Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 10, 2024 1302volte

Albinea, Filippo Capitani domina un Mimosa cross per intenditori

Albinea, Filippo Capitani domina un Mimosa cross per intenditori Roberto Mandelli

10 marzo – Sarà stata la 37^ edizione come dice la classifica ufficiale di Atleticando (cioè l’Uisp Reggio, responsabile dell’eccellente organizzazione), o la 39^ come dicono il manifestino, il sito del comune di Albinea (che oltretutto scrive “LA Mimosa cross”, come se Cross fosse femminile), e ripeteva lo speaker, però la gara piace: il percorso lungo di quasi 23 km con 500 metri di dislivello è stato affrontato da 200 competitivi (più molti non competitivi o senza pettorale; siccome avevamo quasi tutti l’impermeabile, non si poteva verificare), cui si aggiungono i non competitivi sulle distanze minori di 5 e 12, da Giangi ad Angelo Giaroli (da cui ho invano atteso il rituale sorpasso al km 5), dalla reginetta Emilia Neviani a vari esponenti della famiglia Gandolfi/Spina.

Un primo punto a favore è il prezzo d’iscrizione: a parte i 2,50 per le gare non competitive, la competitiva costava 10 euro, con la gestione di Atleticando, che significa 10-euro-10, non 10+2,50 per creste varie di segreteria. Addirittura i soldi non dovevamo anticiparli, ma semplicemente versarli la mattina all’atto del ritiro pettorali. E, a parte i servizi in gara (davvero numerosi i segnalatori umani lungo il percorso, a supplire un po’ la risparmiosità delle frecce; tre ristori con tè caldo e saporoso, più banane, crostatine e arance… da sbucciare; e velocissima la diffusione delle classifiche), nel pacco gara ci siamo portati a casa un bel vasetto di miele, oltre ai biscotti su cui spalmarlo.

In questo periodo in cui le gare calano di numero, e quelle che restano hanno prezzi stratosferici (per stare in un raggio di 50 km, oggi a Pieve di Cento 25/30 euro; domenica prossima a Reggio Emilia, 35/40), una maratonina “abbondante” e panoramica come quella di Albinea diventa una mosca bianca, che fa veramente onore all’etichetta di “sport popolare” con la quale è nata.

Si aggiunga che per noi maratoneti con qualche anno sul groppone, Albinea è la William-Govi-City; la partenza era vicina alla chiesa dove l’abbiamo salutato per l’ultima volta, dieci anni fa, ed è un peccato che qui a casa sua lo stiano dimenticando. Se hanno intitolato Grazzano a Badoglio, credo che si potrebbe aggiungere il nome Govi ad Albinea… ma sì, stiamo ancora aspettando l’adempimento della promessa del sindaco di allora, di cambiare il nome di via Togliatti in Via della Maratona n° 500. 
Attraversando Borzano e attaccando la bellissima salita dei gessi e di Cavazzone in compagnia di un podista locale (non competitivo!), si parlava dell’anello di Borzano, i 12 km che William percorreva tutti i giorni, uscito dal lavoro, alle 17,30. E del suo contributo alla nascita del Gir par Bursan, una trentina d’anni fa.

Torniamo con nostalgia ad oggi, per dire della netta vittoria di Filippo Capitani (39enne Modena Runners, società giovane che fa strage di trofei e di cuori) con 1.25:31, davanti a Robert Ferrari (Team 3.30, altro modenese) in 1.26:44, e Patrick Francia in 1.28:11.

I reggiani si sono rifatti con le donne, grazie all’Avis Novellara che ha segnato una doppietta: ha prevalso la 27enne Caterina Filippi in 1.44:39, due minuti abbondanti sulla compagna Natalia Pagu, e 5 su Eleonora Turrini della Guglia di Sassuolo. La città di Sassuolo ha chiuso gli arrivi con l’immancabile Cecilia Gandolfi, il cui figlio Gianluca Spina era arrivato esattamente un’ora prima.

La pioggia, ampiamente prevista e caduta per tutta la notte, ci ha graziato o quasi: i primi hanno corso completamente all’asciutto, semmai bagnandosi i piedi nelle pozzanghere e nei tratti un po’ pantanosi all’interno del parco, a quota 460 metri; per noialtri, una pioggia non intensa né continuata  ha cominciato a scendere dopo un’ora e mezzo: ma bastava un cappellino per non sentirla o quasi. Un altro insegnamento per quegli organizzatori che si prostrano di fronte alle previsioni meteo (in zona, leggasi Albareto di Modena, rinviata da domenica scorsa a oggi, dove sono andati in quattro gatti): snobbati dai fotografi ufficiali che erano tutti ad Albinea, ed hanno aspettato il quasi sprint tra il sottoscritto e Lucio Casali della Formiginese, conquistatore del cammino di Santiago nonché (ai suoi bei tempi) 2.59 alla maratona di Cesano Boscone, e che oggi mi è andato via in salita senza più lasciarsi recuperare, sebbene il suo ruolo fosse quello di pacemaker per la signora Neva da Monte San Pietro.

Ce ne andiamo soddisfatti, anche Pietro Boniburini lo scarparo di nicchia (malgrado la Juventus), sotto una pioggia che aumenta, ecchìssene: Scende la pioggia ma che fa…? - Amo la vita più che mai - appartiene solo a me - voglio viverla per questo!

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Domenico Petti Teida Seghedoni Nerino Carri
Fonte Classifica: IRunning (Uisp RE)

2 commenti

  • Link al commento fabmarri Lunedì, 11 Marzo 2024 18:37 inviato da fabmarri

    Da non-locale, mi sono permesso di citare colui che in campo podistico ha reso famosa Albinea in tutto il mondo. Senza mancare di rispetto a nessuno. Può colmare lei la lacuna, questa rubrica è fatta apposta.

    Rapporto
  • Link al commento Elena Lunedì, 11 Marzo 2024 09:30 inviato da Elena

    Con tutto il rispetto del caso, è interessante il fatto che nell’edizione dedicata a Emanuele Iori, abbia preferito ricordare William.
    Non le sembra un po’ una mancanza di rispetto?

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina