Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 17, 2022 1338volte

Annullamento a Sesto San Giovanni: il presidente di Libertas Paolo Cova spiega perché

Maratona di Milano 2022 Maratona di Milano 2022

15 agosto 2022. Alcuni giorni orsono avevamo pubblicato un articolo relativamente all’annullamento della Mezza Maratona di Sesto San Giovanni e della 10 k del Parco Nord LEGGERE QUI. Come da abitudini consolidate di questa rivista il diritto di replica è garantito, anzi, auspicato; ecco quindi che ci ha fatto piacere che il presidente della ASD Libertas Sesto ci abbia contattato per raccontare come sono andate le cose.

Come mai non si correrà il 18 settembre?

Molto semplicemente: non esistevano le condizioni per organizzare la manifestazione, sinteticamente … io non potevo mettere in ginocchio la mia società pur di farla a tutti i costi.

Va bene, ma ci dica qualcosa di più, sui vostri canali non abbiamo trovato nulla, nemmeno la notizia.

Un conto è correre nel nostro Parco (n.d.r. il Parco Nord di Milano, un grande polmone verde alla periferia nord est della metropoli), dove tutto è relativamente più facile, un altro è andare su percorsi cittadini, con problemi di viabilità e tutto ciò che consegue.

Eppure c’era già stata un’esperienza nel 2021, tutto sommato positiva (350 partecipanti classificati, sulle varie distanze) nonostante il difficile periodo.

E da quella esperienza abbiamo imparato molto ma anche rilevato tutte le enormi difficoltà di far correre la gente in città: blocchi traffico, presidi delle strade, interruzione del servizio trasporti, e mi fermo qui. Tutto questo si traduce in questioni di carattere economico, oltre che di ordine pratico. E poi i permessi…

Li avevate?

Abbiamo dovuto attendere la fine delle elezioni amministrative per capire se il referente dell’amministrazione comunale potesse garantire la presenza degli sponsor come lo scorso anno, i costi dei servizi, la presenza dei volontari sul percorso. Ci abbiamo provato, deve essere chiaro a tutti che noi volevamo fortemente che la manifestazione avesse luogo, ma il giorno 8 luglio ci è stato comunicato che non c’erano le condizioni per la competizione.

Gli sponsor, hanno inciso in questa decisione?

Non ringrazieremo mai abbastanza tutti quelli che ci hanno sempre sostenuto nelle nostre gare (6 ore del Parco Nord e 10 K del Parco Nord), ma qui si andava su livelli di costi insostenibili, c’è un limite oltre il quale non si può proprio andare.

Parliamo di iscrizioni, ne avevate avute? Come vi comporterete? Talvolta in questi casi gli organizzatori fanno scelte poco favorevoli ai podisti.

No, avevamo deciso di aprire le iscrizioni solo quando ci fossero state tutte le condizioni; pensi che non avevamo nemmeno firmato il contratto con la società che avrebbe gestito segreteria e servizio crono, per evitare di illudere i runners. Quindi … nessun danno per i podisti.

Paolo Cova è presidente della ASD Libertas Sesto da gennaio 2022. Classe 1962, maratoneta, ha corso 90 volte i 42195 metri, con un personale di 2h58’20” (Padova 2005); ha all’attivo anche partecipazioni al Passatore con un personale  di 9h58’ . Fuori dal mondo del running è stato parlamentare con diversi impegni in ambito sportivo, a cominciare dal doping.

Nel 2020 subisce un intervento chirurgico - inserimento di protesi nell’anca, un’operazione che spesso induce ad abbandonare il running -… macché, torna a correre, anche maratone. Un’ulteriore dimostrazione che “si può fare”; di certo i tempi non torneranno rapidamente quelli di prima, e in questo la carta d’identità non aiuta, ma una pratica coscienziosa e consapevole di questo nostro sport sarà sempre possibile. E se non saranno i personal best sarà la salute a giovarne. A pensarci bene questa dovrebbe essere la prima ragione per correre

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina