Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 17, 2018 1402volte

Laterza (TA) - 1° Trofeo Madonna del Carmine

L'arrivo vittorioso di Gabriele Cangiulli L'arrivo vittorioso di Gabriele Cangiulli Foto Antonia Annoscia

14 luglio - Mancavamo a Laterza da qualche anno: dopo aver organizzato anche prestigiose tappe di Corripuglia, la splendida città laertina non aveva dato più luogo a manifestazioni podistiche.

L’idea, la programmazione, il lungo lavoro, la promozione, la realizzazione: ecco il gran giorno, il 1° Trofeo Madonna del Carmine ha debuttato nel pomeriggio nell’intenso calendario di gare pugliesi, valevole come prova del Gran Prix di corsa in Terra Jonica 2018 (il circuito provinciale tarantino).

Ad organizzare la Nuova Atletica Laterza, società presieduta da Enzo Tucci, con ottime eccellenze, non solo (e soprattutto) in termini atletici.

Interdetto il traffico nelle zone limitrofe alla centralissima Piazza Vittorio Emanuele, occorre parcheggiare nelle stradine laterali. Lasciata l’auto, presso il locale adibito si ritirano velocemente pettorali e pacchi gara; 6 euro la tassa di iscrizione per un ricco pacco gara contenente maglia tecnica celebrativa a maniche lunghe e numerosi prodotti alimentari.

370 gli iscritti Fidal ai quali si aggiungono 120 liberi: buoni numeri per una prima edizione, il lavoro sui social di Peppe Mata e Giuseppe Materrese è andato a buon fine.

Giornata soleggiata e calda, per fortuna spira un apprezzabile venticello che donerà un po’ di sollievo agli atleti in gara.

A presentare la manifestazione Mariangela Di Lena, atleta locale, uno dei volti più dolci ed affabili del panorama podistico pugliese: Mariangela si rivelerà una piacevole scoperta, a suo agio con il microfono, sempre efficace nelle sue citazioni ed interventi.

Tutti i soci organizzatori a definire gli ultimi particolari, spicca la barba nera di Alessio Catozzo, è davvero dappertutto, si cerca davvero di definire ogni particolare.

Gli atleti intanto sono pronti, cominciano blandamente a riscaldarsi, solo i più competitivi si impegnano, per gli altri è più motivo di saluti, di scherzi di selfie.

Frattanto, per chi vuole riscaldarsi seguendo il fitness, miss energia Angela Azzone regala una lezione completa di allenamento. 

Partenza prevista per le ore 18.30, con anticipo gli atleti sono invitati a schierarsi dietro la linea di partenza, davanti non passa nessuno, per evitare il ripetersi degli spiacevoli episodi di Mottola. Peccato, che genialata delle genialate, si blocchino anche i fotografi autorizzati dall’organizzazione…

Comunque, la partenza avviene in orario e in maniera ordinata, dopo lo sparo dello starter d’eccezione, il sindaco Gianfranco Lopane.

Due chilometri per i liberi, dieci chilometri per i Fidal, i primi duemila sono identici per tutti i partecipanti nel caratteristico e spettacolare centro storico tra vicoli e vicoletti; il passaggio di nuovo sul punto di via, si prosegue verso la parte più nuova della città, poi verso l’esterno, per gradualmente tornare verso il centro, il ponte, e finalmente il lungo viale di arrivo.

Detto così sembra facile, ma il percorso è duro, difficile, tecnico come oramai si definisce, con salite e discese e falsipiani continui, d’altronde Laterza non è certamente piatta.

Alla difficoltà del percorso si contrappone la blindatura dello stesso al traffico veicolare, la musica, due ristori, la pompa-doccia, addetti ad ogni angolo, il pubblico che segue con interesse e passione.

Cresce intanto l’attesa, la gente comincia a chiedersi chi sarà il vincitore, i tempi sono certamente maturi per la risposta.

35:41 e il verdetto è sancito: Gabrielle Cangiulli (Atletica Don Milani Mottola), terminati gli esami di maturità, va a vincere in solitaria, riprendendo il feeling con la vittoria; sono certo che ben presto vedremo anche scendere i “crono”. Un boato accoglie l’arrivo del secondo, l’ottimo Giovanni Rizzi, atleta di casa, in 36:15, a precedere il vitalissimo Giuseppe Mele (Dynamyk Palo del Colle), terzo in 36:44.

Sfiora il podio, per i12 secondi deve accontentarsi del quarto posto il combattivo Mario Greco (Atletica San Giovanni Bosco Palagianello); di rilievo anche il quinto posto di Cosimo Epifani (Club Runner 87 Castellaneta), al traguardo in 37:38. Il sesto posto è ancora per un altro atleta organizzatore, il deciso Giuseppe Matarrese in 37:42, che si prende lo sfizio di battere Baldini… Angelo, il grintoso alfiere della Montedoro Noci, settimo in 38:08.  Ancora Mele, questa volta Salvatore, della Runners Ginosa, ottavo in 38:12, sempre in auge, a precedere il capace Angelo Tortoriello (Asd Fitness Exellence San Giorgio), nono in 38:21, e il “volante” Pietro Perrone (3^ Regione Aerea Bari), decimo in 38:27.

Al femminile, tiene fede al ruolo di favorita della vigilia e va ad imporsi in 41:24 la brillante Marta Alò (Alteratletica Locorotondo), seguita dall’eccellente Maddalena Carrino (Team Pianeta Sport Massafra), seconda in 41:52; ben staccata, chiude il podio la mai doma Adriana Dammicco (Atletica Bitritto), terza in 47:27.   

Quarto posto per la grintosa Rosa Cazzolla (Correre è salute Mottola), davanti all’energica Angela Azzone (Marathon Massafra), che dopo l’iniziale esibizione fitness si rende protagonista di un’ottima prestazione in 49:14; segue la sempre competitiva Elvira Britannico (Podistica Grottaglie), sesta in 49:20, a sua volta seguita dalla reattiva Giuseppina Russo (Atletica Talsano), settima in 49:24.  La sempre protagonista Anna Francione (Runners Ginosa) è ottava in 50:13, davanti alla efficiente presidentessa della Marathon Massafra, Tundra Chiaradia, nona in 50:27, e alla volitiva Pamela La Torre (Podistica Faggiano), decima in 51:05.

325 gli arrivati, chiude Vito Armento (Runners Ginosa), vero amante della corsa, in 1:23:12; in campo femminile, aveva già chiuso l’immancabile Concetta De Rosa (Taranto Sportiva) in 1:18:15.

Il dopo gara, a partire dal ricco ristoro con fettone di focaccia farcite con mortadella, frutta, dolci, acqua e the, fino alla musica che invita a ballare e a divertirsi, è un valore aggiunto alla manifestazione.

Ma procedere con la cerimonia di premiazione è un obbligo, il tutto si svolge sull’ampio palco, alla presenza di tre avvenenti miss, con precisione e rapidità, consegnando ottimi cesti di prodotti alimentari a tutti i migliori di ciascuna categoria maschile e femminile. Per i vincitori assoluti, ai suddetti desti, si aggiungono trofeo e completino tecnico, con viva soddisfazione di tutti i meritevoli.   

La premiazione della prime tre società per numero complessivo di arrivati e la classica foto di gruppo dei Soci organizzatori, concludono definitamente la manifestazione.

Bravi, bravissimi, gli organizzatori: la via soddisfazione di tutti i partecipanti è il miglior biglietto da visita per prossime edizioni. Il buon lavora paga, gli amici della Nuova Atletica Laterza hanno messo impegno, lavoro, cura, cuore e sacrifici, la manifestazione si è svolta ottimamente, Laterza è tornata, ancora complimenti e arrivederci alla prossima edizione!

(NdA: Assente per accompagnare mio figlio alla contemporanea prova del trofeo regionale di Marcia, sono stato sostituito dalla mia miglior collaboratrice, mia moglie: la cronaca si basa sul suo racconto…).

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Foto Antonia Annoscia

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina