Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 16, 2018 851volte

Domenica di gare per Dossena, Straneo, Epis e Meucci

Meucci, Straneo, Dossena Meucci, Straneo, Dossena Foto Colombo Fidal

14 ottobre - Importante risultato per Sara Dossena che domenica scorsa ha corso e vinto la Trenta2 km nell’ambito della Parma Marathon, giungendo seconda assoluta alle spalle del bresciano Nicola Venturoli (Atl. Rodengo Saiano Mico), al traguardo in 1h51:09. La 33enne bergamasca tesserata per il Laguna Running continua nel suo percorso di avvicinamento alla New York City Marathon: 1h52:06 il suo crono (migliorato nettamente il crono di 1h54:23 ottenuto un anno prima), precedendo la compagna di nazionale e di team, Valeria Straneo, seconda in 1h58:13, e Laura Brenna (Maneranners), terza in 2h15:14.

Completano il podio maschile Mohamed Moro (La Fratellanza Modena), secondo in 1h52:10, e Francesco Mascherpa (ASD Calcaterra Sport), terzo in 1h55:43.

La maratona è stata vinta da Alberico Di Cecco (Vini Fantini Pescara) in 2h35:56 davanti a Matteo Merluzzo (O.R.S.T. 2.0), secondo in 2h40:14, e Armando Gabetta (Atl. Lambro Milano), terzo in 2h41:57. In campo femminile successo per Fulvia Corbella (Novara che corre) in 3h03:51, primato personale, su Sarah Martinelli (GP Quadrifoglio), seconda in 3h04:45, e Claudia Marietta (GS Lammari), terza in 3h07:27.

La 10 km registra le vittorie di Pietro Bomprezzi (Nuova Atletica Astro) in 31:23 e di Isabella Morlini (Atletica Reggio) in 37:07. 

Impegno invece all’estero per la 30enne Giovanna Epis che ha corso la Meia Maratona de Portugal a Lisbona: l’atleta veneziana dei Carabinieri (che risiede a Legnano – Milano) ha chiuso in decima posizione in 1h12:49, sfiorando il personale di 1h12:27 stabilito quest’anno ai Mondiali di Valencia, su un percorso in salita dal 17° al 19° chilometro, con parziali di 34:10 al 10° km e di 1h09:02 al 20°. La vittoria è andata all’etiope Yebrgual Melese Arage in 1h07:18, davanti all’israeliana (ma keniana di nascita) Lonah Chemtai Salpeter, seconda in 1h07:55, e alla keniana Betty Lembus, terza in 1h09:49.

Nella gara maschile, successo per il marocchino Mustapha El Aziz in 1h00:16, davanti all’etiope Abdiwak Tura Seifu, secondo in 1h00:41, e all’eritreo Amanuel Mesel, terzo in 1h00:45. Primo europeo, 16°, il portoghese Andrè Pereira in 1h06:18.

Nella maratona vittoria dell’etiope Limenih Getachew in 2h07:34 davanti ai keniani Samuel Ndungu Wanjiku, secondo in 2h07:51, e Justus Kipkosgei Kimutai, terzo in 2h07:58.

Tra le donne, vittoria per l'etiope Kuftu Dadiso in 2h24:56 davanti alla keniana Monica Jepkoech, seconda in 2h27:35, e alla connazionale Tigist Memuye, terza in 2h28:35. 

Al rientro dopo la lunga pausa causa polmonite, che l’ha costretto anche a saltare gli europei di maratona, il 33enne ingegnere pisano Daniele Meucci, tesserato per l’Esercito, conclude in seconda posizione la Pisa Half Marathon, in 1h06:00, tempo assegnatoli dopo aver perso il chip, alle spalle del keniano Paul Tiongik (GP Parco Alpi Apuane), vincitore in 1h03:43, e davanti all’altro keniano Jonathan Kosgei Kanda (Atl. Castello), terzo in 1h07:52.

Tra le donne successo per la ruandese Primitive Niyirora (Gs Orecchiella Garfagnana) in 1h17:20 su Laura Giachi (Atletica 2005), seconda in 1h25:51, e Ilaria Bianchi (La Galla Pontedera), terza in 1h26:26.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina