Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 24, 2018 965volte

Kipruto e Belete vincono la Toronto Waterfront Marathon

Kipruto, Belete e Levins Kipruto, Belete e Levins Foto Carole Fuchs/African Athletics

21 Ottobre - La temperatura gelida e il fastidiosissimo vento contrario non hanno impedito ottime prestazioni alla 19^ edizione della Toronto Waterfront Marathon (IAAF Gold Label Road Race) che ha registrato i successi di Benson Kipruto in campo maschile e di Mimi Belete, con record della corsa, in campo femminile.  

Il 38enne keniano Kipruto ha vinto in 2h07:24 sul tanzaniano Augustine Sulle, secondo in 2h07:46 (nuovo record nazionale), e sul connazionale Felix Kandie, terzo in 2h08:30.

Importante quarto posto per il canadese Cameron “Cam” Levins, che all’esordio sulla distanza, in 2h09:25, ha vinto il titolo e migliorato il primato nazionale che resisteva da 43 anni (fu stabilito da Jerome Drayton nel 1975 a Fukuoka in 2h10:09).

Quinto il neozelandese Jake Robertson in 2h09:52, sesto l’eritreo Daniel Mesfun in 2h10:23, settimo l’ugandese Stephen Kiprotich, campione olimpico nel 2012, in 2h11:06; nono Philemon Rono, due volte vincitore e campione uscente, in 2h13:37.

Guidato da tre pacer keniani, Luke Kibet, Alex Kibarus e Paul Kiprop, il gruppo di testa è passato al 10° km in 30:01, con Rono già staccato di una trentina di secondi.  Al passaggio alla mezza in 1h03:08, in testa erano Kipruto, Sulle, Kandie e Robertson, con quest’ultimo che è stato il primo a perdere terreno. Al 35° km si è sviluppata l’azione decisiva di Kipruto, che però non è riuscito a migliorare il record della manifestazione (2:06:52 di Rono nel 2017).

Tra le donne, alla seconda esperienza sulla distanza, vince la 30enne ex-etiope, oramai del Bahrain, Mimi Belete, in 2h22:29, col nuovo record della manifestazione (migliorato il 2h22:43 stabilito dalla etiope Koren Yal e dalla keniana Sharon Cherop), piegando la resistenza della etiope Marta Megra, campionessa uscente, seconda in 2h22:35; terzo gradino del podio per la keniana Ruth Chebotek in 2h23:29, seguita dall'australiana Jessica Trengrove, quarta in 2h25:59: per tutte le quattro atlete si tratta del personal best.

Quinta la keniana Celestine Chepchirchir in 2h26:58, sesta la etiope Anane Beriso in 2h28:56. Settima la debuttante canadese, Kinsey Middleton,che si laurea campionessa nazionale in 2:32:09  

Belete, Megra e Chebotek, accompagnate dalla favorita della vigilia Beriso, hanno passato il 10° km in 33:30 e la mezza maratona in 1h10:35 guidate dal terzetto di pacemaker; successivamente ha cominciato a staccarsi la Beriso, mentre con il ritiro delle pacer, Belete ha cominciato a guadagnar terreno, con la sola Megra, ad opporre resistenza, fino a doversi arrendere nel finale.

Per i due vincitori premio di 30.000 dollari canadesi (ventimila euro), ai quali Belete ha aggiunto il bonus di 40.000 (27mila €) per aver battuto il record. Per Lewins premio di 43.000 dollari – 1 a km – per aver stabilito il nuovo record nazionale.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina