Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 23, 2018 Gabriele Ammoni 672volte

Cervia (RA), 3° Ecomaratona del sale: perduti nel bosco…

Il percorso 'ufficiale' Il percorso 'ufficiale' Comitato Organizzatore

Domenica 22 aprile si è svolta a Cervia, la storica cittadina romagnola custode delle più antiche tradizioni nella lavorazione del sale, la terza edizione della “Ecomaratona del Sale”. La manifestazione prevedeva tre diverse distanze tra cui scegliere: maratona, mezza maratona e 11Km. Le prime due competitive, mentre l’ultima senza chip. A corredo, il sabato si è corsa la Kids Run, in modo che anche i più piccoli avessero la possibilità di divertirsi con le loro famiglie.
Da ventennale frequentatore della zona non potevo esimermi dal partecipare. Optando per un compromesso tra distanza e velocità, mi sono iscritto alla mezza maratona. Il sole splendente e la cornice naturale in cui si inserisce questa corsa hanno contribuito a rendere unica l’atmosfera nel pre-gara (poche volte, anzi mai mi è capitato di poter ritirare il pettorale direttamente in costume da bagno!). La partenza è stata prevista per le 9:30, orario sicuramente comodo data la vicinanza dei molti hotel che si affacciano sul lungomare al luogo del ritrovo (il Fantini Club, già noto per aver contribuito nell’organizzazione di molte manifestazioni sportive della zona, quali diversi triathlon sprint e l’Ironman di settembre).
Orario comodo, dicevo, ma forse un po’ troppo tardivo, soprattutto per gli atleti impegnati sulla distanza più lunga. Prevedendo un tempo finale di circa 3h30 per molti, la partenza alle 9:30 significa correre al 30-35esimo Km alle 12:30… non proprio il massimo, considerati i prevedibili 28 gradi di temperatura.
Lo start puntuale dà inizio alle corse. Subito si intuisce l’anima “eco” della gara, primi 300 metri sul bagnasciuga in riva al mare, per poi risalire lungo la spiaggia libera e immettersi sul lungomare Grazia Deledda e concludere così il primo chilometro. Dopo un rapido passaggio costeggiando il canale che separa Cervia da Milano Marittima, ci siamo immersi nella pineta. Immersi nel vero senso della parola. Infatti, in quel momento i primi 3 atleti della mezza erano lontani, fatto che non permetteva a me e al gruppo degli “inseguitori” di scorgere la direzione presa dalla bici apripista. In un attimo ci siamo resi conto tutti e cinque, che - tra l’altro - stavamo occupando dalla quarta all’ottava posizione, di non essere più sul percorso corretto, complice un bivio non segnalato e un’indicazione errata da parte di un ciclista dell’organizzazione. Così, ci siamo inventati un percorso alternativo per allungare quello che ormai era semplicemente un allenamento di gruppo e non più una competizione. Dopo 16 km decidiamo di rientrare verso l’arrivo camminando.
Purtroppo, il giudice di gara, non capendo la situazione (in 1h03 passano gli atleti élite alla mezza, non cinque amatori che stanno camminando!), ci accusa di aver “rubato”, innescando la scintilla della polemica in una situazione che fino a quel momento si era rivelata molto pacifica.
Peccato per la sbavatura organizzativa, anzi le sbavature. Anche il primo atleta della mezza maratona è stato portato fuori percorso dalla bici apripista, e il vincitore della scorsa edizione della maratona già prima del decimo chilometro aveva sbagliato strada più volte. Ad ogni modo, gli errori servono per migliorare una volta che ne si è presa coscienza. Questa è una manifestazione che è solo alla terza edizione, c’è tutto il margine per farla diventare una vera perla della riviera romagnola. Basta solo che chi organizza si elevi, per qualità, sullo stesso livello del fantastico paesaggio naturale, che circonda l’intera iniziativa. Si può affermare che, in pieno stile “eco”, l’uomo ha solo da imparare dalla natura.

Classifica della maratona (nel silenzio del sito ufficiale, e malgrado dubbi sulle distanze percorse dai singoli atleti):

  • Filippo Burioli Atletica Rimini Nord 3 ore, 2 minuti e 55 secondi.
  • Leonardo Picchi (Trail Running Project), 3.06.06
  • Andrea Di Giorgio (Domani Arriva Sempre), 3.06.21.

 

Donne:

  • Simona Nanni (Domani Arriva Sempre) 4.05.36
  • Mirella Kiss (Polisportiva Coop Ceramica, 4.08.00)
  • Maria Teresa Giardi (Gpa S. Marino) 4.18.50.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina