Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 08, 2018 1084volte

Mondiali 100km: Calcaterra 7°, Italia sesta

Re Giorgio Calcaterra Re Giorgio Calcaterra Foto profilo Facebook Calcaterra

8 Settembre - Calcaterra settimo e sesto posto di squadra, questo il bilancio rapido della spedizione della Nazionale Italiana ai Campionati Mondiali della 100 km che si sono disputati oggi a Sveti Martin na Muri, in Croazia.

"Re Giorgio" (Calcaterra Sport), tre volte iridato, nonostante una grande rimonta nella parte finale e conseguente volata per il quinto posto, chiude in settima posizione – come due anni fa - in 6h42:35, primo degli europei.

Campione mondiale è di nuovo il giapponese Hideaki Yamauchi in 6h28:05 davanti al connazionale Takehiko Gyoba, secondo in 6h32:51, e al sudafricano Bongmusa Mthembu (6h33:47). Quarto l’altro giapponese Koji Hayasaka (6h36:05), quinto lo statunitense Geoff Burns  (6h42:30), sesto ancora un altro nipponico Nao Kazami (6h42.30).

Queste le parole di Calcaterra sulla sua pagina Facebook: “Una gara impegnativa, dove ci ho messo tutto il cuore e tutto l'impegno. Sapevo di non poter stare sul podio, ma ho comunque dato tutto fino all'ultimo. Ho fatto una volata di un km che ho perso e che mi ha lasciato il segno, ma sono contento perché posso dire di aver dato tutto. Certo per andare a fare l'antidoping mi hanno dovuto sorreggere, e questo è stato imbarazzante. Ma era giusto provarci. Sesto posto per l'Italia, grazie ai miei compagni di squadra che non hanno mollato mai. Herman e Francesco Lupo sono stati bravissimi. Ottimi anche Andrea Zambelli che nonostante le difficoltà non ha mollato e Matteo Lucchese si è dovuto fermare, ma ho visto come stava e non mi sento di dire che ha sbagliato. W l'Italia, un onore poter correre con i nostri colori”.

Hermann Achmuller (Laufclub Pustertal), sempre regolare, è 27° in  7h10:55; il debuttante Francesco Lupo (Atl. Imola Sacmi Avis) è 48° in 7h38:21, rallentato nel finale da crampi; Andra Zambelli (Pol. Scandianese), non al meglio della condizione, è 67° in 8h08:11. Costretto al ritiro  per problemi gastrointestinali   Matteo Lucchese (Atl. Avis Castel San Pietro).

Tra il team successo per il  Giappone (19h37:01) su Sudafrica (20h33:49), Germania (21h02:12), Stati Uniti (21h05:41) , Spagna (21h06:49) e Italia (21h31:51).

Tra le donne vittoria per la croata Nikolina Sustic (7h20:34) sulla tedesca Nele Alder-Baerens (7h22:41) e sulla giapponese Mai Fujisawa (7h39:07), seguita da altre tre nipponiche.

Nella classifica per nazioni, trionfo anche al femminile per il Giappone (23h03:50), su Sudafrica (23h56:44) e Croazia (24h13:57). Assenti le azzurre.

5 commenti

  • Link al commento Maurizio Lorenzini Domenica, 09 Settembre 2018 23:55 inviato da Maurizio Lorenzini

    Infinito Giorgio Calcaterra, teniamocelo da conto, nell'attesa delle nuove leve. Eppure anche solo un mese orsono girava alla Orta 10in10 a 4'40/km nelle maratone, e sembrava anche fare fatica. Ha un motore incredibile, unito ad una carica ed una passione senza limiti. Bravo Hermann Achmuller, peccato per Matteo Lucchese. Daniela De Stefano è la nuova campionessa italiana della 100 km, in seguito alla probabile squalifica (4 anni) per doping di Cristina Pitonzo, in realtà si parla ancora di "sospensione cautelare". A Seregno Daniela aveva corso in 8h48, qui in 8h51, su un percorso ben più difficile. Discutibile la scelta di non portare nessuna atleta, invece da apprezzare la scelta di allenarsi duramente ed esserci comunque, partecipando come libera.

    Rapporto
  • Link al commento Rodolfo Lollini Domenica, 09 Settembre 2018 15:42 inviato da Rodolfo Lollini

    Sensa nulla togliere al mai domo Calcaterra ed a tutti gli azzurri, a cui vanno i miei complimenti, è triste notare come anche in questa "specialità" che in passato ci ha visti protagonisti con tanti successie piazzamenti, ormai siamo diventati dei bravi comprimari. Direi in linea con quanto visto agli ultimi europei di atletica. Di mondiali ed olimpiadi non parlo nemmeno.

    Rapporto
  • Link al commento Domenica, 09 Settembre 2018 12:02 inviato da rocco marocco

    credo si chiami De Stefano. Per il resto condivido. Una delle migliori ultramaratonete italiane.

    Rapporto
  • Link al commento Domenica, 09 Settembre 2018 11:50 inviato da rocco marocco

    undicesima riga. Se fosse possibile direi di correggere il nome del Giorgio nazionale. Scritto cosi' suona male.

    Rapporto
  • Link al commento Domenica, 09 Settembre 2018 10:07 inviato da Giuseppe Grillo

    Grande Giorgio, è stato ancora una volta esemplare. Ma voi nemmeno una parola su Daniela Di Stefano, campionessa italiana e li come libera per scelta ( per me sbagliata ), della fidal. Buona domenica.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina