Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 09, 2020 426volte

Alex Tucci e Christian Modena, scalate sui gradini di casa

Tucci e Modena, i due scalatori Tucci e Modena, i due scalatori Foto Facebook

Ha scalato l’Everest pur stando in casa: Alex Tucci, architetto paesaggista e ultra trail runner di Atessa (PE), ha salito i 32 scalini  con un alzata di 20cm - per 90.176 volte raggiungendo, in sette giorni, dal 23 al 29 marzo, quota 9248 metri di altezza! E tutto per sensibilizzare a rimanere in casa e per raccogliere  fondi…

 “Non mi sarei mai aspettato nella mia vita di fare un’esperienza simile fra le mura di casa.  Devo dire che è stato tutto piuttosto divertente, diversa e stimolante soprattutto per la grande adesione che c’è stata e spero che continuerà ad esserci nei prossimi giorni con la raccolta fondi contro il coronavirus. Sicuramente solo ai tempi della quarantena potevo realizzarla. Amo correre all’aperto e mi mancano le montagne, ma per il momento mi sono accontentato di ‘scalare’ i gradini di casa”, le parole di Alex. 

E Alex, che ha pensava di chiudere la raccolta in favore dell’Ospedale di Atessa al termine della sua prova, ha deciso di lasciarla ancora aperta, con la possibilità di donare al seguente link https://www.gofundme.com/f/oltre-l039everest-contro-il-coronavirus?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1&fbclid=IwAR1_34FkcBaovUTH7RA6iqzHT3JdA0mOTM4oUubFl0cIfL2DyGuuvtW79sM 

1000 euro sono stati già raccolti. 

Christian Modena, altro amante delle corse in montagna, a Mori (TN) ha festeggiato il compleanno salendo i 35 scalini della scala di casa sua, con un’alzata di 18 cm, per 770 volte, raggiungendo quota 4851 metri sul livello del mare (26950 scalini) in 5h05:44.

Su Facebook ha così commentato la sua impresa: “Ho festeggiato in modo speciale.. Una gara tutta mia, le scale di casa. Sarò uno sciocco, mi sento come alla fine del Tor des Geants, ma sono felice... Un pensiero Vero, Sincero, a chi sta soffrendo...Noi italiani siamo dei duri, nello sport, e nella vita, e ci rialzeremo”.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina