’altra scossa alle gare sui 1609 metri. Manches che hanno tutte assicurato scintille, dai primi che correvano a 6 minuti al chilometro o giù di lì, fino all’ultima serie élite, dove hanno percorso i primi 409 metri in circa 60 secondi. Poi non è che abbiamo molto rallentato, in quanto il vincitore assoluto è stato Pietro Bomprezzi del CUS Insubria Varese-Como in 4’19”24 (2’41” di media al km). Podio completato da Andrea Lanfredi (Atletica Rezzato) e Matteo Burrini, compagno di società di Bomprezzi.

Le donne invece ci hanno regalato un record ed un tocco d’internazionalità, con la vittoria dell’elvetica Ilaria Arini dell’Atletica Bellinzona col tempo di 5’08”58. Bravissima anche a svolgere per quasi tre giri il ruolo di velocissima lepre di Mara Cerini, tesserata per l’Atletica Ambrosiana che è riuscita a siglare la nuova Miglior Prestazione Italiana categoria SF50, fermando i cronometri dopo 5’19”53. Terza piazza per Nausicaa che non è la figura mitologica creata da Omero, ma di cognome fa Taraschi e difende i colori della Pro Sesto Atletica.

In questo link troverete tutti i risultati, compresi quelli delle gare sui 1000 metri ragazzi/e e cadetti/e. Come miglior prestazione giovanile della giornata segnaliamo il 3’09”42 (1054 punti FIDAL) di Anna Rondelli (CUS Pro Patria Milano), la figlia classe 2009 di coach Giorgio Rondelli.

E’ morto (solo per quest’anno) il Miglio. Viva il Miglio e a risentirci presto per tutte le graduatorie finali e le anticipazioni sulla prossima edizione del “Club”.

Rodolfo Lollini – Redazione di Podisti.net

La nona e penultima tappa del “Club del Miglio” 2021 ha avuto luogo sabato scorso 2 Ottobre a Chiavenna. Pomeriggio col cielo imbronciato, ma non bagnato che ha consentito agli atleti di esprimersi al meglio. Seguendo il collaudato copione, prima dei milers è stato il turno dei ragazzi e delle ragazze, questa volta sulla distanza dei 1000 metri, come mostrato dalla foto in copertina. Tutte le immagini di questa e delle precedenti tappe le trovate qui, sulla pagina calendario del “Club”. A livello di risultati, che potete leggere qui in dettaglio, tra i giovani doppietta del GP Talamona, con Tabatha Spini e Francesco Spinetti, autentiche… spine nei fianchi degli avversari. Scusate, ma non ho resistito a scrivere la scontata battuta ed a parte gli scherzi sono stati bravi, come provato anche dai relativi punteggi FIDAL che danno il giusto peso ad ogni prestazione cronometrica in base all’età dell’atleta.

Sette le serie sui 1609 metri, con vittoria assoluta di Andrea Zoanni, nativo di Chiavenna ma che corre per l’Atletica Lecco-Colombo Costruzioni in 4’25”14 a precedere Martino Galvani (VIS Nova Giussano) e l’altro lecchese Manuel Tagliaferri. Al femminile vittoria di Cristina Molteni rappresentante dei padroni di casa, il G.P Valchiavenna a cui vanno i complimenti per l’organizzazione dell’evento. Col tempo di 5’25”06 ha preceduto sul traguardo Elisa Rovedatti (CSI Morbegno) e Matilde Confalonieri (VIS Nova Giussano).

Finita la sessione di corsa sul questo bell’anello azzurro circondato dalle verdi montagne, la trasferta dei molti atleti venuti da lontano si è poi completata nei crotti locali ovvero i ristoranti ricavati dalle grotte, dove bresaola, pizzoccheri, sciatt ed altre delizie locali hanno dato una ragione del lungo viaggio anche a chi non aveva brillato in pista.

L’ultima prova del Club del Miglio, il 22° Miglio di Piero è in programma a Pioltello (MI) il 9 ottobre 2021. Sarà quindi la resa finale dei conti per chi combatte per il titolo, per il podio o molto semplicemente per battere l’amico/avversario dal quale tutte le volte si è separati da pochi secondi. O magari l’occasione per qualche novizio per provare per la prima volta una gara ed un ambiente che quando conosci, difficilmente abbandoni. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro il martedì precedente alla gara e conferme entro il giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Giovedì, 30 Settembre 2021 17:13

Chi dopava Salazar? Fuori i nomi!

Lo scorso 16 settembre a Losanna (CH) il TAS, Tribunale Arbitrale dello Sport, ha confermato le squalifiche per 4 anni comminate nel 2019 al medico ed endocrinologo, il dottor Jeffrey Brown, e ad Alberto Salazar, ex maratoneta e da tempo tra gli allenatori più conosciuti al mondo. Prima della squalifica era capo del famoso Nike Oregon Project che raccoglieva diversi atleti di altissimo livello.

Senza entrare troppo nei tecnicismi, diciamo pure che la coppia in questione si dava parecchio da fare in quanto il collegio giudicante ha deliberato e stabilito che il Dr. Jeffrey Brown aveva commesso le seguenti violazioni delle regole ai sensi del Codice dell'Agenzia mondiale antidoping del 2009 (WADC):

  • Complicità (Art. 2.8) nel possesso di Testosterone da parte di Alberto Salazar;
  • Traffico (art. 2.7) di testosterone ad Alberto Salazar;
  • Amministrazione (Art. 2.8) di un Metodo Vietato;
  • Manomissione (Art. 2.5) del Processo di Controllo Antidoping.

Mentre Alberto Salazar aveva commesso le seguenti violazioni:

  • Possesso (Art. 2.6) di testosterone;
  • Complicità (Art. 2.8) nell'amministrazione di un metodo proibito del Dr. Jeffrey Brown;
  • Manomissione (Art. 2.5) del Processo di Controllo Antidoping in relazione al problema della L-carnitina infusi/siringhe.

Insomma i due detenevano e trafficavano in doping ed inoltre cercavano di trovare i metodi giusti per eludere i controlli.

Sono stati presi e puniti: bene, bravi, penserete voi. Si, è vero, ma c’è un problemino. A due anni dal primo provvedimento non c’è nessuna squalifica per degli atleti. Come già scrissi nel 2019, Salazar allenava la crème de la crème: “A partire dal quattro volte campione olimpico, il britannico Mo Farah, per passare ai top maratoneti USA Galen Rupp e Kara Goucher, fino a Sifan Hassan, l’olandese fresca campionessa mondiale a Doha sui 10000 metri”. Tutti salvi ed immacolati. Questa è una presa in giro. Brown e Salazar puntavano forse al Nobel per la medicina con i loro studi? Chi dopavano? Fuori i nomi!

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Lunedì, 27 Settembre 2021 01:01

32° Miglio “Città di Voghera”

Bella gente sabato 25 settembre sulla pista del Campo Giovani di Voghera (PV), dove l’Atletica Iriense ha organizzato l’edizione numero 32 del Miglio Città di Voghera. L’unico a restare un po’ cupo è stato il cielo che ha impedito di godere del panorama delle montagne pavesi, ma lo possiamo perdonare, in quanto ci ha evitato la pioggia che invece ha caratterizzato gran parte del weekend in Lombardia.

Programma che non si limitava al miglio, ma che comprendeva 100, 400 e 1000 metri, andati in onda in precedenza. Per tutti i risultati potete cliccare qui. Sulla distanza regina della riunione, la parola d’ordine al femminile è stata largo alle giovani, col successo dell’Allieva Laura Morandotti della Polisportiva Albosaggia. 5:31.16 il tempo della valtellinese che ha preceduto la Junior Aleksandra Garavaglia (Atletica Vigevano) e Roberta Scabini del Running Oltrepo’. Al maschile invece è stato il festival dei padroni di casa dell’Atletica Iriense, con vittoria di Matteo Locatelli in 4:35.72 a precedere di soli 15 centesimi il compagno Luca Ferri, con quarto l’altro vogherese Marco Prado Pavanetto. L’unico a cercare di opporsi ai locali è stato il comasco Giorgio Pozzi dell’Atletica Rovellasca che si è classificato terzo.

Le ultime due prove che chiuderanno il Club del Miglio sono in programma nei prossimi due fine settimana. Il 4° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna, si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il 2 ottobre 2021, mentre il 22° Miglio di Piero è in programma a Pioltello (MI) il 9 ottobre 2021. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro il martedì precedente alla gara e conferme entro il giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Si è disputato nella mattinata di domenica scorsa 19 settembre presso il Montestella, conosciuta anche come la montagnetta di San Siro, il campionato sociale dell’omonimo Gruppo Sportivo milanese, nato nel 1990 con il motto: “il benessere correndo”. Corsa non ufficiale aperta ai runner di altre società, come avevamo anticipato su queste colonne la settimana precedente. Buone le condizioni climatiche, con tempo nuvoloso, ma che ha risparmiato la pioggia e consentito di correre in compagnia sul giro ricco di saliscendi da ripetersi due volte per un totale di 5200 metri. Partendo dalla zona asfaltata, praticamente a fianco del PalaBadminton, si arrivava al cosiddetto “pratone” da dove si prendeva la salita lunga 300 metri utilizzata da tutti i runner per le ripetute. Per poi ritornare sul “costone” fino allo start che si raggiungeva con una curva ad U all’altezza del “Giardino dei Giusti”. Come da pronostico si sono laureati campioni sociali Alessandra Colautti, atleta che ha nel suo palmares diversi successi assoluti in maratona e non solo e Roberto Lollini, un trentenne prestato dal basket all’atletica e che secondo coach Loris Pagani ha ancora buoni margini di crescita. Ai runner si è unito un folto gruppo di camminatori e da rumors all’interno del club pare certo il GS Montestella, oltre che alla FIDAL, si affilierà anche alla FIASP proprio per promuovere anche questa attività, organizzando partecipazioni a “non competitive” e  “tapasciate”. Per iscrizioni al gruppo o semplicemente per avere più informazioni è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Domenica, 19 Settembre 2021 18:01

San Donato (MI) – 31° Miglio Ambrosiano

Bella giornata di atletica sabato pomeriggio 18 settembre a San Donato Milanese, a cominciare dalle condizioni meteo che sembrava potessero guastare la festa. Così non è stato e gli oltre duecento atleti giovanili e master hanno potuto usufruire pienamente del Centro Sportivo Enrico Mattei che oltre ad essere dotato di ottime attrezzature per molte discipline, si trova all’interno di un piacevole parco con alberi ad alto fusto che rendono la fase di riscaldamento nei vialetti sicura e particolarmente gradevole.

I giovani hanno corso sui 60, 400 e 1000 metri, poi alle 16.45 è stata la volta delle batterie del Club del Miglio. Al femminile l’ha fatta da padrona la Bracco Atletica, con un pokerissimo. Le prime cinque posizioni sono state conquistate da Nicole Coppa (5'09"09), Camilla Galimberti, Breanna Selley, Eleonora Gennaro a Sofia Camagna. Nella serie élite maschile è Andrea Zoanni dell’Atletica Lecco-Colombo Costruzioni a mettere tutti in fila con 4’23”97. Secondo Martino Galvani della Vis Nova Giussano che riesce ad avere la meglio in volata sul duo dell’Atletica Calvesi, Nicholas Storry e Mattia Rodà-Savoini, venuti appositamente da Aosta per partecipare ad un meeting di mezzofondo più popolato di quelli che possono abitualmente frequentare in zona. Qui tutti i risultati delle giornata.

Complimenti all’organizzazione formata dall’Atletica Ambrosiana e dalla Studentesca San Donato, con la preziosa collaborazione del Tiremm Innanz. Impeccabile in ogni passaggio, compreso quello relativo alle veloci premiazioni di categoria, anche se ieri sinceramente abbiamo abbandonato malvolentieri l’anello azzurro di San Donato.

Il Club del Miglio prosegue senza un attimo di respiro. Il 31° Miglio Città di Voghera, organizzato come sempre dall’Atletica Iriense, si terrà sabato 25 settembre 2021. Il ritrovo per la gara sui 1609,34 metri è fissato per le 15:00. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro martedì prossimo e conferme entro giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Dopo l’interruzione nel 2019/20 e la pausa della scorsa stagione, il prossimo 14 novembre ritornerà il circuito che numeri alla mano è senza dubbio il più amato dai “crossisti” lombardi e non solo da loro. Sarà l’occasione per festeggiare il decimo anno del “Cross per Tutti” che per questa volta si disputerà in prova unica.

Il campo gara sarà all’interno del parco del Centro Sportivo "Enrico Toti", in via Serra a Paderno Dugnano (MI). Il programma della giornata sarà quello ben collaudato nelle scorse edizioni, con i Master over 50 ad aprire le danze alle 9.00. A seguire la gara Elite uomini, poi quella femminile, gli under 20 maschile (Junior/Allievi), e le categorie giovanili dagli Eso 6, i piccolissimi classe 2015, fino ai Cadetti.

Per maggior informazioni ed iscrizioni, potete navigare sul sito dell’organizzazione che è curata dai padroni di casa dell'EuroAtletica 2002 in collaborazione con le società Atletica Cesano Maderno, Atletica Cinisello, Atletica Team Brianza Lissone, Par Canegrate e GSA Brugherio.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Dopo l’anticipo dell’Alto Adige, oggi in molte regioni è partito ufficialmente l’anno scolastico 2021/2022. Riflettori tutti sul Green Pass e le procedure necessarie ad evitare se possibile, di trasformare le aule in nuovi potenziali focolai pademici.

Tutto molto giusto, però permettetemi di fare un passo indietro per ritornare alla calda estate sportiva italiana, foriera di diversi titoli europei o mondiali dal calcio maschile alla pallavolo femminile fino ai lusinghieri risultati degli azzurri persino nella Pesca al Colpo, la cui rassegna iridata è in corso a Peschiera (nome molto azzeccato) del Garda (BS). Senza ovviamente dimenticarci i trionfi a cinque stelle.

Insomma, siamo un paese di sportivi e dominiamo il mondo. Uscendo dal coro vorrei dire che le cose non stanno esattamente così. Alle Olimpiadi abbiamo fatto il record di medaglie, è vero, ma è il nostro record. Se guardiamo il piazzamento delle altre nazioni comparabili con noi, quindi non Cina, Russia o USA, bensì Francia e Germania, mi sembra che sostanzialmente abbiamo pareggiato. La tanto sfottuta Gran Bretagna ha totalizzato 22 ori e 65 medaglie in totale contro le nostre 10/40…

C’è ancora molto da fare, a cominciare dalla scuola. Però non mi sembra che il nostro CONIdottiero Malagò si stia agitando molto su questo fronte, troppo impegnato a cercare di recuperare la gestione delle pecunie tramite il controllo della società Sport e Salute.

Pazienza se l’anno scolastico ripartirà e scusate le maiuscole, anche quest’anno CON ZERO ORE DI SCIENZE MOTORIE ALLE SCUOLE ELEMENTARI, SENZA CHE CI SIA UN INSEGNANTE COMPETENTE. SIAMO IL FANALINO DI CODA IN EUROPA, come mostrato dalla tabella in copertina a questo articolo.

I nostri figli/nipotini non corrono, non fanno ginnastica, ma che effetti collaterali ci porteremo dietro a livello sanitario prima ancora che sportivo nei prossimi anni? Bambini immobili a casa e obesi. Le società sportive, a partire da quelle di atletica fanno già miracoli in queste condizioni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Arrivano due notizie importanti da casa Montestella, il Gruppo Sportivo milanese nato nel 1990 con il motto: “il benessere correndo”. Cominciamo con quella cattiva ovvero relativa al Trofeo Montestella, classica del panorama podistico lombardo giunta nel 2019 alla sua diciassettesima edizione e che era stato annullata causa pandemia nel 2020. Dopo una vivace discussione interna, il Consiglio Direttivo ha deciso di rinunciare alla disputa anche della gara programmata per il prossimo 31 Ottobre.

Si correrà invece domenica prossima 19 Settembre il “Campionato Sociale”, con la classica formula open, ovvero la possibilità di partecipazione aperta anche ai non tesserati per la società, a patto che firmino una liberatoria simile a quella utilizzata per le gare ufficiali FIDAL. Resta inteso che questo ritrovo va considerato come un semplice allenamento in comune, senza rilevazioni cronometriche o premi ai runner “esterni”.

Sarà comunque una bella occasione per correre in compagnia due giri sui saliscendi della montagnetta di San Siro, a fianco del Campo Sportivo XXV Aprile - Milano, con ritrovo alle ore 9,45 e partenza alle 10,30. Nell’immagine in copertina il giro da 2.600 metri da ripetersi due volte. Per chi conosce la zona si partirà nella zona asfaltata, un centinaio di metri dopo i “panettoni”, praticamente a fianco del PalaBadminton. Si arriverà al cosiddetto “pratone” per poi prendere la salita asfaltata lunga 300 metri utilizzata da tutti i runner per le ripetute in salita. Da lì si proseguirà diritto fino a ritornare al punto di partenza, effettuando prima del finale una curva ad U.

Per iscrizioni o ulteriori informazioni è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina