Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 03, 2019 358volte

Sammichele (BA) - 1^ Sammichele Night in Running

La partenza La partenza Foto Roberto Annoscia

30 Agosto - Scommessa vinta dagli organizzatori della 1^ Sammichele Night in Running: i 513 finisher (544 gli iscritti) hanno espresso il proprio apprezzamento per questa manifestazione serale che si è svolta al buio e con qualche grado in meno di temperatura, con partenza alle ore 20.00.

Valevole come 7^ prova del Circuito provinciale “Terra di Bari”, ha visto il debutto come organizzatori dei soci della ASD Spits Run Walking e Trekking, presieduta dal vulcanico Giovanni Castellaneta, con la collaborazione tecnica di Nico Savino.

Gara prettamente cittadina e piatta con solo qualche leggero saliscendi di circa 9800 metri che si sono sviluppati sul giro iniziale centralissimo di 1200 metri, per poi allargarsi su strade più di cinta per due giri identici, ciascuno di circa 4300 metri. Ottimo il blocco del traffico da parte della Polizia Locale e delle varie Associazioni che hanno collaborato; molto apprezzata la distribuzione di bottigliette di acqua fresca sul percorso al punto di ristoro, con distribuzione aggiuntiva dei ciclisti, davvero fattivi.

Qualche problema iniziale nel reperire il parcheggio per le vetture con il paese bloccato con grande anticipo, proprio per la gara, dalla Polizia locale; l’indicata zona mercatale si rivela un po’ lontana e si fa ricorso alle stradine laterali.  

Il fulcro della manifestazione è Piazza Vittorio Veneto, dove – poco distante - si ritirano comodamente pettorali e pacchi gara (8 euro la tassa d’iscrizione, con consegna di una premio di partecipazione contenete prodotti alimentari ma con l’aggiunta del buono panino con “zampina” nel dopo gara).   

Mancano purtroppo i bagni chimici, sempre utilissimi soprattutto in situazioni cittadine, con ricorso ai bar centrali, che si mostrano estremamente collaborativi.

Indossati i completi sociali, gli atleti cominciano il proprio riscaldamento muscolare, ciascuno secondo le proprie abitudini e potenzialità; c’è chi ne approfitta, viceversa, per selfie e foto quanto mai preziose, perché con il buio che presto sopraggiunge diventa difficilissimo ritrarre gli atleti in movimento in condizione di luce precaria.

Sotto l’attenta guida del Gruppo Giudici di Bari, gli atleti sono ordinatamente schierati dietro la linea di via: il lasciapassare della Polizia locale permette, dopo lo sparo del Giudice, di liberare gli atleti.

Partenza veloce, così veloce che ben presto sono di nuovo in piazza: comandano Guastamacchia e Didonna, segue un drappello di ottimi atleti, ma la vittoria sembra già un testa a testa; più tranquilla la situazione in campo femminile, dove già comanda Ceglia con un discreto vantaggio su Casaluce.

Segue a applaude con interesse il pubblico; la voce di Michele Cuoco, lo speaker, regala nomi, tempi, situazioni, aneddoti, consigli, tanto che gli spettatori sembrano sia già eruditi in materia, lanciandosi in previsioni e tifo.

Ci fosse solo più luce o fossimo un mese prima, con ancora la luce del sole, sarebbe uno scenario perfetto.

Con il passare dei minuti, l’attesa cresce, la zona arrivo è divisa in due parti, tra chi conclude e chi deve ancora proseguire per un altro giro; intanto, si cerca di scorgere da lontano il vincitore….

Inconfondibile ecco Rodolfo Guastamacchia (Atleticamente Modugno), andare a conquistare l’ennesimo successo della sua carriera, il crono è di 32:43, l’albo d’oro della manifestazione si inaugura con il suo nome.

Angelo Didonna (Amatori Atletica Acquaviva), sempre ruggente, è secondo in 33:25, con il generoso Nuccio Busto (Dof Amatori Turi), terzo in 33:37, a completare il podio maschile.

L’esperto Michele DiCarolo (Atletica Amatori Cisternino Ecolservizi) è quarto in 33:48, seguito da “vicino” dal coriaceo Sebastiano Di Masi (A.S. Atletica Castellana), quinto in 34:40, che precede di soli 4 secondi il lucano di puglia Antonio Francolino (Fiamma Olimpia Palo), sesto. Giuseppe Mele (Dynamyk Fitness Palo del Colle), oramai un istituzione, è settimo in 35:07, davanti al capace Alessandro Cazzolla (Bitonto Runners), ottavo in 35:17, al grintoso Domenico Squicciarini (Atletica Adelfia), nono in 35:27, e all’esemplare Sabino Gadaleta (Pedone Riccardi Bisceglie), decimo in 35:37.

Tra le donne, netta affermazione di Mariangela Ceglia (Futurathletic Team Apulia) che vince in 37:19, classificandosi 25^ assoluta; positiva prestazione di Milena Casaluce (Nuova Atletica Bitonto), seconda in 39:53, che precede la reattiva Maddalena Carella (La Fenice Casamassima), terza in 41:04, a sua volta seguita a soli 3 secondi dalla sempreviva Silvan Iania (Free Runners Molfetta), quarta in 41:07.

Quinto posto per la reattiva Lavina Orlando (Dof Amatori Turi) in 42:37, seguita dall’abile Stefania Antonaci (Bio Ambra New Age Capurso), sesta in 43:28, e della determinata Filomena D’Adamo (Bitonto Runners), settima in 43:35. Ottavo posto per la 17enne Angelica Coviello (Nuova Atletica Bitonto) in 43:38, con le due ottime Sandra Barbieri (Manzari Casamassima), nona in 43:50, e Tiziana Lamacchia (La pietra Modugno), decima in 44:12, a chiudere l’elenco delle dieci donne più veloci.

Mentre il buio scende sempre più, in tanti sono già passati dal ristoro (acqua, succo e una pesca) e magari hanno consumato anche il panino con la zampina - la classica salsiccia arrotolata, specialità locale), proseguono gli arrivi, fino a quello di Teresa D’Alessandro (Avis in corsa Conversano), ultima donna in 1h13:07, e a Lorenzo Cicirelli (Atletic Club Altamura), che chiude l’intera graduatoria in 1h21:05.

Sull’ampio palco posto in piazza e che a giorni ospiterà concerti, si comincia con la cerimonia di premiazione: per primi a salire sul podio, alla presenza del locale Sindaco, Lorenzo Netti, che ha pure corso tra i liberi (forse un centinaio…), i due vincitori Guastamacchia e Ceglia: per loro trofeo e ricco cesto di prodotti alimentari.

A seguire ecco i migliori cinque delle varie categoria per fasce di età fino alle 65 (tre per le restanti), tutti premiati con coppa (al primo si aggiunge un bagnoschiuma o un tubetto di crema per dolori muscolari) con scontato e solito mugugno dei meritevoli, stanchi di coppe e vogliosi di premi più… materiali.

Oltre alla consegna di targhe a tutti i collaboratori locali, la cerimonia prosegue con la consegna di trofei  alle prime cinque società per numero di arrivati: vince la Dof Amatori Turi (37) su Atletica Adelfia (23), Atleticamente Modugno (22), Montedoro Noci (22) e Gioia Running (21).

La foto di gruppo dei soci organizzatori e i saluti di Miche Cuoco concludono la manifestazione, con tanti atleti che si spostano nelle tante bracerie per reintegrare le energie perse…

Giudizio finale: debutto senz’altro positivo, da migliorare nettamente l’illuminazione con fari e faretti in zona partenza/arrivo, da integrare i premi di categoria, per il resto l’apprezzamento per quanto realizzato in una prima edizione.  

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina