Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 17, 2021 padre Pasquale Castrilli 606volte

Zouhir Sahran, acquisto ventenne della nostra atletica

Zouhir in testa; col 10 Soffientini neo vincitore a Torino Zouhir in testa; col 10 Soffientini neo vincitore a Torino Roberto Mandelli

E’ un mix di grinta e mitezza Zouhir Sahran, 20 anni, stella nascente dell’atletica siciliana. E’ nato nel gennaio 2001 in una terra con un ricco patrimonio artistico e storico, il Marocco, in una città situata 120 km a sud di Casablanca, al centro di una zona mineraria in grande espansione.

Quest’anno è letteralmente esploso con alcuni risultati di rilievo. Ai Campionati di società under23 disputatisi a Bergamo l’11 e il 12 settembre, ha ottenuto il primo posto nei 3000 metri siepi e il secondo nei 5000 metri. Primo, sia nei 3000 metri che nei 5000 metri, ai Campionati italiani societari assoluti a Torino sempre nel mese di settembre. Tutti i suoi record personali sono stati realizzati praticamente nell’anno solare in corso. Tra questi i 10 km ai Campionati italiani a Forlì (29’17’’, tempo che gli è valso il record regionale under 23), e i 10000 metri ai Campionati regionali assoluti a Catania (31’24’’).
“I meriti di Zohuir sono notevoli - dice Francesco Calabrò, il tecnico che lo segue - tenendo conto che le gare dove ha ottenuto i suoi personali sono state prove tattiche, spesso difficili da interpretare”. Insomma un anno d’oro, quello che si conclude, per questo giovane talento che ha avuto modo di confrontarsi, in allenamento e in gara, con le promesse dell’atletica italiana.

Zouhir, quando e come hai cominciato a correre?

Avevo 13 anni e ho iniziato nella mia città, Khouribga, in Marocco. In Italia nel 2017 mi sono tesserato con l’Atletica Duilia di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) e nel 2020 con la Milone Siracusa.

In quest’ultimo anno hai fatto dei miglioramenti notevoli. Puoi darci un quadro dei tuoi record personali?

Con piacere. 1500 metri: 3’53’’63, 3000 metri: 8’20’’87, 5000 metri: 14’37’’27, 2000 siepi: 6’05’’37, 3000 siepi: 9’04’’49, 10km: 29’17’’, 10000 metri: 31’24’’.

Qual è la distanza che preferisci, a quale gara punterai in futuro?

Nel 2022 vorrei provare a preparare i 3000 siepi.

La scorsa estate sei stato per la prima volta a Sestriere per un periodo di allenamento in altura. Che momento è stato per te? Cosa hai apprezzato di più?

E’ stata un’esperienza molto bella, dal 2 a 22 agosto scorso ai 2035 metri di altura di Sestriere. Mi sono allenato con tanti atleti di livello e ho potuto, tra l’altro, realizzare buoni chilometraggi grazie agli allenamenti bi-giornalieri.

Ti ho sentito esprimere, in qualche occasione, la gratitudine per il tuo compagno di allenamenti, padre Vincenzo Puccio…

Devo fare diversi ringraziamenti, a cominciate dal mio allenatore, Francesco Calabrò, e da Emanuele Torre, tecnico della Duilia. Ci tengo anche a ringraziare il mio amico e compagno di allenamento Vincenzo Puccio oltre che la mia ex squadra (Duilia) e la mia squadra attuale, la Milone di Siracusa.

 

La crescita atletica del giovane Zouhir ha un riscontro anche a livello di maturità umana che dimostra di aver acquisito, nell’anno in corso, passando da una gestione naturale delle gare e della vita ad una maggiormente ragionata e pacata.

Khourigba, il nome della città natale di questo giovane atleta, sembra derivi dall’espressione "kheir bqa" che significa: "il bene dura" o "il bene supera". Auguriamo a Zohuir Sahran una lunga e splendida carriera e, perché no, di vestire in un prossimo futuro la maglia azzurra della nazionale italiana.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina