Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Stefano Morselli

Stefano Morselli

Nel 1996, agli albori di internet, inizia per primo a scrivere sul web di podismo e di retrorunning.
nel Luglio del 1999 fonda, con Tommaso Minerva e Fabio Marri, il web magazine www.podisti.net divenuto ben presto il punto di riferimento dei runner su internet.
Nell'ottobre del 2019 fonda con Jader Consolini l'agenzia fotografica RACEPHOTO.

Colto da malore al 28° chilometro in località Ghiardello, è morto nel pomeriggio all'ospedale Santa Maria Nuova il maratoneta di 51 anni Maurizio Ruozi di Albinea (RE).
Il corridore si è accasciato a terra all'improvviso mentre stava correndo con altri atleti all'incrocio tra Via Giovanardi e Via della Polita.
Da subito la situazione è apparsa grave e sono scattati immediati i soccorsi con la prima ambulanza che era vicinissima in quanto posizionata a poca distanza lungo il percorso.
Si è poi fatto intervenire l'elisoccorso da Parma che ha trasportato il 51enne  all'ospedale di Reggio Emilia in condizioni molto gravi. Il podista è poi deceduto nel pomeriggio.
Alla famiglia vanno le più sentite condoglianze di tutta la redazione di Podisti.Net.

Ruozi era ben noto nell'ambiente industriale, come CEO della Flexbimex (azienda reggiana specializzata nella movimentazione dei fluidi lubrificanti); in campo sportivo, si conosce la sua passione amatoriale per il ciclismo e il podismo. Non era tesserato Fidal, ma a questa maratona era iscritto come Runcard; aveva già concluso la maratona di Reggio nel 2019, con un tempo sopra le 5h 17. Risulta anche una sua partecipazione alla Vivicittà del 2018, con 1.09:13 sui 12 km.


L'incrocio dove il podista ha avuto il malore.

50 FOTO QUI - CLASSIFICA COMPLETA - La solita spettacolare Reggio Emilia condita da una magnifica giornata di sole, ha visto tagliare il traguardo 1980 maratoneti (nel 2018 e 2019, ultimi due anni 'normali', gli arrivati superarono i 2450).
Gara da protagonista per il neo campione italiano Antonino Lollo, nella foto lo vediamo al 29° km assieme agli africani, da li al traguardo lo ha sopravanzato il solo il vincitore assoluto della gara Edwin Kibet Kiptoo che ha chiuso in 2:15:25, per Lollo 2:16:22. Tra gli italiani piazza d'onore nel campionato nazionale per Alessandro Giacobazzi (C.S. Aeronautica) in 2:19:27.
Nella competizione femminile gara a parte per la coppia di africane composta da Clementine Mukandanga e Cavaline Nahimana che sin dai primi metri hanno preso la testa giocandosi la vittoria nel finale. Ha vinto la ruandese Clementine Mukandanga in 2:30:16, suo nuovo personal best, piazzata la burundiana Cavaline Nahimana in 2:30:49.
Terza classificata con tanto di titolo italiano, la debuttante in maratona, la veronese Arianna Lutteri (Team KM Sport) in 2:50:09.
Nel pomeriggio è giunta la notizia della morte di un podista che durante la gara aveva avuto un malore. LEGGI LA NOTIZIA QUI



ORDINE D'ARRIVO MASCHILE:

1 KIPTOO EDWIN KIBET (KEN) - A.S.D. PODISTICA TORINO  2:15:15
2 LOLLO ANTONINO (ITA) - ATL. BERGAMO 1959 ORIOCENTER 2:16:22
3 KULKOV MIHKAIL (RUSSIA) 2:16:52
4 GIACOBAZZI ALESSANDRO (ITA) - C.S. AERONAUTICA MILITARE 2:19:27
5 MAIYO RODGERS (KEN) - A.S.D. PODISTICA TORINO 2:19:56
6 KISORIO HOSEA KIMELI (KEN) - A.S. ATLETICA VIRTUS LUCCA 2:20:01
7 CAVAGNA NADIR (ITA) - ATL. VALLE BREMBANA 2:21:08
8 NARDONE FRANCESCO (ITA) - GEMONATLETICA S.R.L. DIL. 2:23:42
9 MORCHID MOHAMMED (ITA) - ATLETICA WINNER FOLIGNO 2:24:58
10 LANCELLOTTI ROCCO (ITA) - CLUB ATLETICO POTENZA 2:26:06

Campionato italiano:
1 Antonino Lollo (Atl. Bergamo) 2:16:22
2 Alessandro Giacobazzi (Aeronautica) 2:19:27
3 Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana) 2:21:08




ORDINE D'ARRIVO FEMMINILE:

1 MUKANDANGA CLEMENTINE - A.S. ATLETICA VIRTUS LUCCA 2:30:16
2 NAHIMANA CAVALINE - ATL.LIBERTAS UNICUSANO LIVORNO 2:30:49
3 LUTTERI ARIANNA (ITA) - A.S.D. TEAM KM SPORT 2:50:09
4 LUNA SILVIA (ITA) - GROTTINI TEAM RECANATI ASD 2:50:47
5 CONCEICAO LOPES SONIA MARIA (ITA) - BOSCAINI RUNNERS 2:51:13
6 BATTACCHI FRANCESCA (ITA) - ACQUADELA BOLOGNA 2:57:02
7 THOMPSON BETHANY (GBR) - CIRCOLO MINERVA ASD 2:59:22
8 DI CARLO ANNALISA (ITA) - MEGA HOBBY SPORT 2:59:36
9 VINCENTI CLAUDIA (ITA) - A.S.D. AT RUNNING 2:59:38
10 PICCALUGA GIUSEPPINA (ITA) - A.S.D. ATLETICA AMA CIVITANOVA 2:59:53

Campionato italiano:
1 Arianna Lutteri (Team KM Sport) 2:50:09
2 Silvia Luna (Grottini Team Recanati) 2:50:47
3 Sonia Maria Lopes Conceicao (Boscaini Runners) 2:51:13.



 
Le dichiarazioni dei vincitori del titolo italiano:

Antonino Lollo: 

“... il pianto è stato per le fatiche e i sacrifici di questi ultimi mesi. Sentivo di poter far bene, ma sapevo anche che non era facile. Sono molto contento, non correvo una maratona da due anni, così non l’avevo mai preparata. Ho anche attaccato per provare a vincerla, seguendo i consigli di un campione come Giovanni Gualdi, che mi aveva detto di stare tranquillo e sereno fino al 25-28esimo chilometro. Al 28esimo sono riuscito a rientrare sui keniani e con loro sono rimasto fino al 35esimo; a quel punto ho attaccato, ma al 39esimo mi è andato via Kiptoo. L’ultimo chilometro è stato un crederci e non mollare”.



Arianna Lutteri:
“Sono molto contenta, non me l’aspettavo, sono stata un po’ in difficoltà negli ultimi chilometri ma ci sta, per me era la prima maratona. Non ho pensato ad eventuali avversarie per il titolo italiano, ero molto concentrata sul tenere il ritmo ed evitare un calo, che però un po’ c’è stato. Ma sono davvero molto soddisfatta. Ora mi riprendo poi penso alla prossima maratona”.

Campioni italiani master
Uomini. SM35: Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport, 2h28:28); SM40: David Colgan (Atl. Castenaso Celtic Druid, 2h28:46); SM45: Massimiliano Milani (Atl. San Marco Us Acli, 2h28:46); SM50: Alessio Loner (Atl. Valle di Cembra, 2h34:40); SM55: Gianluca Maiorano (1 to Run, 2h43:28); SM60: Fabio Costantini (Atl. Banca di Pesaro Centrostorico, 2h56:06); SM65: Virginio Trentin (Atl. San Biagio, 2h57:30); SM70: Piero Carlo Fiordi (Amici dello Sport Briosco, 3h19:49); SM75: Pierino Gamba (Marathon Team Bergamo, 3h48:29); SM80: Giancarlo Masoni (Tricolore Sport Marathon, 5h08:29).
Donne. SF35: Laura Brenna (Aries Como Athletic Team, 3h00:35); SF40: Silvia Luna (Grottini Team Recanati, 2h50:47); SF45: Sonia Lopes (Boscaini Runners, 2h51:13); SF50: Barbara Cimmarusti (Grottini Team Recanati, 3h08:47); SF55: Giovanna Zotti (Rosa Running Team, 3h34:33); SF60: Lorella Fumagalli (Road Runners Club Milano, 3h51:49); SF65: Maria Grazia Navacchia (Cral Amiat Torino, 3h30:59 MPI); SF70: Lucia Pagani (Gs San Martino, 5h03:44); SF75: Rosa Lettieri (Gs San Damianese, 5h28:24).


I commenti a caldo dei partecipanti
(manda sino 5 righe a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Fabio Ferraroni
Sempre bella e ottimamente organizzata.
Il tipo con il tavolino con Lambrusco, Birra e salame, sempre il numero uno ????



Andrea Magnani
Come al solito nonostante le limitazioni del covid, tutto perfetto!!! Percorso rinnovato, volontari bravissimi e un Arsura splendido come sempre.. ci vediamo bel 2022!!

Alessandro Fichera
Bellissima gara! Mattinata fredda ma stupenda. Organizzazione impeccabile a contorno di un evento podistico che rimane tra i più belli d'Italia.

Tommaso Manfredini
Qualità dei servizi prestati, dal Top runner all' ultimo arrivato....logistica a partire dai parcheggi....ristori sempre ben forniti.....cordialità e gentilezza da parte dei tanti volontari al seguito sono tutti valori riconosciuti da tempo....! Da parte mia ❣ solo COMPLIMENTI a tutta l' organizzazione.
Complimenti sinceri Tommy. >>



Marco Verati
Organizzazione perfetta tempo ideale x fare una maratona, a parte i cartelli che non combinavano con il mio orologio, del resto tutto perfetto
 
Sonia Lopes
Il percorso è al TOP, anche se eravamo fuori città c’era gente ovunque con entusiasmo ad applaudire tutti i atleti, organizzazione ? ? da ritornare sicuramente ???

Paolo Bertani
Organizzazione perfetta, sinceri complimenti. Gestione ottima. Percorso non per tutti, bene indicato, unico e stimolante.
Organizzazione super dei ristori e dei volontari, nulla lasciato al caso. Esperienza splendida e molto faticosa come la Regina impone.
PalaIren, molto bene e organizzato.
Bravissimi e complimenti.



Bruno Trebbi
Direi tutto perfetto come sempre, unica pecca cartelli dei km messi in maniera abbastanza strana (alcuni cortissimi, alcuni lunghissimi), e visto il cambio del percorso in centro la cosa non ha aiutato. Ma nulla di grave, il resto eccezionale sotto ogni aspetto, prima, durante e dopo la gara.

Barbara Bonini
Ciao, organizzazione perfetta come sempre?.
Il percorso l'ho trovato molto più duro rispetto al solito.
È una sensazione mia oppure le mie gambe sentono il peso degli anni?

Federico Lodi Rizzini
Organizzazione impeccabile, Percorso durissimo, ma forse è proprio il bello di questa gara,



Antonio Borrelli
La maratona di Reggio si prende cura dei suoi maratoneti, li vizia, li coccola, tutto è stato perfetto...
Pure il tempo, si vede che gli organizzatori hanno conoscenze importanti...
Percorso nuovo, fatica.. sempre; e la bellezza di arrivare in piazza con molti amici attorno, emozioni bellissime!

Gloria Piccinni
Nonostante le restrizioni e i cambiamenti obbligati, organizzazione perfetta, ovunque si respira un calore davvero speciale!☺️

Nicola Boni
Era la prima x me a Reggio tt occhei dallo staff al percorso, e stata molto dura e tosta ma organizzata bene

Marco Ferro Ferrari
Ho avuto il piacere di correrla con i ragazzi di Fun Run. Un’emozione nell’emozione. Consiglio a tutti di provare questa esperienza!! Quanto ritorna indietro i termini di divertimento, gioia, non è paragonabile allo sforzo profuso nella corsa ❤️

Ugo Malagoli
Per quanto mi riguarda posso dire che tutto è stato perfetto e seguito nei minimi dettagli. Poi la fanfara alla partenza dei bersaglieri mia arma del militare con annesso inno da pelle d'oca, complimenti
 
Giorgio Rizzoli
Da spettatore/accompagnatore di un atleta che si è recato anche in un paio di punti sul percorso, oltre che alla partenza e all'arrivo posso dire che mi è parsa una organizzazione eccellente, con l'auspicio che quelli della maratona di Bologna abbiano fatto uno stage di studio oggi a Reggio Emilia per migliorarsi e provare a eliminare le varie carenze emerse il 31 ottobre scorso.

Claudio Morselli
Organizzazione perfetta nessuna sbavature, volontari che ogni volta ti ringraziano e dovremmo essere noi a fargli un monumento. Percorso rinnovato in alcuni punti, stupendo. Grazie a voi ogni che ogni anno ci regalate una giornata da sogno.

Stefano Setti
Per me rimane la più bella soprattutto dal lato umano . C’è per tutti i partecipanti un sorriso , un incitamento ,un battito di mani. Mi manca già.

Natascia Messori
Io sono troppo di parte, quest’anno ho avuto la possibilità di fare la Pacer, un’esperienza unica, credetemi, poi con le modifiche che hanno dovuto fare sul percorso, a me è piaciuta molto….
Poi l’arrivo in Piazza della Vittoria, stupendo ????.

Beppe Bonaventura
Come sempre la maratona di Reggio Emilia, nel suo insieme, si pone una spanna sopra alle altre maratone italiane, organizzazione perfetta, bel percorso e la città che accoglie i maratoneti con entusiasmo, non sembra neanche di gareggiare in Italia!

Paolo Incerti
Organizzazione PERFETTA. Solo una cosa I cartelli dei km non combinava o col GPS... Ma per il resto tutto veramente bello... UNA FESTA ❤️❤️❤️❤️.

Carmine Dellaquila
la mia 10 maratona a Reggio Emilia sempre molto bella organizzata benissimo tutti bravi grazie a la prossima volta

Silvia Orlandini
Io ho fatto gli ultimi 21 con la FunRun è stato tutto meraviglioso!!! E Arsura la garanzia ?☀️

Cristiano Girotto
La quarta volta che partecipo a questa bellissima maratona che non delude mai!! Organizzazione impeccabile e volontari gentili e col sorriso!!! Oggi giornata fantastica di sole e tutte le colline imbiancate dalla neve.. . Spettacolo!! ??????

Mercoledì, 08 Dicembre 2021 19:16

Carpignano Sesia (NO) - 1^ Invernal Trail

LANCIO SERVIZIO FOTOGRAFICO - 08/12/2021 - Si è corsa questa mattina a Carpignano Sesia in provincia di Novara, la 1^ edizione della Invernal Trail organizzata dal Brutal Team.
La partenza è avvenuta alle 10,10, in leggero ritardo sul programma a causa della neve che aveva iniziato a cadere copiosa e che ha obbligato gli organizzatori a prendere le dovute precauzioni.
A vincere la 23 km. sono stati l'olandese Vincent Huiting (ASD Climb Runners) in 1:42:28 e Silvia Guenzani (Atletica Ovest Ticino) in 1:50:23.
A vincere la 12 km. sono stati Stefano Luciani (Luciani Sport Team) in 47':33 ed Elena Platini (Luciani Sport Team) in 52:32.
Molto apprezzato il percorso lungo il corso del fiume Sesia, percorso reso ancor più scenografico dalla neve.



Ordine d'arrivo 23 km.:


Ordine d'arrivo 12 km.:



LANCIO SERVIZIO FOTOGRAFICO



4 dicembre - E' la notizia che non si vorrebbe mai dare, il ventiquattrenne Fabio Pedretti iscritto alla New Atheltics Sulzano e residente a Gardone Valtrompia ha perso la vita sabato mentre stava correndo la settima edizione del trail notturno l'UNO di Monticelli in Franciacorta, con altri 300 runner.
Pare che il promettente atleta bresciano fosse nelle prime posizioni della gara quando improvvisamente, a 5 chilometri dall’arrivo, si è accasciato a terra in arresto cardiaco.
Il ragazzo è stato prontamente soccorso dagli altri runner, tra i quali vi era anche un cardiologo, poi sono arrivati i sanitari del 118: dopo le manovre di rianimazione pare che la situazione si fosse stabilizzata ma più tardi, quando era già in clinica, il cuore si è fermato definitivamente.

Si correrà mercoledi 8 dicembre a Carpignano Sesia (NO) sulla distanza di 23K competitivi e 12k competitivi e non competitivi, l'edizione 2021 dell'Invernal Trail.
Si tratta di una gara fuoristrada da correre sulle rive del fiume Sesia e lungo i boschi che conducono al Parco della Scimbla, con passaggio nello spettacolare Ricetto Medioevale; sullo sfondo si vedrà il maestoso Monte Rosa.



Ci si puo' iscrivere sino alla mezzanotte di domenica 5/12
qui: https://www.wedosport.net/volantino_gara.cfm?gara=54609

Ritrovo presso la palestra comunicale Via Ettore Piazza 1.
L'evento sarà coperto dall'agenzia fotografica "Racephoto" con l'innovativo riconoscimento facciale della piattaforma ENDU.
Le immagini già dal pomeriggio saranno disponibili qui: https://www.endu.net/it/events/invernal-trail/photos

Organizzazione:

A S.D. BRUTAL PROJECT
3470151045
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni: CRISTIANO TARA  3470151045

 
 
 
Sabato, 04 Dicembre 2021 21:54

Ultime 24 ore per iscriversi a Reggio Emilia

ULTIME ORE PER ISCRIVERSI ALLA 25ESIMA EDIZIONE DELLA MARATONA DI REGGIO EMILIA-CITTA’ DEL TRICOLORE Ultime ore per iscriversi alla 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, che domenica 12 dicembre (start alle ore 9 in Viale Allegri) assegnerà i titoli italiani assoluti e master, sotto la regia organizzativa della Tricolore Sport Marathon. La chiusura delle iscrizioni, che hanno abbondantemente superato quota 2mila, è fissata per la serata di domenica 5 dicembre.

Info iscrizioni: https://www.maratonadireggioemilia.it/iscrizioni.html

MEDAGLIA TRICOLORE E’ la Sala del Tricolore del Comune di Reggio Emilia l’effigie scelta per la medaglia 2021, che finirà al collo di tutti i finisher della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore. La scelta non è casuale: Sala del Tricolore non solo ha ospitato la presentazione ufficiale, ma era il soggetto della prima storica medaglia della manifestazione, nel 1996, che proprio come quest’anno aveva quartier generale in Piazza della Vittoria.

SENATORI Sono 15 i Senatori della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, alias i sempre presenti alle prime 24 edizioni, iscritti anche alla 25esima. Eccoli, in rigoroso ordine alfabetico: Renato Aliprandi, Mauro Bedini, Filippo Bertelli, Francesco Biella, Wainer Blo, Giuseppe Bucci, Fabio Busetti, Fausto Dellapiana, Tiziano Fornaciari, Mario Liccardi, Roberto Marmiroli, Angelo Mastrolia, Andrea Paderni, Marco Simonazzi, Libero Zerbinati. Le regioni rappresentate sono 4: Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte. Tra i senatori, il più…senatore (stavolta parliamo di anagrafe) è Mario Liccardi da Bologna, classe ’44, mentre il più giovane è Fabio Busetti da Castello di Brianza (Lecco), classe ’74.

L’8 DICEMBRE LA “RUN 4 CHARITY COOP ALLEANZA 3.0” Mercoledì 8 dicembre (ore 10.00) andrà in scena la “Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0”, corsa non competitiva di 4,2 km, in pieno centro storico, a scopo benefico, con partenza in Piazza della Vittoria. Le iscrizioni, che si potranno effettuare anche in loco poco prima della partenza, sono aperte presso il Comitato Territoriale Uisp Reggio Emilia, e presso le onlus che partecipano all’iniziativa: Casina dei Bimbi, Lilt, Associazione Diabetici, Gast, Apro, Admo, Aima, CuraRE, Croce Rossa sezione di Reggio Emilia, SenoNaltro. Il costo dell’iscrizione è di 5 euro, in omaggio un buono Coop dello stesso valore. Per ogni iscrizione, 4 euro saranno destinati alle onlus e 1 euro al MIRE (Maternità Infanzia Reggio Emilia).
Sempre l’8 dicembre si concluderà la “Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore corre per il MIRE”, corsa non competitiva a distanza e a tappe. L’iniziativa è promossa da Tricolore Sport Marathon in collaborazione con CuraRE Onlus ed Eventistica srl, con ricavato a sostegno del MIRE, per il nuovo padiglione che troverà posto nell’area dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Gli iscritti (che devono essere maggiorenni) possono correre la propria maratona a tappe, scegliendosi le location. Per tutti, coi 20 euro dell’iscrizione, pettorale digitale e maglietta tecnica in omaggio. La manifestazione è a carattere non competitivo.

Domenica, 28 Novembre 2021 23:09

Savona - 6^ Savona Half Marathon

SERVIZIO FOTOGRAFICO - CLASSIFICA 21k (pdf) - 28 novembre 2021 - Gabriele Pace e Iris Baretto vincono la 6^ Savona Half Marathon
386 classificati sulla mezza, 380 circa sulla 10K, è ritornata così, dopo la sosta forzata del 2020, la Savona Half Marathon con speaker Giampietro Boscani.
Dovevano esserci 5 keniani, non sono sbarcati in Italia, ma sinceramente chissene frega, lo spettacolo lo hanno fatto i runners presenti ed in particolare lo hanno fatto Gabriele Pace e la giovanissima Iris Baretto, entrambi migliorando il proprio personale, entrambi allenati da Sergio Lo Presti.



Percorso su due giri, il primo di quasi 10k, il secondo quasi uguale al primo ma con prolunga per poter correre complessivamente la distanza.
Gabriele Pace, portacolori della "Delta Spedizioni" ha preso immediatamente la testa della gara transitando al 5km in compagnia di Velatta, ma passando da solo al primo giro dopo 9800 metri circa in 31'58" e finendo la propria gara in 1h08'55" suo nuovo primato personale.



Alle sue spalle Stefano Velatta del team "Maratoneti Genovesi" in 1h11'20", terzo Davide Cavalletti per "Atletica Levante" in 1h11'24".
Tra le donne dominio assoluto per la giovanissima Iris Baretto che ha sgretolato il suo personal best portandolo ampiamente sotto il precedente primato e correndo in 1h18'14" e chiundendo 15^ assoluta.
Il podio femminile è completato da Elisa  Giordano del "Team Marguareis" che ha chiuso in 1h27'42" e da Giuseppina Mattone della società "Boves Run" in 1h30'10".

La distanza dei 10k, seppur non competitiva, ha visto ai nastri di partenze diversi ottimi atleti, a vincere è stato Ghebrehanna Savio "Team Casa Salute" in 31'53" che ha corso con sandali minimali.


Mercoledì, 24 Novembre 2021 07:45

S'è spento Gianfranco Gozzi

23 Novembre 2021 - Gianfranco Gozzi ha lasciato oggi la vita terrena: l'infaticabile organizzatore e podista bolognese, Presidentissimo della Pol. Calderara e del Club Supermarathon dal 2010 al 2014, ha chiuso così, in una soleggiata giornata d'autunno, la sua lunga carriera.
Organizzatore alla vecchia maniera, suo il copyright sulla Maratona di Calderara nelle varie forme, suo il copyright sulle Maratone di Suviana, di Rioveggio/Monte Sole e in altri luoghi del suo appennino bolognese, era abilissimo nel realizzare eventi con budget limitati ma che sapevano coinvolgere i partecipanti duri e puri come lui.

Lo ricordiamo pubblicando le foto della sua Maratona di San Silvestro del 2008 https://podistinet.zenfolio.com/p924518967

------------------

[Fabio Marri]

Il primo ricordo di Gianfranco è il suo vocione, grande e grosso come lui, e i suoi commenti dialettali all'indirizzo di podisti un po' sgangherati (spero di non essere irriverente ricordando quella volta in cui gli riferii che una attraente podista bolognese asseriva di non essere mai stata a letto con altri podisti: "L'al fà in pì" - lo fa in piedi).

Sempre pronto a colmare i buchi lasciati da altri organizzatori: quando dopo il 1996 la maratona di Bologna tirò i remi in barca, lui la sostituì subito con quella di Calderara, nello stesso giorno di New York ("O New York o Cardrèra"), garantita assolutamente piatta tant'è vero che il Gran premio della montagna era segnalato da un cartello su un ponticello alto mezzo metro sul livello della strada. Tirò avanti almeno una decina d'anni, e le affiancò poi la maratona di S. Silvestro, sempre a Calderara ma questa volta su un circuito di 6/7 km, e che la mattina del 31 dicembre (tradizionalmente soleggiata) raccoglieva qualche centinaio di maratoneti e di staffettisti, tutti accolti dopo la gara per un pranzo di lusso nel palasport, con pasta pollo e vino a volontà, compresi nel prezzo. E io continuo a usare l'accappatoio blu distribuito allora nel pacco gara.

Continuava a correre, ai suoi ritmi: facemmo insieme una parte della maratona di Assisi, essa pure l'ultimo dell'anno 99, con tanti altri che non ci sono più: Govi, Togni, Gaetano Amadio... (magari qualcuno partì un po' prima...). E trovava nuove occasioni per organizzare corse: come la già citata, bellissima, Suviana (forse il suo capolavoro) sulle alture di Francesco Guccini; o l'ecomaratona di Monte Sole, col centro corsa ubicato sotto un ponte dell'autostrada di Rioveggio (anche qui, pranzo di lusso nel dopogara). E aiutava altri organizzatori: da presidente del Club Supermarathon collaborò con Gianfranco Corà per la rinascita della 42 di Ferrara (ricordo i pettorali a dieci euro venduti durante un pranzo sociale), e dopo il  terremoto del Centro Italia si adoperò per una serie di eventi benefici attorno a Norcia.

Qualche volta l'organizzazione lasciava a desiderare, sotto l'aspetto squisitamente tecnico: una maratona di Chatillon, da lui messa in piedi, risultò grossomodo di 37 km; sapendo del mio temperamento critico, nel vedermi arrivare a certe competizioni un po' artigianali mi preveniva: qui ne avrai da scrivere... Ma il clima di solidarietà, di festa, di sfide interne condite da sfottò reciproci, aggiustavano tutto. E con la cara moglie Alberta, di professione libraia, che lo seguiva e coadiuvava regolarmente, c'era sempre l'occasione di alzare il livello del discorso, parlando di libri, di scrittori, di eventi culturali.

Ce ne andiamo tutti, prima o poi; ma dell'opera dei Grandi rimane tanto, e questo non muore.

 

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina