Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Stefano Morselli

Stefano Morselli

Nel 1996, agli albori di internet, inizia per primo a scrivere sul web di podismo e di retrorunning.
nel Luglio del 1999 fonda, con Tommaso Minerva e Fabio Marri, il web magazine www.podisti.net divenuto ben presto il punto di riferimento dei runner su internet.
Nell'ottobre del 2019 fonda con Jader Consolini l'agenzia fotografica RACEPHOTO.

DOMANI SARA’ IL GIORNO DELLA 2° DOLOMITICA RUN HALF MARATHON, LA MEZZA PER NATURA.

Nella mattinata di domani, domenica 18 settembre, si correrà la seconda edizione della Dolomitica Run Half Marathon Val Rendena con partenza dal centro di Pinzolo e arrivo a Tione di Trento sulla pista d’atletica all’interno dello stadio del Centro Sportivo di Sesena.
 
Un grande evento agonistico organizzato dalla Dolomitica Sport Trentino in collaborazione con Trentino Marketing e Apt Madonna di Campiglio, ma anche di una grande festa dello sport e del territorio. Un evento che coinvolge tutti i Comuni e le rispettive realtà associazionistiche della valle.
 
Start alle ore 10:30 da Piazza San Giacomo in Pinzolo. Sulla linea di partenza, non potevano mancare i kenioti, tra cui Sammy Kipngetich Meli che torna in Rendena per migliorare il suo tempo di 01:08:13 della prima edizione nella quale si era piazzato al quinto posto. Ma tra i favoriti spiccano anche i nomi di Lengen Lolkurraru e Eric Riungu. L’obiettivo dei due connazionali è battere il record della Mezza di 01:05:23 ottenuto l’anno scorso dall’etiope Kuashu Damte Taye. Attenzione anche a Leonce Bukuru dal Burundi, tesserato col Cosenza K42 che ha un personale sui 10.000 di 29.27.

Gli atleti troveranno le loro foto su http://pix.endu.net realizzate da Racephoto.
 
Per quanto riguarda la gara femminile, occhi puntati su Sonia Maria Conceicao Lopes (Boscaini Runners) che non solo tenterà di battere il record di gara ottenuto nel 2021 dalla etiope Engidu Ayele Meseret di 01:13:27 ma anche e soprattutto il trittico di keniote: Ziporah Wanjiru Kingori, Kerage Nancy Kerubo tesserata Atletica Calvesi di Aosta e Njhia Catherine Wainjiru tesserata G.S. Orecchiella. Ci sarà anche Paola Doro (Nuova Atletica Roncade), quinta nel 2021 con un tempo di 01:30:02


 
La gara della Val Rendena, prima di essere una delle gare di livello tra le più promettenti nel panorama italiano delle Mezze “d’arte”, proprio per la forma d’arte in essa rappresentata, la natura, è la gara del territorio. Con orgoglio e ambizione si guarda quindi, anche agli atleti di casa come Alex Rodigari (7° nel 2021 con un tempo di 01:12:35 ) o Mattia Pellizzari (US Carisolo) o Giovanni Romanello che tenterà di battere il suo tempo 2021 di 01:16:22, dodicesimo piazzamento nel maschile assoluto. Attenzione anche su Andrea Sini (US Carisolo) e a Patrick Bazzoli (SA Valchiese). Anche tra le donne, si lavora per migliorare il proprio tempo nella Mezza, sicuramente il proprio record personale sul tracciato della Val Rendena. Ci proveranno Adele Bonapace (US Carisolo) e Patrizia Castellani (POL.VA Giudicarie Esteriori) rispettivamente, decima ed undicesima nella prima edizione. Ma anche Cinzia Franchini (US Carisolo) potrebbe essere della partita.
 
Li attendono 21 chilometri lungo tutta la valle su un percorso completamente asfaltato e immerso nel verde che segue essenzialmente in tutta la sua lunghezza, la suggestiva pista ciclabile della Val Rendena. Prima di imboccare la “discesa” in valle, gli atleti transiteranno per l’affascinante località “Vetreria” di Carisolo, lambendo così le bellezze naturaliste della Val Genova. Il percorso non mancherà di attraversare altri luoghi particolarmente incantevoli della valle, come la Piana dei masi da Giustino a Caderzone, il borgo di Strembo, il passaggio tra i boschi ai piedi del Caré Alto tra Spiazzo e Pelugo, i tratti lungo il fiume Sarca di Porte di Rendena. Il traguardo è fissato a Tione di Trento, dopo un ultimo giro trionfale sulla pista d’atletica, all’interno dello stadio del Centro Sportivo di Sesena.
 
A tutti i partecipanti saranno assegnati una medaglia di finisher e un attestato di partecipazione.
 
Iscrizioni ancora aperte presso l’ufficio gare al Pala Dolomiti in Piazza San Giacomo a Pinzolo dalle ore 16:00 alle 19:00 oppure domenica, prima della gara, dalle 08:00 alle 10:00.
A premiare i maratoneti della Mezza, sarà presente anche il giovane promettente campione di casa nei 400 metri, Mario Antolini, nato e cresciuto agonisticamente nell’Atletica Tione, oggi in forze all’Atletica Valle di Cembra e pronto per il prossimo anno a correre per la Quercia Trentingrana di Rovereto.

Cronaca edizione 2021
https://www.podisti.net/index.php/cronache/item/7729-val-rendena-tn-1-dolomitica-run-half-marathon.html#!DSC02543
 
Lunedì, 12 Settembre 2022 10:41

Guastalla (RE) - 1^ Guastalla Half Marathon

Domenica 11 settembre 2022 - Si è corsa questa mattina la 1^ edizione della Guastalla Half Marathon - 3° Memorial Cinzia Sandri, complessivamente hanno portato a termine la gara 128 atleti; oltre a loro circa un centinaio hanno preso parte ai due percorsi non competitivi di 5 e 10 km. 
In campo maschile a vincere è stato il mantovano Alberto Marogna (Runcard) in 1:13:26 precedendo William Talleri (Pol. San Vito) 1:14:03 e Fabio Poggi (Pol. San Vito) in 1:18:01.
Tra le donne a vincere è stata Rosa Alfieri (Circolo Minerva) in 1:30:19, seconda Chiara Salsi (G.S. Self RE) in 1:33:45, terza Natalia Pagu (G.P. Avis Novellara) in 1:35:31.

Domenica, 04 Settembre 2022 18:42

Castelnovo ne' Monti (RE) - Trail della Pietra

SERVIZIO FOTOGRAFICO QUI - VIDEO IN FONDO ALLA PAGINA - Il Trail della Pietra si rinnova presentando "Inferno" la nuova distanza di 37 km che si va ad aggiungere ai classici percorsi a "Paradiso" di 13 e "2Purgatorio" di 22 km.
La scelta dello stone Trail Team ha pagato, la gara ha guadagnato lustro ed il risultato partecipativo è stato molto positivo con 420 classificati contro i 303 del 2021 ed i 406 del 2019 ante covid.
Nella 37K gli arrivati sono stati 102, nella 22K 164, infine nella 13K 154.



Nella "Inferno" maschile vittoria per Giulio Piana (Mud&Snow) in 3:37:45 davando al compagno di team Roberto Gheduzzi in 3:40:54, terzo Patric Gaspari (Runcard) in 3:44:04.



Tra le donne successo per Dinalhee Calzolari (Mud&Snow) in 4:52:46, seconda Elena Di Vittorio (Cus Parma) in 4:56.44, terza Silvia Cortesi (Mud&Snow) in 5:03:57.



Nella distanza media di 22K "Purgatorio", successo per il reggiano Riccardo Gabrini (Amorotto ASD) in 2:00:54, alle sue spalle Fabio Pinelli (Amorotto ASD) in 2:15:28, terzo Federico Davoli (Atletica Reggio) in 2:21:26.



Tra le donne a chiudere vittoriosa nel "Purgatorio" è stata la reggiana Giulia Botti (Mud&Snow) in 2:43:16, alle sue spalle sono giunte Rossella Munari (Sampolese) in 2:48:20 e Serena Moraccini in 2:50:31



Nella distanza corta di 13K vittoria per Marco Ghelfi (Runcard) 1:10:07, al secondo posto Enrico Rivi (Amorotto ASD) in 1:10:31, terzo Claudio Franchi (Stone Trail Team) 1:13:51



Tra le donne nel "Paradiso" vittoria di Isabella Morlini (Atl. Reggio) in 1:18:54 che è giunta 8a assoluta battendo la stragrande maggioranza degli uomini come spesso le accade.
Alle spalle della reggiana Morlini sono giunte l'ex astista di caratura nazionale Gloria Gazzotti in 1:26:03 e Antonella Bignardi in 1:26:17, entrambe dello Stone Trail Team.



Notevole partecipazione anche nel settore giovanile con circa 50 bambini a darsi battaglia nel minitrail, tutte le foto delle gare giovanili sono qui: SERVIZIO FOTOGRAFICO.
Complessivamente abbiamo raccolto la soddisfazione dei partecipanti che hanno apprezzato la varietà del percorso che li ha anche visti attraversare, nel percorso lungo, un guado sul fiume Secchia.




SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

VIDEO

SERVIZIO FOTOGRAFICO - CLASSIFICA GENERALE - Federico Rondoni e Laura Ricci hanno vinto oggi la XXI edizione del Giro della Pietra che si è svolto a Castelnovo ne' Monti in una caldissima giornata di sole.
Il 20enne talentuoso atleta, figlia d'arte, è allenato dal campione Olimpico Stefano Baldini ed è campione italiano Junior di mezza maratona in carica; nel novembre del 2021 vinse il titolo correndo a Roma in 1h08'37".
La gara odierna di Rondoni non è stata una passeggiata, ha infatti sudato parecchio per avere la meglio sul 30enne locale Riccardo Gabrini.



Subito dopo il via, lo specialista delle gare in montagna Gabrini, tesserato per il team "Amorotto Trail" di Carpineti, ha preso la testa della gara senza più lasciarla sino a 3 chilometri dal traguardo; solo dopo un'impegnativa rimonta Federico Rondoni è riuscito a colmare un gap di 100 metri involandosi verso uno spettacolare tratto finale che lo ha visto chiudere la gara in 58'55" davanti a Gabrini, che superato non è riuscito a rispondere ed è giunto sul traguardo in 59'34"; terzo ad oltre 3 minuti dal vincitore è Giuseppe Castiello (Modena Runners) in 1h02'16.



In campo femminile la gara ha visto il dominio di Laura Ricci (Pod. Formiginese) che ha corso solitaria tutta la gara chiudendo in 1h13'46", alle sue spalle è giunta Dinahlee Calzolari (Team Mud & Snow) in 1h16'36", terza Lorena Belli (Atl. Reggio) in 1h19'40".
Da segnalare la bella prova di Enrico Bini, primo cittadino di Castelnovo Monti, che ha portato a termine la gara competitiva dopo 5 anni di assenza.

 

L'evento organizzato molto bene dall'Atletica Castelnovo Monti in memoria di Mauro Paoli e Gigi Rossi Gallani, ha visto tagliare il traguardo poco meno di 200 concorrenti; di loro ben 55 uomini e 30 donne sono stati premiati.




 

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE LA GALLERY


CLICCA SULL'IMMAGIN PER VEDERE LA GALLERY


Parigi 3 Aprile 2022 - L'etiope Deso Gelmina ha vinto l'edizione 2022 della Paris Marathon in 2:05:07, tra le donne vittoria per Judith Jeptum in 2:19:56.
Ennesima gara maiuscola per l'emiliano d'adozione Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva) che ha chiuso 13° in 2:10:22 ma primo tra gli over 40.
Non ha tuttavia migliorato il suo personal best di 2:10:10 ottenuto nel 2021 a Siviglia. Qui le informazioni sull'atleta.

I passaggi di El Fathaoui



Ordine d'arrivo maschile:

1 6 Deso GELMISA - M | Età 24  - 02:05:07
2 2 Seifu TURA - M | Età 24 - 02:05:10
3 16 Morhad AMDOUNI - M | Età 33 - 02:05:22
4 5 Abeyneh DEGU - M | Età 23 - 02:06:03
5 9 Olika ADUGNA - M | Età 22 - 02:06:27
6 3 Hillary KIPSAMBU - M | Età 37 - 02:06:53
7 15 Mohamed Reda EL AARABI - M | Età 32 - 02:06:55
8 12 Limenih GETACHEW M | Età 31 - 02:07:27
9 10 Aychew BANTIE - M | Età 26 - 02:07:44
10 1 Asefa MENGSTU - M | Età 34 - 02:08:29
11 4 Mekuant AYENEW - M| Età 30 - 02:10:11
12 20 Denis CHIRCHIR - M | Età 32 - 02:10:18
13 18 Yassine EL FATHAOUI M | Età 40 - 02:10:22

Ordine d'arrivo femminile:

1 203 Judith JEPTUM - F | Età 26 - 02:19:48
2 212 Fantu JIMMA - F | Età 34 - 02:22:52
3 202 Besu SADO - F | Età 25 - 02:23:16
4 207 Adanech ANBESA - F | Età 24 - 02:24:07
5 210 Yenenesh DINKESA - F | Età 27 - 02:24:09
6 208  Jackline CHEPNGENO - F | Età 29 - 02:24:59
7 209  Meseret BELETE - F | Età 22 - 02:25:41
8 214 Janet RUGURU - F | Età 29 - 02:25:57
9 205 Beyenu DEGEFA - F | Età 22 - 02:26:18
10 216 Lindsey FLANAGAN - F | Età 31 - 02:26:54
 
 

 

 
 
Sabato, 02 Aprile 2022 17:12

1:09:09 per Sofiia Yaremchuk a Praga

Gran miglioramento per Sofiia Yaremchuk nella mezza maratona di Praga. La 27enne dell’Esercito demolisce il record personale con il tempo di 1h09:09 e firma un altro progresso sulla distanza. Stavolta toglie oltre un minuto al proprio limite, poco più di un mese dopo essere scesa a 1h10:13 sulle strade di Napoli il 27 febbraio. È il tempo più veloce per un’italiana nelle ultime otto stagioni, da quando Valeria Straneo riuscì a correre in 1h08:55 ai Mondiali di Copenhagen nel 2014. Un risultato con il quale diventa la quinta di sempre a livello nazionale (quarta se si considerano soltanto i crono ottenuti su un percorso omologato per riconoscere i record) e ormai si avvicina al primato italiano stabilito nel 2011 da Nadia Ejjafini con 1h08:27 a Cremona, rimasto a 42 secondi. Continua a crescere l’atleta di origine ucraina allenata da Fabio Martelli, campionessa tricolore sui 10 km nella scorsa stagione prima dell’esordio vincente in maratona a Venezia con 2h29:12.

Nella capitale della Repubblica Ceca è protagonista di una gara eccellente, condotta per almeno quindici chilometri al ritmo del record italiano, con passaggi intermedi di 16:00 al quinto, 32:16 al decimo e 48:48 al quindicesimo, poi 1h05:32 dopo venti chilometri. Si piazza quinta al traguardo, mentre il podio è interamente keniano: si impone Nesphine Jepleting (1h06:57) a precedere Irene Cheptai (1h07:16) e Brenda Jepleting (1h08:39), quarta l’etiope Ftaw Zeray (1h08:53) in una mattinata fredda con vento gelido e temperatura intorno allo zero. Anche al maschile domina il Kenya e il successo va a Mathew Kipkorir Kimeli (59:46) nei confronti di Benard Kimeli (59:59) e Weldon Langat (1h00:57).

“Davvero contenta - sorride Sofiia Yaremchuk - perché puntavo a chiudere sotto l’ora e dieci minuti e ho tenuto un bel ritmo per tutta la gara, pur calando un po’ nel finale ma senza soffrire troppo. Stavo molto bene, anche se il freddo e il vento si facevano sentire. Questa mattina, prima del via, ha anche nevicato. Ma quando si è pronti il risultato arriva e sono partita per quello, correndo subito forte. C’era la possibilità di scendere anche sotto 1h09 ma vorrà dire che diventa quello il prossimo muro da superare. Sì, adesso i record italiani dei 10 km (31:52, ndr) e della mezza maratona sono obiettivi realistici. Ho trascorso due periodi in altura, a febbraio in Kenya tornando poco prima della mezza di Napoli che era il mio rientro dopo la maratona di Venezia, quindi non ero ancora al massimo e dovevo ritrovare le sensazioni di gara. Poi come ho già fatto in passato sono andata in Kirghizistan, a una quota più bassa, per svolgere lavori di qualità e sono scesa sette giorni fa. All’arrivo ho pensato che questo era un regalo per il mio tecnico Fabio Martelli, visto che domani è il suo compleanno, e la dedica è per l’Esercito a cui sono grata. Ora voglio fare il tifo per gli altri atleti italiani che saranno impegnati domani nelle corse su strada, il mio pensiero è per loro”.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina