Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 06, 2019 618volte

Bis di Kimeli alla mezza di Praga, su 10500 arrivati

L'arrivo del vincitore L'arrivo del vincitore Foto sito evento

6 aprile - Il 23enne keniano Bernard Kimeli vince per la seconda volta consecutiva la Sportisimo Prague Half Marathon, IAAF Gold Label road race, avendo la meglio di un secondo sul connazionale Felix Kibitok: 59:07 per il vincitore, 59:08 per Kibitok.

"Sono soddisfatto, ero ben preparato, i pacer hanno svolto un ottimo lavoro, sono contento anche del crono”, ha dichiarato il vincitore che ha migliorato il PB di 40 secondi (59:47 sempre a Praga); PB anche per Kibitok, che migliora di 13 secondi (59:21 a Copenaghen nel 2018).

Terzo posto per l’altro keniano Stephen Kiprop in 59:20 (recente vincitore della mezza nel RAK in 58:42, miglior prestazione stagionale).

La gara è stata dominata degli atleti keniani: al passaggio del 5 km in 14:05 il gruppo al comando è di dodici atleti (undici keniani); al 10° - passaggio in 28:18 – gruppo ridotto a dieci uomini; al 15° km – passaggio in 42:14 – restano in quattro, con i tre componenti il podio, c’è Geoffrey Kimutai Koech; al 20° - passaggio in 56:14, sono oramai in tre, a contendersi il successo.   

Quarto Koech in 1:00.30, quinto Henry Rono in 1:00.37, sesto Moses Kibet in 1:00.59. Undicesimo il primo atleta di casa, Jiri Homolac in 1:04:03.

In campo femminile si afferma Caroline Chepkorch Kipkirui, keniana naturalizzata kazaka, in 1:05:44 (PB di 1:05:0 nel 2018 nel RAK) lasciandosi alle spalle di 24 secondi l’israeliana naturalizzata Lonah Salpeter, che in 1:06:09 stabilisce il nuovo record nazionale, migliorandolo di 31 secondi. Terza, staccata, la keniana Lydia Mathathi in 1:07:52.

Da segnalare che la vincitrice ha preso il comando della gara dal 10° km ed ha proseguito in solitaria;  ritirata la favorita della vigilia, Fancy Chemutai, per problemi muscolari.

Quarta l’altra keniana Lucy Cheruiyot in 1:08.31, quinta la spagnola Trihas Gebre in 1:10.07.

Primo italiano Auturo Ginosa (Lolli Auto Sport Club) in 1:13:23; prima italiana Federica Midei (Due Ponti) in 1:37:49.

10515 i finisher.

 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina