Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 06, 2024 704volte

Campaccio senza RAI e con una Battocletti convalescente

Il podio maschile della gara internazionale Il podio maschile della gara internazionale Foto: R Lollini da Atletica Italiana TV

Si è disputata oggi 6 gennaio 2024 la 67^ Edizione del Campaccio, gara cross "level Gold", per World Athletics. Per fare un paragone con il ciclismo, il Campaccio, al pari dei cugini “rivali” della 5 Mulini, sono come le due classiche monumento Milano-Sanremo e Giro di Lombardia. Ma questo alla RAI non interessa. Niente diretta. Meglio il rugby e non parliamo di un match della nazionale o del Pro14. E meno male che non c’erano eventi di “biliardo a motore” o “tuffi in salita”, altrimenti avrebbero trasmesso quelli. Ma va bene così ed anzi complimenti a commentatori e regia di “Atletica Italiana TV”. Sempre sul pezzo in telecronaca, con tanti nomi citati e molti ospiti preparatissimi. Ce la siamo goduta in streaming e di certo non abbiamo sentito nessuna nostalgia della rete di stato, anzi…

Dopo la copiosa pioggia di venerdì, stamane il cielo ha concesso una pausa. Si è corso all’asciutto ed anche il terreno, sebbene leggermente allentato, mostrava pochi tratti di fango, quasi sempre facilmente aggirabili. Prima degli assoluti hanno corso master e giovanili per un totale record di quasi 2000 iscrizioni, con almeno 7000 presenze globali qui a San Giorgio su Legnano (MI). Livello master come sempre molto alto con runner da tutt'Italia e prestazioni da campionati nazionali. Nelle varie manche successi di categoria per Stefano Bascherini SM35, Michele Salvatore SM40, Alberto Mosca SM45, Gabriele Beltrami SM50, Stefano Simi SM55, Domenico Caporale SM60, Maurizio Leonardi SM65, Francesco Macrì SM70, Rudi Bassani SM 75, Oscar Iacoboni SM85 ed Angelo Cerello, un SM90!

Tra le signore, tutte concentrate in un’unica batteria, vincono Cristina Ballabio SF35, Francesca Malnati SF40, Francesca Durante SF45, Cinzia Zugnoni SF50, Claudia Gelsomino SF55, Caterina Fornasa SF60, Giordana Baruffaldi SF65, Annamaria Galbani SF70 e Daniela Bruno di Clarafond SF80 e francamente, quando leggiamo certi cognomi, ci sentiamo veramente dei poveri plebei ;-).

Passando ai giovani a cui auguriamo che questi risultati possano essere un bel trampolino di lancio per futuri successi, ecco i nomi dei vincitori: Lydia Ghizzoni e Achille Beccari Ragazze/i, Viola Fasano e Federico Giardiello Cadette/i, Soraya Pedroncelli e Pietro Gosatti Esordienti, Carolina Bagnati e Riccardo Andreatta Allieve/i. Per ogni risultato in dettaglio, e se ci fossimo dimenticati di qualcuno... potete cliccare qui.

Nella gara internazionale assoluta femminile il successo va alla burundese Francine Niyomukunzi, ma la vincitrice morale è Nadia Battocletti che giunge seconda a soli 4 secondi, malgrado una settimana di febbre, tonsillite che non gli consentiva nemmeno di mangiare ed antibiotici. Eroica. Terza una Giovanna Selva che veniva da un ottimo quarto posto alla BoClassic.
Al maschile non avevamo molte speranze, ulteriormente ridotte dai forfait di Neka Crippa e Yohannes Chiappinelli. Infatti i nostri migliori saranno Iliass Aouani, ottavo a 1’15”, Pasquale Selvarolo (nono) e Luca Alfieri (decimo). Nell’albo d’oro entra il nome del keniota Daniel Ebenyo col tempo di 29’16”, unico a contrastarlo validamente l’ugandese Oscar Chelimo giunto dopo 6”. Podio completato dal rwandese Nimubona con 29’44”. A livello Junior/Promesse, nella gara internazionale i migliori sono stati Nausicaa Barberini Magnani, Vittore Simone Borromini (J) insieme a Adele Roatta, Celestin Ndikumana (P).  Nel cross corto, a conclusione di questa lunga giornata, successi per Silvia Oggioni e Luciano Spettoli.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina