Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 10, 2017 Ufficio Stampa Evento 189volte

Roma City Trail, si impongono Masoero e la Casasanta

L'arrivo del vincitore L'arrivo del vincitore Foto di Comitato Organizzatore

Sono stati quasi 300 i finisher della seconda edizione del Roma City Trail, l'urban trail della Capitale promosso dagli organizzatori della Maratona di Roma che si è svolto oggi lungo le strade di Trastevere, del Gianicolo e all'interno di Villa Pamphili. 

La gara, nata lo scorso anno seguendo la tendenza del trail che annovera sempre più appassionati in Italia, ha fatto registrare quasi il 50% in più di iscritti rispetto alla prima edizione, un dato che conferma la bellezza del percorso urbano studiato dagli organizzatori. 

E' stata una gara dura, come previsto, con i runner che hanno affrontato i 15 chilometri del percorso tra asfalto, sterrato e scalinate in un susseguirsi di salite e discese impegnative. 

Duro quanto affascinante, perché gli specialisti della disciplina, abituati a correre tra boschi e percorsi montani, hanno corso in alcuni luoghi simbolo di Roma trovando le stesse difficoltà tecniche di un trail in montagna.  

Per ciò che concerne la classifica finale, da registrare i due nuovi record del tracciato stabilito dai vincitori. In campo maschile si è imposto il torinese Carlo Masoero (Sisport Fiat) con un ottimo tempo, 57:17. Il 27enne ha abbattuto di circa due minuti il tempo del vincitore 2016, Rodolfo Paolo Limiti, che quest'anno ha chiuso al secondo posto in 59:20. 

In campo femminile si è confermata Laura Casasanta di Cat Sport, che ha chiuso in 1:02.58 migliorandosi di cinque minuti rispetto allo scorso anno. 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina