Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 21, 2023 padre Pasquale Castrilli 898volte

Pretisempredicorsa: un 2023 ricco di gare e trofei

Don Torresani al mondiale di Torun Don Torresani al mondiale di Torun F. Torresani

Tempo di bilanci anche quest’anno per i ‘pretisempredicorsa’. Il gruppo di preti corridori si costituiva quattro anni fa con il desiderio di un maggiore coordinamento di questa semplice e significativa presenza nell’ambito sportivo ed in particolare della corsa a piedi. Anche nel 2023 non sono mancate partecipazioni a gare e manifestazioni con alcuni risultati di prestigio di cui diremo. Continua pure l’impegno di solidarietà con micro progetti a favore delle giovani generazioni, in particolare in Paesi del Sud del mondo.

Cominciamo la carrellata del 2023 con la realizzazione di un sogno. Il 5 novembre si è corsa una nuova edizione della maratona di Assisi. Ci ha lavorato per anni con grande passione don Federico Claure, prete argentino adottato dalla diocesi di Assisi. Federico è presidente dell’ASD Life running Assisi. Papa Francesco ha inviato un messaggio per l’occasione: "Auspico che il significativo evento costituisca una provvida occasione per promuovere i valori umani, cristiani e francescani che allo sport possano assicurare un’anima e una spinta ideale”. Se si consulta il sito Internet di questa maratona si possono leggere i “princìpi ispiratori” rintracciati nei valori francescani della bellezza, della gratuità e della solidarietà. Il motto della maratona di Assisi è stato "I bless you Life" ("Ti benedico Vita"). “Assisi - ama dire il vescovo mons. Domenico Sorrentino - è un santuario a cielo aperto”. E la maratona, secondo l’idea degli organizzatori, è stata “orientata ad introdurre i partecipanti alla ricchezza del patrimonio e del messaggio che detiene Assisi e l’Umbria”. 

Numerose le gare e le affermazioni di don Franco Torresani, sacerdote trentino da tanti decenni sulla scena del podismo italiano. Franco continua a collezionare con merito trofei e grandi soddisfazioni. Domenica 26 novembre si è laureato vice-campione italiano 10km su strada. La gara si è disputata a Canosa di Puglia (BAT) e ha visto quasi 1200 atleti al traguardo. Franco ha corso in 37'03'' classificandosi 113° assoluto. L'8 ottobre aveva partecipato alla cronoscalata sul monte Dolada (3,5km con 650D+) che ha chiuso al 9° posto assoluto. Era al rientro alla gara dopo un infortunio e ha colto un bellissimo primo posto di categoria. Alla 45^ Ivrea-Mombarone (20km, 2100D+), domenica 17 settembre, aveva concluso la gara in 2h43'48" (38° assoluto). Il 25 giugno a Gagliano del Capo (Lecce) aveva vinto l’ennesimo titolo italiano di Corsa in Montagna nella categoria M60. Ad Adelboden, nota località sciistica della Svizzera, si è laureato vice campione europeo ai "Campionati europei master di Trail Running e Mountain Running 2023" andati in scena dal 7 al 9 luglio.
A Torun, in Polonia, per la IX edizione dei Campionati Mondiali Master indoor svoltisi a fine marzo, don Franco ha raccolto vari successi. Il 29 marzo aveva gareggiato sui 10km con un quarto posto assoluto e l’ottimo tempo cronometrico di 35’45’’. Due giorni prima aveva gareggiato sul cross (8km) con un bronzo individuale (30’39’’) e un bronzo a squadre. A completare i successi il terzo posto individuale ed il terzo posto a squadre, sabato 1 aprile, nella mezza maratona che ha concluso in 1h20'38''. Don Franco è un’atleta a tutto tondo e si cimenta anche sugli sci. Aveva cominciato il 2023 (il 29 gennaio, giorno del suo 61° compleanno!) con la partecipazione alla 50^ edizione della Marcialonga, 70km conclusi in 9h30’. Franco ha già in calendario alcune manifestazioni a cominciare dalla 50^ edizione della prestigiosa Ciaspolada che si correrà il prossimo 6 gennaio.

Don Pino Fazio è affezionato alle lunghe distanze che ormai corre con disinvoltura. E’ parroco a Curinga (Catanzaro) dove ogni estate va in scena il “settebello curinghese” con una serie di sette maratone che si corrono ogni giorno su percorsi differenti. Ha avuto un’estate molto brillante. Il 10 giugno era in Sicilia dove ha partecipato alla XVI edizione della Super Maratona dell’Etna. E' arrivato in cima tra gli ultimi completando la prova in 8h29'07''. Il 30 luglio a Santo Stefano di Sessanio (Aq) ha corso la XII edizione della 50km del Gran Sasso ed il 12 agosto ha corso la 6 ore a Curinga. Una settimana dopo, il 19 agosto, ha realizzato 54.010 metri alla 8 Ore di Cagnano Varano (Foggia). A fine settembre, a Policoro (Mt) nel corso dell'edizione invernale del Festival italiano di ultramaratona, don Pino ha corso una 100km. Da sottolineare il suo notevole impegno di annuncio del vangelo sui social media, in particolare sulla piattaforma Tik Tok sulla quale è molto conosciuto.

Don Marco Carletto, prete trevigiano, è tra gli organizzatori della messa del maratoneta alla vigilia della maratona di Venezia. Quest’anno alla 37^ edizione di questa maratona, Marco ha corso in 4h04’.

Padre Zweli Mlotshswa, missionario OMI, ha partecipato a varie edizioni della Comrades Marathon, gara di circa 80 km che si corre in Sudafrica tra Pretoria e Pitermaritzburg. Per farlo è necessario partecipare a delle gare di qualificazione come la Soweto marathon del 5 novembrem che Zweli ha corso in 5h40’16’’.

Un parroco che corre una maratona il giorno della Domenica della Palme? E' accaduto il 2 aprile 2023 alla maratona del Lamone di Russi (Ra) dove don Luca Ravaglia ha partecipato in ricordo di don Lorenzo Milani, concludendo la prova nel tempo limite di 6h30'.

Fermo ai box, per modo di dire, l’altro capitano dei pretisempredicorsa don Vincenzo Puccio, parroco in Sicilia a Barcellona Pozzo di Gotto (Me). Quest’anno non ha gareggiato dedicandosi con passione all’attività di allenatore: sta seguendo il percorso atletico di tre ragazzi molto promettenti.

E proprio a fine anno la bella sorpresa di due serate fiorentine per presentare il libro ed il progetto dei pretisempredicorsa. Il 18 dicembre presso lo Stadio di atletica Emil Zatopek a Campi Bisenzio, il giorno seguente presso la parrocchia di San Mauro a Signa.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina