Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 11, 2018 667volte

20^ Prague Half Marathon: primi i keniani, Faniel nuovo pb

Kimeli vince la gara Kimeli vince la gara Foto Organizzatori

La 20^ edizione della Sportisimo Prague Half Marathon (IAAF Gold Label, svoltasi lo scorso sabato 7 aprile, registra il dominio degli atleti keniani che conquistano l’intero podio maschile, tutti sotto l’ora: vince Benard Kimeli in 59:47 che precede Geoffrey Yegon, secondo in 59:56, e Peter Kwemoi, terzo in 59:58.

La gara è stata sin dall’inizio dominata dagli atleti africani con il gruppo di testa composto da 11 atleti che è passato al 5° km in 14:07; gruppo ridotto a 9 unità al passaggio al 10° km in 28:11 e poi a 8 al passaggio al 15° km in 42:33. Poco prima del 20° km (passaggio in 56:46) la svolta della gara: Kimeli, Kwemoi e Yegon si staccano, Kimeli allunga definitivamente e va a vincere.

Per dirla tutta, i keniani conquistano anche le successive sei posizioni (Abel Kipchumba 4° in 1:00:05, Shadrack Kiplagat 5° in 1:00:06, Abraham Kapsis Kipyatich 6° in 1:00:08, Justus Kipkogei Kangogo 7° in 1:00:24, Josphat Kimutai Tanui 8° in 1:01:14, Edmond Kipngetich 9° in 1:01:19) con il nostro Eyob Faniel che va a classificarsi decimo in 1:02:27, il suo nuovo personal best.

Il 25enne vicentino del Venicemarathon Club, allenato da Ruggiero Pertile, primo nell’ultima Venicemarathon in 2:12:16, migliora il suo precedente limite stabilito 15 giorni prima ai Mondiali di Valencia (1:02:37). Da considerare che Eyob è al terzo miglioramento in 34 giorni: il 4 marzo, infatti, a Parigi, aveva chiuso in 1:02:49.

Dodicesimo l’altro azzurro, il carabiniere 32enne Stefano La Rosa, in 1:02:57, secondo miglior tempo della carriera.

Grande gara in campo femminile con il successo della 27enne keniana Joan Chelimo Melly in 1:05:04, a soli tredici secondo dal record mondiale, miglior quinto tempo della storia sulla distanza. Seconda l’altra keniana Caroline Chepkoech Kipkirui in 1:06:09, terza l’etiope Worknesh Degefa in 1:08:10.

Seguono altre quattro keniane: 4^ Risper Chebet in 1:09:25, 5^ Antonina Kwambai in 1:09:48, 6^ Flomena Chepchirchir in 1:09:52, 7^ Gladys Kimaina in 1:10:40; ottava la ceka Eva Vrabcova-Nyvltova in 1:11;01, nona la bielorussa Sviatlana Kudzelich in 1:11:45, decima la nostra 46enne Catherine Bertone in 1:13:51, che manca il pb per soli 15 secondi, sfiorando l’ennesima impresa.

La gara femminile si sviluppa sin dall’inizio sull’azione incredibile di Melly e Chepkoech Kipkirui: passano insieme al 5° km in 14:51, poi Melly comincia ad allungare e passa al 10° in 30:14, al 15° in 45:54 e al 20° in 1:01:44, concludendo solitaria e vittoriosa.

10197 i finisher, di cui 3335 donne.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina